Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

TENNIS - Sinner contro Alcaraz, la finale dei sogni

Al “Plava Laguna Croatia Open” di Umago, stasera (ore 20) l’epilogo che tutti si attendevano. L’altoatesino supera Agamenone, mentre lo spagnolo doma (non senza difficoltà, in tre set) un bravissimo Zeppieri. Gran Stand esaurito, ma c’è la diretta su Sky e Supertennis. Intanto Bolelli e Fognini trionfano nel doppio

E’ l’atto conclusivo, quello che tutti auspicavano. Dopo Wimbledon (vinse l’azzurro) è di nuovo Alcaraz contro Sinner: quello che da lunedi sarà il numero quattro opposto al decimo dell’attuale classifica mondiale. La Next Gen che avanza e si conferma, il futuro del tennis. Al “Plava Laguna Croatia Open” di Umago è il giorno della finale: appuntamento stasera, sul “Grand Stand Goran Ivanisevic” alle ore 20. Non ci sono più biglietti disponibili, ci si può allora “rifugiare” nella diretta proposta da Sky e Supertennis.

LE SEMIFINALI. Grande spettacolo nel primo match di giornata, con la testa di serie numero uno (e campione uscente) messa in seria difficoltà dal nostro Giulio Zeppieri. Lo spagnolo si è aggiudicato il primo parziale per 7 - 5 ma, nel secondo - con Alcaraz condizionato da un problema alla caviglia destra - il ragazzo di Latina ha confezionato un perentorio 6 - 4. Fiaccato dai crampi l’azzurro si è però sciolto nell’ultimo set, vinto dal bimbo prodigio di Murcia (alla settima finale in stagione) per 6 - 3. Il tutto in quasi 3 ore di gioco.

Molto meno equilibrata l’altra semifinale, nella quale Sinner ha dominato Agamenone in due set: 6 - 1 6 - 3 per il rosso di Sesto Pusteria che - approdato alla settima finale di una carriera ancora tutta da scrivere, la prima quest’anno - proverà ad agguantare finalmente un titolo. “Io cambierò qualcosa, ma Alcaraz credo pure - ha dichiarato Jannik - sarà una partita a scacchi…”

DOPPIO VINCENTE. Nel frattempo Simone Bolelli e Fabio Fognini hanno indicato la strada al giovane collega superando - anche grazie ad una fantastica rimonta nel secondo set dove, sotto 0 - 6 nel tie break, hanno annullato ben sei match point consecutivi - in una spettacolare finale (conclusasi verso l’una), l’inglese Glasspool e il finnico Heliovaara, settimi del seeding. Punteggio a favore della coppia azzurra, più che mai proiettata verso le Atp Finals di Torino: 5 - 7, 7 - 6, 10 - 7. (r.z.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 31/07/2022
Tempo esecuzione pagina: 0,14213 secondi