Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


PRIMOREC - Riparte da Campo, e con diversi giovani

Chiusa la positiva esperienza con la Jonica, il tecnico rientra alla base pronto ad amalgamare un gruppo con diverse novità e abbastanza numeroso, puntando ai piani alti della classifica. Al momento sono 11 i volti nuovi

Michele Campo è tornato ufficialmente sulla piazza triestina. L’allenatore ex difensore centrale, dopo la brillante stagione alla Jonica, società di Eccellenza sicula giunta ad un passo dalla promozione in serie D, si è seduto sulla panchina del Primorec. Il tecnico, per metà siciliano e per metà triestino nel sangue di famiglia, aveva usufruito di un anno di aspettativa dal lavoro, poi – una volta scaduto – ha fatto richiesta di assegnazione provvisoria ad una cattedra sicula con un 30% di possibilità di successo e 70% di permanenza sul territorio giuliano, a cui era già avvezzo dal punto di vista professionale. E la risposta ufficiale è arrivata da pochi giorni, ovvero permanenza nel capoluogo del Friuli Venezia Giulia.
E così il “Profeta” si è accomodato alla guida del Primorec, facendo scattare il lavoro estivo nella serata di martedì 2 agosto. «Nella prima settimana di lavoro abbiamo avuto una media tra le 16 e le 20 presenze, avendo alcuni giocatori in ferie – indica lo stesso “coach”-. Nei prossimi giorni alcuni di loro torneranno a disposizione, perciò restiamo in attesa di avere l’organico al completo. Poi faremo le varie valutazioni e un paio di ragazzi potrebbero andare in prestito al Primorje. E se ci dovesse una possibilità di completare ulteriormente la rosa, sfrutteremo l’eventuale occasione per rinforzare ancora la squadra».

Sono molti i nuovi arrivati al “Rouna”, ad iniziare dal reparto arretrato con i difensori Andrija Acic, un 2004 dal San Luigi, il pari età Simone Spadoni dal Muglia, il 2002 Piero Zacchigna, già rodato in prima squadra col San Giovanni e l’esterno basso destro Filip Skabar, classe 2001 dal Kras, l’ultima stagione al Costalunga.
In mezzo al campo il ’98 Geremia D’Orso dalla Triestina Victory, il 2000 Emanuele Bresich dal Kras, pure egli al Costalunga lo scorso campionato e i 2002 Alessio Giovannini dal Vesna, ma negli anni precedenti con il Kras, e Francesco Lombisani, l’ultima stagione allo Zarja e prima con San Luigi e Sant’Andrea.
Un terzetto infine per l’attacco, costituito dal più esperto Marco Bovino, classe ’96 dal Primorje, e dai giovani Matteo Casì (2003) dal Trieste Calcio e dall’esterno Nicolò Sigur, anch’egli del 2003, dal Costalunga.

(m.l.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/08/2022
 

Altri articoli dalla provincia...






SECONDA F - Opicina e Breg col vento in poppa

Una coppia al comando del girone F di seconda categoria dopo due giornate. Opicina e Breg sono le uniche due squadre che mantengono l’imbattibilità e guidano la graduatoria. Giornata caratterizzat...leggi
25/09/2022













Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,24134 secondi