Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


BASKET FEMM. COPPA ITALIA - Tutto facile per la Delser

Le udinesi irrompono in semifinale, superando sin troppo agevolmente Firenze: 63 - 29. Affronteranno stasera (alle 20) il Brixia Brescia, che ha eliminato San Giovanni Valdarno. L’altra sfida secca (alle 16) è tra Crema e Castelnuovo Scrivia. Domani (ore 17) la finale

DELSER – FIRENZE       63 - 29
(Parziali: 11 - 7, 31 - 15, 47- 21)

DELSER: Blasigh 12, Mosetti  2, Missanelli 11, Da Pozzo 9, Molnar 9, Braida 5, Turel 11, Pontoni 2, Codolo 2, Lizzi, Buttazzoni, Ugiagbe. Coach: Riga.

FIRENZE: M. Rossini 14, Dell’Olio 3, Poggio 6, De Cassan 4, Reani 2, De Marchi, S.Rossini, Speziali, Boccalato, Polini, Galfano. Ne: Franchini. Coach: Corsini.

ARBITRI: Chiara Consonni di Ambivere (Bergamo) e Federica Servillo di Perugia.

Liberi: Delser 13/20, Firenze 5/8. Tre punti: Delser 2/7, Firenze 0/18. Rimbalzi: Delser 57 (Molnar 12), Firenze 41 (De Cassan 9). Falli tecnici: due, alla panchina di Firenze. Cinque falli:  nessuna.

UDINE. La Delser è in semifinale di Coppa Italia: affronterà (stasera alle 20, al “Benedetti”) la Brixia Brescia, che ha eliminato San Giovanni Valdarno. Dall’altra parte del tabellone si scontreranno, invece, (alle 16) Crema e Castelnuovo Scrivia.

L’ostacolo Firenze si è rivelato niente più che un normale allenamento per la formazione di Riga, comunque brava ad incanalare la gara sui propri binari e a capitalizzare la nefanda serata al tiro delle avversarie, che hanno mandato agli archivi uno sciagurato 12/61. Un dimenticabile primo quarto, forse condizionato dal reciproco nervosismo e scandito da percentuali incommentabili (5/21 per Udine, 4/17 per Firenze), vede la Delser comunque avanti di qualche lunghezza. Grazie ad un quintetto abbastanza atipico, con le due lunghe Pontoni e Lizzi a fare legna e le “incisioni” di Turel e Missanelli, la banda Riga allunga sul 20 - 9 del 14’. E non arresta la sua corsa: la difesa continua a fare il suo dovere con notevole aggressività e le percentuali si aggiustano (cosi come quelle toscane precipitano: 6/34), tanto da creare un abbondante doppiaggio alla pausa lunga. In un “Benedetti” assonnato (sarà forse stata la mancanza di incertezza, ma un pò di entusiasmo non guasterebbe e non servono nemmeno le simpatiche esortazioni dello speaker “Gaso” a scuotere l’ambiente) l’opera di demolizione prosegue nel terzo quarto: Firenze ci mette quasi 5’ per trovare la via del primo canestro e Udine - che è una bella cooperativa offensiva - se ne va definitivamente. Nel finale trovano cosi spazio anche le seconde linee e Gaia Codolo può iscriversi a referto con il suo primo canestro in carriera tra le “grandi”. Facile, sin troppo: ma stasera sarà un’altra storia. D’obbligo azzerare tutto, dimenticando soprattutto l’ampio più 25 maturato, in campionato, soltanto un paio di settimane fa.

NELLE ALTRE GARE. Nel match inaugurale, senza “sporcarsi” troppo, la favorita Crema ha superato Umbertide per 70 – 57 (parziali 21 -18, 43 - 33, 62 - 44), con 14 punti e 9 rimbalzi dell’ex udinese Liga Vente. Undici punti e 9 rimbalzi, invece nel “carniere” di Alice Nori. Nelle file umbre, 12 punti a cranio per Giudice e Cabrini mentre, sul tabellino di Kotnis, spiccano 9 punti e 7 rimbalzi. Epilogo thrilling nel secondo quarto di finale con la Brixia Brescia che sorpassa (65 - 60) la Bruschi San Giovanni Valdarno al tramonto del match. A 50” dal traguardo le toscane sono ancora avanti sul 60 - 59, ma, dopo l’ennesima conclusione fallita da Bove (decisamente in serata no, la capitana: 0/11 dal campo), De Cristofaro firma il jump del vantaggio lombardo, mentre il minuto chiamato da Matassini produce una…palla persa. Con una coppia di liberi Zanardi (18 punti, 6 rimbalzi e 5 assist) la chiude, certificando lo sbarco della Brixia in semifinale. Tra le sconfitte spiccano i 23 punti (conditi da 7 rimbalzi) di Antonia Peresson. Nell’ultima partita Castelnuovo Scrivia ha superato con enorme fatica, in rimonta, la Cestistica Spezzina, che aveva chiuso i primi 20’ avanti addirittura di 17 lunghezze (42 - 25). Punteggio finale per le piemontesi 67 - 63, score maturato soltanto negli ultimi 30 secondi di gioco. Le migliori tra le vincitrici: Rulli (23 punti e 12 rimbalzi) e Bonasia (14, ma 7 perse). Per le liguri 14 punti fatturati da N’Guessan, 13 a testa da Castellani e Templari. (r.z.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/2RQP6eW.jpg

https://i.imgur.com/jqmktBZ.jpg

https://i.imgur.com/SxgybEN.jpg

https://i.imgur.com/qmrZanr.jpg

https://i.imgur.com/1xva4m3.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 04/03/2022
 

Altri articoli dalla provincia...










BASKET FEMM.. A2 - Bacchini nuovo jolly Delser

La Women Apu Libertas Basket School Delser Udine annuncia il suo quarto nuovo acquisto in vista della stagione 2022/23 di serie A2 femminile. In vista del prossimo campionato, la società del p...leggi
15/06/2022







BASKET - Il Friuli si tinge d'azzurro

Mentre Apu Old Wild West e Gesteco si apprestano ad affrontare la rispettive fasi finali per la promozione, il mondo cestistico del Friuli - Venezia Giulia è pronto a v...leggi
03/06/2022


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,14648 secondi