Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


TIEZZO - Querin: tanti infortuni ma fiduciosi per il girone di ritorno

Il direttore sportivo granata fa il punto sul girone: “Il Montereale è la squadra che mi ha impressionato di più, la Cordenonese 3S è la più attrezzata, mentre la Ramuscellese ha un grande attacco e riesce a colmare qualche lacuna con la solidità del gruppo”


In attesa del ritorno in campo nel girone A di Seconda Categoria, il Tiezzo scalda i motori e cerca di recuperare quanti più calciatori possibili dai tanti infortuni che hanno penalizzato il loro girone d’andata. Per avere il punto della situazione in casa granata, abbiamo chiesto al direttore sportivo Paolo Querin: “Siamo ripartiti quest’anno con il gruppo che si salvò l’anno scorso. I tanti infortuni ci hanno penalizzato un po’ ma nelle ultime partite abbiamo risolto qualcosina ed abbiamo iniziato a far risultato. Con questa lunga pausa speriamo di recuperare tutti e vediamo cosa succede in vista della ripartenza. Il campionato non è il solito perché senza la retrocessione non ci sono gli stessi stimoli, diventa un campionato transitorio in cui o si punta a vincere, o si può solo formare un gruppo solido per dare continuità, che è quello che stiamo facendo da tre anni. Facciamo crescere i giovani, nel mercato invernale abbiamo portato a casa un ragazzo 2002 molto bravo e serio, Alberto Bachin che è un difensore ex Fiume Veneto che va a fare il paio con Francesco Matiuz, arrivato a giugno anche lui un giovane di ottima prospettiva che vogliamo far crescere”.

GIRONE D’ANDATA – “È stato insolito perché gli infortuni sono più che raddoppiati e penalizzano tante partite. Si vede comunque che le squadre di vertice hanno qualcosa in più e lo stanno dimostrando. Tutte le partite, però, sono combattute ed ognuno può perdere contro chiunque. A me è piaciuto moltissimo il Montereale, la Cordenonese 3S è la più strutturata a livello di nomi e potrebbe dare qualcosa in più, mentre la Ramuscellese ha un ottimo attacco, manca qualcosina ma la solidità del gruppo sta facendo la differenza. La Liventina l’abbiamo affrontata ad inizio campionato e devo dire che mi ha fatto un’ottima impressione, purtroppo abbiamo dovuto affrontare tutte queste squadre senza la possibilità di effettuare sostituzioni ma si vede che sono le squadre costruite per far molto bene”.

GIRONE DI RITORNO – “Sarà tutto da scoprire perché questa lunga pausa ovviamente può aver scombinato tutti i piani e mi auguro che non porti ulteriori infortuni. Bisogna dire che allenarsi non sottopone il fisico agli stessi sforzi di una partita quindi ci si dovrà riabituare al ritmo da gara. Bisognerà capire le squadre con quanti uomini torneranno, quanti potranno tornare dopo la positività con la regola del return to play e non sarà semplice gestire tutte le situazioni. Sarà un terno al lotto e tanti fattori potranno condizionare il girone di ritorno, non sarà semplice per nessuna società e si vivrà alla giornata perché i ragazzi studiano, lavorano e non si sa con chi vanno a contatto. Sarà un’incognita e speriamo che questo periodo difficile passi, tenendo duro soprattutto per i settori giovanili, i prossimi anni ci saranno un po’ di problemi sotto questo punto di vista”.

MISTER COZZARIN – “È contentissimo del gruppo che siamo andati a creare anche se non l’ha potuto avere mai a completa disposizione, ma è fiducioso per il ritorno perché sa bene le potenzialità dei ragazzi e devono soltanto voler far bene”.

CLASSIFICA – “C’è qualche rammarico perché abbiamo buttato via due-tre partite, come quella contro il Futuro Giovani in cui con la mentalità giusta avremmo potuto portare a casa i tre punti. Secondo me avremmo potuto collezionare qualche punto in più”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 21/01/2022
 

Altri articoli dalla provincia...






PRIMA A - Settebello Azzanese, tripla per Bolgan

Non accenna a fermarsi l’Azzanese. Nonostante la promozione e il primo posto ormai certi, i biancazzurri continuano a dare spettacolo e si aggiudicano l’anticipo della 29^ e penultima giornata d...leggi
21/05/2022













Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08872 secondi