Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


UISP - Pareggio di rigore tra San Giorgio e Spilimbergo

Termina 2-2 la sfida tra le due compagini nella Coppa nazionale. Partita divertente e coinvolgente, a vincere è lo sport

Riprende finalmente la Coppa nazionale Uisp, con il match tra San Giorgio e Spilimbergo.  Inizio sprint degli ospiti, forti di  un pressing forsennato che produce tre ghiotte occasioni in appena 5’, fallite però da Burelli e D’Andrea. La partita poi si stabilizza, infiammandosi sul finire della frazione: si fa vedere il San Giorgio con Sgabbi che spara fuori dalla breve distanza una corta respinta di Latte (di ruolo difensore ma schierato eccezionalmente in porta a causa delle defezioni di tutti gli estremi ospiti); risponde lo Spilimbergo con Burelli che non riesce a deviare in rete un bolide di Sacilotto.

Dopo l’intervallo, si sblocca il match. I padroni di casa passano in vantaggio grazie a Marcati, abile a finalizzare un bella azione sulla destra di Sgobbi. La reazione degli ospiti non si fa attendere: ennesima sortita offensiva di Burelli, che viene atterrato in area. Rigore ineccepibile, sul dischetto si presenta D’Andrea: il tiro viene respinto, ma sulla ribattuta l’attaccante insacca il gol del pareggio.  Lo stesso D’Andrea sfiora il ribaltone poco dopo, centrando in pieno la traversa con una potente punizione dai 18 metri.  Spinge lo Spilimbergo ma è il San Giorgio, sornione, a infilare il 2-1: imbeccata geniale per la ripartenza di Del Bianco, che supera il portiere avversario con una conclusione beffarda.

Gli ospiti si giocano il tutto per tutto e i loro sforzi vengono appagati sul finale. Verticalizzazione di Dreosto per Burelli, che si libera del marcatore e serve a centro area Berton, fermato fallosamente. È ancora rigore e D’Andrea può così siglare la doppietta personale guadagnandosi la palma di migliore in campo.
L’ultima emozione della sfida arriva in pieno recupero: Bratti lancia Burelli che calcia al volo, con la palla che finisce di poco alta sopra la traversa. La gara termina così 2-2: pari e patta, a vincere è lo sport e il piacere di divertirsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/03/2022
 

Altri articoli dalla provincia...






LCFC - Arzene, una coppa di... rigori

AURORA SAN FOCA – ARZENE 6-7 dcr (3-3) Gol: Basso (AR), Basso (AR), Mingozzi (AU); st Corazza (AU); pts Dal Pozzo (AR); sts Rocco (AU)Sequenza rigori: Toffolo (AU) alto, Riggi (A...leggi
26/06/2022











VECCHIE GLORIE - Varmo corsaro sul Casarsa

Dopo il passo falso casalingo contro lo Zoppola, festeggia la vittoria il Varmo, che nella 4^ giornata del girone 2 del torneo Vecchie Glorie stana il Casarsa. Al “Titti Della ...leggi
24/05/2022


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,10559 secondi