Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


TRIESTINA - Bucchi: "Servono punti. E nessun passo indietro"

Domani la triestina, reduce da due notevoli prestazioni sfociate però in altrettante sconfitte, andrà a far visita al Lecco. Crimi: dobbiamo essere più incisivi e "cattivi"

Tutto il girone A della serie C giocherà la quinta di ritorno alle 14.30 di sabato (fatto salvo per Trento-Pro Vercelli delle 15) e la Triestina sarà di scena allo stadio Ceppi di Lecco con Giorno squalificato e ancora qualche lungodegente fuori dai giochi. Fischietto in bocca a Luigi Catanoso di Reggio Calabria, bandierine in mano a Santino Spina di Palermo e Andrea Bianchini di Perugia e la tuta da quarto uomo addosso a Vittorio Emanuele Teghille di Collegno.
Il mister rossoalabardato Cristian Bucchi lancia il suo grido di battaglia: “Importante è recuperare energie fisiche e nervose, veniamo da una tre giorni con due grandissime prestazioni e zero punti e questo ci rammarica. Dobbiamo fare una grande partita a Lecco con cattiveria e cinismo. Non ci basta sentirci dire che giochiamo bene. Vogliamo far punti. Le ambizioni sono sempre le stesse, nessun passo indietro”.

E il centrocampista dell’Unione Marco Crimi: “Veniamo da due partite in pochi giorni, in cui abbiamo dominato ma non abbiamo raccolto. E’ un fattore, che va bene fino a un certo punto, perché poi i punti iniziano a mancare e noi di punti ne abbiamo bisogno. Queste due gare devono però essere ugualmente un punto di partenza. Non dobbiamo cullarci sul fatto che abbiamo sempre il pallino del gioco. Dobbiamo essere più incisivi e più cattivi nel fatto di non voler prendere gol e al tempo stesso di volerlo fare noi. Quel qualcosa, che è mancato dovremo proporlo in campo una volta individuato. Avevamo finito benissimo il 2021, adesso abbiamo ricominciato con due sconfitte per cui abbiamo bisogno di punti e dovremo lavorare certamente sugli errori commessi”.

Massimo Laudani

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 28/01/2022
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,22610 secondi