Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PORDENONE - Milanese: C'è da divertirsi. Finato: lotteremo insieme

I due veterani del Diana Group fanno il punto sul cammino della propria squadra al termine del girone d’andata. Il capitano: «Ringrazio chi lavora alle nostre spalle». «Basta un passo falso per cancellare quanto di buono fatto sinora», afferma il suo vice

Al termine del girone d'andata facciamo il punto della situazione con i due veterani del Diana Group Pordenone,capitan Marco Milanese ed il suo vice Federico Finato.

«I risultati parlano da soli, abbiamo messo tanta umiltà e fame in ogni partita. Dobbiamo continuare su questa strada, senza abbassare la guardia, perché tutti, le inseguitrici come noi, stiamo facendo un gran campionato - spiega Finato -. Basta un passo falso per cancellare quanto di buono fatto sino ad ora». E non è un caso che il Pordenone sia proprio lì, davanti a tutti, come sottolinea Milanese: «Da subito abbiamo saputo imporre il nostro gioco, frutto del duro lavoro settimanale e di una mentalità vincente, quindi non mi stupisce essere lì, ce lo meritiamo».

Ad impressionare i due veterani neroverdi, da otto anni con la maglia del Pordenone, è stata l'Isola 5, considerata da entrambi la squadra più difficile da battere, seguita a ruota dal Futsal Cornedo e dall'Udine City Futbol Sala, definita la vera sorpresa di questo campionato. Proprio con questi ultimi Finato ricorda con piacere il suo goal più bello: «La rete del 2-1 penso sia stata quella più importante per me sino ad ora, perché decisiva in una gara molto sentita».

Ora testa al girone di ritorno, per dare continuità al lavoro portato avanti in questi mesi, non senza sognare, come tiene a precisare Finato: «Vincere il campionato sarebbe il coronamento di un sogno, visto l'amore che provo per questi colori, ma ai tifosi dico di rimanere sempre con i piedi per terra. Continuiamo a lottare insieme».
Non da meno capitan Milanese, che rilancia: «Far parte di questa realtà è un orgoglio per tutti noi, ed un onore sia per chi è qui da tante stagioni, e sia per chi è appena arrivato. Ci tengo a ringraziare chi, con semplicità, lavora alle nostre spalle, è anche grazie a loro se abbiamo raggiunto, e raggiungeremo, grandi risultati. L'ho già detto, e lo dico nuovamente: quest'anno c'è da divertirsi!»

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 23/01/2022
 

Altri articoli dalla provincia...








SERIE B - Il Maccan si tuffa nei play-off

Si serrano i ranghi in casa Maccan Prata in vista dei play-off. A Vallenoncello, alle 16 di domani, i gialloneri affronteranno l’Isola5 nel primo di una serie di match da dentro o fuori,...leggi
13/05/2022











Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,09436 secondi