Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


IL COLLAUDO - Fra Campanelle e Costalunga una buona "sgambata"

Un’amichevole per valutare le due formazioni. Il presidente Giovannini: «Abbiamo capito che possiamo lavorare bene». Il ds Passaro: «Squadra quadrata e vogliosa». Il neo tecnico dei gialloneri Gratton: «Buona la risposta dei miei giocatori»

CAMPANELLE – COSTALUNGA 2-3
Gol: 10’ Grando, 28’ Raseni; 1’st Rushiti, 26’st Grando, 38’st Romich

CAMPANELLE: Diego Loschiavo, Astore, Fogar, Gelsi, Riccardo Schiraldi, Savino, Puleo, Laknori, Raseni, Rushiti, Genis Shala. (Gherdevic, D’Orso, Krasniqi, Mauceri). All.: D’Aloia.

COSTALUNGA (primo tempo 3-5-2): Nisi, Semani, Serafini, De Mola, Marcuzzi, Romich, Bonetti, Sorgo, Moscato, Grando, Inchiostri. All.: Gratton

COSTALUNGA (secondo tempo 4-3-3): Nisi; D’Angelo, Francesco Semani, Mazzaroli, De Mola, De Sio, Romich, Bonetti; Sorgo, Inchiostri, Grando. All.: Gratton

NOTE - Nel primo tempo giocati 34’ e nel secondo 40’ su accordi societari. 

TRIESTE - Secondo test amichevole per entrambe le formazioni, una militante in Seconda Categoria (il Campanelle) e una di Prima Categoria (il Costalunga che otto giorni fa era andato a trovare il Sistiana Sesljan, vittoria per 1-0 a Visogliano). 

Andrea Giovannini (presidente del Campanelle): «Non male contro una squadra reduce dal campionato di Promozione. Questa gara ci ha fatto capire che possiamo lavorare bene. E’ stata una buona prova, ne sono contento».

Giuseppe Passaro (direttore sportivo del Campanelle): «La prima amichevole l’abbiamo giocata a Basovizza contro lo Zarja, vincendola per 4-0 grazie alla tripletta di Fogar e alla rete di Raseni, che ha segnato anche stavolta. I ragazzi hanno fatto bene pure questo incontro, pur non essendoci tutti. Si deve registrare ancora qualcosa, ma la squadra ha già dimostrato di essere quadrata e vogliosa. L’importante è essere compatti e affiatati. Abbiamo ragazzi di qualità, ad esempio Fogar ci ha dato velocità e sostanza e Laknori, un ragazzo umile, ci ha messo la solita grinta a centrocampo. Ma tutti sono stati bravi a dare il loro contributo e, tra l’altro, siamo in chiusura con il 2004 Lorik Buqaj».

Luca Gratton (allenatore del Costalunga): «Siamo partiti bene, poi abbiamo un po’ accusato gli allenamenti più pesanti fatti nei giorni scorsi e le molte assenze. Era giusto fare una sgambata per spezzarli. Ci siamo quindi ripresi bene, tutti hanno risposto altrettanto bene quando sono stati schierati. Ora, a partire da martedì 16 (dalle 20, orario migliore per chi lavora), ci alleneremo su un campo a undici di Borgo San Sergio e non più sul nostro a sette, una cosa buona visto che si giocano le partite sul campo a undici. Faremo un altro test alle 18 di sabato 20 a Muggia contro lo Zaule per metterci alla prova». 

Massimo Laudani

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 14/08/2022
 

Altri articoli dalla provincia...






SECONDA F - Opicina e Breg col vento in poppa

Una coppia al comando del girone F di seconda categoria dopo due giornate. Opicina e Breg sono le uniche due squadre che mantengono l’imbattibilità e guidano la graduatoria. Giornata caratterizzat...leggi
25/09/2022













Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,25745 secondi