Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PORDENONE - Colpo grosso a Perugia. Cambiaghi regala la speranza

Prima vittoria esterna dei neroverdi in campionato. Gara avvincente decisa da un eurogol del giovane attaccante di Tedino. Dopo sette risultati utili consecutivi fermata la corsa del Perugia. Prima volta senza subire reti in trasferta

PERUGIA-PORDENONE 0-1
Gol: 45′ st Cambiaghi.

PERUGIA (3-5-2): Chichizola; Sgarbi, Angella, Dell’Orco; Ferrarini (12′ st Falzerano), Segre (37′ st Ghion), Burrai, Kouan (12′ st Santoro), Lisi (37′ st Righetti); Matos, De Luca (24′ st Carretta). A disp.: Fulignati, Rosi, Gyabuaa, Vanbaleghem, Curado, Zanandrea, Sulejmani. All. Alvini

PORDENONE (4-3-3): Perisan; Zammarini, Barison (1′ st Sabbione), Bassoli, Perri; Gavazzi (26′ st Vokic), Magnino, Lovisa (37′ st Onisa); Cambiaghi, Butic, Mensah (9′ st Iacoponi). A disp.: Bindi, El Kaouakibi, Stefani, Pellegrini, Secli, Dalle Mura, Maset, Vokic, Sylla. All.Tedino.

ARBITRO: Miele di Nola. Assistenti Ranghetti di Chiari e Vivenzi di Brescia. Quarto ufficiale Catanoso di Reggio Calabria. Var: Prontera di Bologna. Avar: Marchi di Bologna.

NOTE: ammoniti Gavazzi, Lisi, Lovisa e Zammarini. Angoli: 2-7. Recupero: 1′ pt, 4′ st.
 
PERUGIA - Minuto 90 di una gara avvincente e giocata da entrambe le squadre a mille all'ora, con la difesa umbra costretta nella propria area  per un corner, libera un difensora ma la sfera arriva al limite dell’area sui piedi di Cambiaghi, pronto e preciso nel calciare a rete e mettere il pallone sotto l’incrocio dei pali. Gol bello, quanto importante per violare il "Renato Curi" di Perugia, portando a casa la prima vittoria esterna della stagione, per iniziare nel migliore dei modi il girone di ritorno e rispondere al successo dell’andata dei grifoni umbri. Inutile dire, che la vittoria assume un sapore dolcissimo, perché giunta al termine di una gara giocata con ordine e coraggio, che permette ai ramarri di avvicinare la zona playout.
Formazione completamente rivoluzionata da Tedino, costretto a rinunciare a Pasa e Pinato squalificati e a Camporese e Misuraca, entrambi possibili prossimi partenti. Solito schieramento 4-3-3 con Perisan tra i pali, Barison e Bassoli centrali di difesa, con Zammarini a destra e Perri a sinistra. In mezzo al campo esordio dal primo minuto per Lovisa, coadiuvato da Gavazzi e Magnino, mentre in avanti Butic punta centrale con Cambiaghi e Mensah di supporto.

Fin dai primi minuti il Perugia prova a impossessarsi del match, ma il Pordenone riparte con freschezza e incisività. La prima frazione rimane vivace dove la differenza in classifica tra le due squadre si annulla, con continui rovesciamenti di fronte. Provvidenziale al 19’ il portiere di casa in uscita su Mensah a rimediare un retropassaggio di Angella, Mensah è costretto ad allargarsi ma riesce a servire Cambiaghi che di destro a porta sguarnita calcia alto. Al 39’ pericolosa la formazione biancorossa con la conclusione da fuori area di Segre con Perisan sicuro nella respinta.

Ad inizio dei secondi 45’ il tecnico pordenonese manda in campo Sabbione al posto di Barison, che nel corso del primo tempo aveva sentito un risentimento muscolare. La gara rimane frizzante, il Perugia prova a prendere campo senza riuscirci e per Perisan e soci i minuti passano senza grossi patemi, con l’azione più pericolosa che nasce con casualità da corner, con una rovesciata di Angella che termina di pochissimo sopra la traversa. Tedino manca in campo forza fresche facendo esordire Iacoponi arrivato dal Parma), Onisa (in prestito dal Sassuolo) e Vokic (prelevato dal Benevento nello scambio con Petriccione finito ai campani). La rete decisiva arriva proprio allo scoccare della conclusione del match e il gol di Cambiaghi corona anche la splendida prestazione del giovane talento scuola Atalanta. Il Pordenone sale a 11 punti, ad una sola lunghezza dal Crotone, con i calabresi che hanno però disputato una gara in meno. Prossimo impegno domenica 6 febbraio in casa contro la Spal di Ferrara.

foto dal profilo Twitter Pordenone Calcio

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da Gianpaolo Leonardi il 22/01/2022
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,14441 secondi