Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE A - Udinese distratta, lo Spezia ringrazia

Nonostante l’iniziale vantaggio firmato da Molina, al settimo bersaglio stagionale, la formazione di Cioffi si congeda dal proprio pubblico con una sconfitta, figlia di una prestazione insufficiente. Tre le reti incassate, inutile l’ultimo guizzo di Marì. Esordio (da attaccante…) di Benkovic

UDINESE – SPEZIA    2 - 3
Gol:
26’ pt Molina, 35’ pt Verde, 48’ pt Gyasi, 2’ st Maggiore, 49’ st Marì

UDINESE: Silvestri, Perez, Marì, Nuytinck (43’ st Benkovic), Molina, Pereyra (31’ st Arslan), Walace, Makengo (8’ st Samardzic), Udogie (31’ st Soppy), Pussetto (8’ st Nestorovski), Deulofeu. A disposizione: Padelli, Gasperini, Zeegelaar, Jajalo, Ballarini, Pafundi. Allenatore: Cioffi.

SPEZIA: Provedel, Amian, Erlic, Nikolaou, Reca (31’ pt Ferrer), Maggiore (39’st Kovalenko), Kiwior, Verde (22’ st Bertola), Agudelo (22’ st Antiste), Gyasi (39’ st Salcedo), Manaj. A disposizione: Zovko, Bourabia, Sala, Podgoreanu, Sher, Nguiamba, Strelec. Allenatore: Motta.

ARBITRO: Aureliano di Bologna. Assistenti: Margani e Zingarelli. Quarto uomo: Prontera. Var: Irrati. Avar: Meraviglia.

NOTE: serata tiepida, terreno in buone condizioni. Spettatori: 20.950. Paganti: 12.834, incasso: 98.583,00. Abbonati: 8.116, quota: 86.861,66. Ammoniti: Nuytinck, Gyasi, Kiwior, Arslan, Pereyra. Angoli: 4 - 2 per l’Udinese. Recupero: 3’ + 5’.

UDINE. Non sarà quota 50. E andrà rinviato al prossimo anno lo sbarco nella zona sinistra della classifica. Forse l’assenza di motivazioni autentiche - leggasi assenza di obbiettivi concreti - probabilmente le troppe assenze (Becao, Beto e Success) e l’ Udinese si consegna ad uno Spezia sceso al “Friuli” con ben altro spirito ed il dichiarato intento di archiviare la pratica salvezza. Una prestazione molle e deludente, quella della formazione di Cioffi: nonostante i “proclami” della vigilia, infatti, i bianconeri non hanno trovato la maniera di imbastire qualcosa di importante e di ricambiare l’affetto di uno stadio innamorato e alle soglie del tutto esaurito. D’accordo, la stagione porterà con sè connotati tutto sommato positivi (ultimo atto tra una settimana a Salerno), ma se è vero che rimane negli occhi e nel cuore il modo nel quale le storie si chiudono, allora è lecito supporre che nella stanza dei bottoni questa tappa non verrà archiviata sotto totale silenzio.

LA CRONACA. Lo Spezia “entra” meglio nella partita e al 3’ Manaj scuote l’esterno della rete. Al 5’ è invece Gyasi a chiamare alla parata Silvestri. Duetto Manaj - Agudelo al 9’: sul sinistro risponde ancora Silvestri. Bisogna attendere il 16’ per il primo squillo bianconero: Deulofeu dipinge un cross per Marì il cui colpo di testa è però troppo morbido e impreciso. Al 24’ è Molina ad ispirare Perez: la conclusione del difensore è però murata da…Makengo. Un minuto dopo il difensore di proprietà dell’ Atletico Madrid offre il replay: la botta di sinistro è rintuzzata in corner. Ma al 26’ l’Udinese rompe il ghiaccio: Provedel toglie dalla porta il colpo di testa di Udogie, ma non può fare nulla sul sinistro ciclonico di Molina, al settimo centro stagionale. Lo Spezia “deve” tornare a comandare e al 31’ Agudelo, sfuggito ad un distratto Udogie (entrato in un loop insolito) impegna Silvestri. E ak 35’ Ferrer (appena subentrato all’acciaccato Reca) mette al centro, Verde anticipa Udogie e gonfia la rete. Al 40’ una  nuova leggerezza dell’ex Verona permette ai liguri di usufruire di un angolo gratuito. Sugli sviluppi, Agudelo esplode un mancino potente ma leggibile: e infatti Silvestri c’è. Sembra tutto apparecchiato per qualche bevanda e invece, al terzo minuto di recupero, Ferrer castiga un Marì dal contrasto molle, invitando Gyasi alla battuta. L’attaccante sguscia tra Nuytinck e Pereyra e sentenzia Silvestri.

La ripresa si schiude nella maniera peggiore per i friulani. E’ il 2’: la difesa è ancora stiracchiando e Verde pesca Maggiore che, accampato ad un metro da Silvestri, segna la rete più comoda della carriera. Nestorovski e Samardzic sono i primi correttivi di Cioffi e, da qui alla fine, si giocherà ad una sola porta. Ma non si tratterà certo di assedio, bensì di un di accumularsi episodi occasionali. Al 16’ Samardzic pesca Perez, la cui girata di testa è alta. Minuto 29: Walace libera il destro, però smorzato e facile preda di Provedel. Ci prova poi Molina alla mezzora: ma l’argentino - di sinistro - non inquadra il bersaglio. C’è tempo e spazio pure per Soppy ed Arslan e al 37’ l’asse Deulofeu - Molina partorisce una doppia opportunità. Nulla da fare nemmeno stavolta, però, per il laterale in maglia 16. Il finale (al quale partecipa - seppur nelle vesti di attaccante aggiunto - anche Benkovic, all’esordio assoluto: e sono trascorsi 4 mesi dall’annuncio dell’acquisto del difensore croato…) è scoppiettante: per cominciare, al 43’ Marì impegna Provedel. Poi il mediocre Aureliano si inventa un rigore per un  robusto (ma nulla di illegale) intervento di Perez ai danni di Kovalenko. Direttamente dal dischetto Manaj, forse sfibrato dal duello con Marì, regala il cuoio alla curva. Prima del sipario il centrale spagnolo accorcia le distanze, correggendo di testa un cross di Deulofeu e sorprendendo Provedel. Ma a festeggiare (vittoria e matematica salvezza) è lo Spezia.

LE PAGELLE. Silvestri 6, Perez 5, Marì 5, Nuytinck 5, Molina 6,5, Pereyra 5, Walace 6, Makengo 5,5, Udogie 4,5, Pussetto 5, Deulofeu  5,5, Soppy 5,5, Nestorovski 5,5, Samardzic 6, Arslan 6, Benkovic sv. Allenatore: Cioffi 5,5. (r.z.)

Foto: pagina Twitter Udinese calcio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/WwvO1Ev.jpg

ITALIAGOL – Importante aggiornamento dell’app per tutti i dispositivi

Disponibile per Android tramite Play Store e iPhone tramite Apple Store, basterà eseguire l’update per poter usufruire della nuova versione dell’applicazione per seguire tutte le notizie e ricevere i risultati in tempo reale di tutto il calcio dilettantistico locale


- DOWNLOAD PER IOS
- DOWNLOAD ANDROID
Rilasciato un importante aggiornamento di Italiagol, l’App che da 8 anni sta accompagnando la redazione e gli utenti di FriuliGol.it nell'aggiornamento di risultati e notizie del calcio giovanile, dilettantistico e amatoriale del Friuli- Venezia Giulia.

La nuova versione è disponibile per tutti i dispositivi Android ed è scaricabile tramite Play Store (clicca qui) e per gli iPhone scaricabile tramite Apple Store (clicca qui). Per chi ha già l'applicazione installata sarà solo necessario effettuare l'aggiornamento.

Importante: una volta installata la nuova versione, gli utenti che, oltre alla lettura di risultati e news, vorranno fornire aggiornamenti dei risultati delle loro squadre, dovranno effettuare il login, o la registrazione per chi non si è mai registrato. Disponibile anche il login via account Facebook, per iPhone anche via account Apple.

https://i.imgur.com/4z0SGul.png

NOVITA’ – Ecco l’app ItaliaGol, oltre 100 campionati a portata di mano

News e aggiornamenti in tempo reale su tutti i campionati della regione, comodamente sul tuo smartphone

Da oggi disponibile su tutti gli store l’app di ItaliaGol, completamente nuova e rinnovata per restare al passo con i tempi.
Un aggiornamento necessario, dopo il boom della precedente versione, che aveva toccato la cifra record di 18.000 downloads nel solo Friuli Venezia Giulia. Il tutto in attesa del lancio del nuovo sito, che sbarcherà sulla rete prima della prossima stagione sportiva.
Con l’app ItaliaGol news, informazioni ed aggiornamenti dei risultati di oltre cento campionati regionali, in tempo reale e sempre a portata di mano su ogni smartphone.
Disponibile su tutti gli store, basterà scaricarla per essere sempre sul pezzo per quanto riguarda il calcio del Friuli-Venezia Giulia a trecentosessanta gradi con facilità, immediatezza e comodità. Non perderti tutto il bello del calcio regionale, scarica l’App ItaliaGol!


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 14/05/2022
 

Altri articoli dalla provincia...















SECONDA C - Lo scatto del Deportivo

La sconfitta col 3 Stelle e adesso il pareggio (2-2) a Marsure contro i Rangers. Tanto è bastato ai Grigioneri per soccombere nel duello a velocità supersonica con il Deportivo nel girone C di Se...leggi
22/05/2022




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,11097 secondi