Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


FIGC - Cocolo: che arbitraggio! Muglia e Inter contate

I commenti al turno di campionato del sabato, che ha visto le affermazioni di Deportivo, Tagliamento e Pieris sulle compagini giuliane

DEPORTIVO F.C. - MUGLIA FORTITUDO 6-0

Maurizio Minatelli (uno dei capisaldi del Muglia Fortitudo): “Eravamo in undici contati in questa trasferta a Udine. A metà del primo tempo il nostro Francesco Digiorgio si è stirato e siamo rimasti praticamente in dieci, per quanto lui sia restato là davanti… fermo. Poi, dopo l’intervallo, non è rientrato in campo per non rischiare. Dobbiamo tra l’altro ringraziare suo papà Leonardo, che è venuto a farci da guardalinee. Tornando alla partita, loro sono una bella squadra. Giocavano, correvano e pressavano e hanno chiuso il primo tempo avanti per 4-0 grazie a un paio di belle azioni e un paio di scambi ben fatti. Poi, nella ripresa, hanno rallentato e gestito, hanno fatto i cambi e comunque ci hanno fatto altri due gol. Noi siamo in difficoltà per gli infortuni e in più avevamo le squalifiche dovute alle tre espulsioni decise dall’arbitraggio della precedente partita”.

INTER SAN SERGIO - TAGLIAMENTO 3-4

Flavio Mongardini (difensore dell’Inter San Sergio): “Eravamo contati ed abbiamo perso con gli ultimi 4-3… Sfortunatamente non abbiamo mezze misure, o siamo tanti o pochi e stavolta eravamo così. Purtroppo da inizio stagione alcuni di noi hanno delle difficoltà per motivi lavorativi e alcuni, addirittura, si sono trasferiti fuori regione. Cercheremo di onorare il campo fino a fine stagione e poi faremo le valutazioni. Le nostre reti sono state una di Polese su rigore e due di Bosco”.

SAN LUIGI - PIERIS 0-3

Riccardo Cocolo (allenatore del San Luigi): “Certi arbitraggi ti fanno passare la voglia di fare sacrifici, anche perché non ti rispondono quando chiedi qualcosa. Tra l’altro hanno i rimborsi spese, che paghiamo noi… Ho detto il mio pensiero al direttore di gara. L’altro sabato abbiamo giocato a Bibione contro il Tagliamento. L’arbitro non era contento di dover andare fin là senza avere un maggiore rimborso della benzina rispetto ad andare a Udine, eppure è stato bravo nella direzione. Dovrebbero venire a controllare le prestazioni dei fischietti. Sono stati annullati due gol regolari al nostro Moscolin e ci sono stati negati due rigori. A loro ne è stato dato uno, invece, per un fallo che era in realtà fuori area. Però va detto che prima di questo penalty ce ne era uno comunque per il Pieris non fischiato. Un peccato perché le due squadre hanno giocato e corso fino alla fine. Loro ci hanno fatto gol con un tiro e mezzo praticamente al di là del rigore, perché una conclusione è stata deviata in porta”.

Michele Santostefano (tecnico del Pieris): “La partita è stata emozionante, l’abbiamo giocata come l’avevo impostata. Il San Luigi può recriminare su alcune decisioni arbitrali avverse, ma oltre ai gol (due di Altobelli e Pacor su rigore), le occasioni più clamorose le abbiamo avute noi. Forse lo 0-3 è eccessivo, ma se c’era una squadra che doveva vincere, eravamo noi. Questo è il calcio”.

Massimo Laudani

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 20/03/2022
 

Altri articoli dalla provincia...





FIGC - Pieris combattivo ma la spunta il San Luigi

A Pieris si gioca alle 16 il quarto di finale valevole per l'assegnazione del titolo regionale, con un gran caldo che non ha però influito sulla prestazione delle due squadre che si sono date battaglia per tutto il cors...leggi
23/05/2022














Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,12966 secondi