Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE A - L'Udinese ribalta anche il Verona

Sesta vittoria di fila per i bianconeri (il miglior avvio di sempre nella massima categoria) che, fabbricata l’ennesima rimonta, sbancano il “Bentegodi”. Sono tre punti meritatissimi: Beto e Bijol (al 93’) vanificano il vantaggio gialloblu di Doig e consegnano alla banda Sottil il terzo posto, ad un punto dalla coppia al comando. E domenica prossima, al “Friuli”, c’è l’ incredibile sfida per il primato contro l’Atalanta

VERONA - UDINESE    1 - 2
Gol:
23’pt Doig, 25’ st Beto, 48’ st Bijol

VERONA: Montipò, Hien, Gunter, Ceccherini, Lazovic (28’ st Depaoli), Tameze, Veloso, Verdi (28’ st Hrustic), Doig (39’ st Djuric), Piccoli (17’ st Kallon), Henry (39’ st Lasagna). A disposizione: Chiesa, Berardi, Perilli, Hongla, Terracciano, Cabal, Cortinovis, Sulemana. Allenatore: Cioffi.

UDINESE: Silvestri, Becao, Bijol, Perez (13’ st Ebosse), Pereyra, Lovric (22’ st Arslan), Walace, Makengo (13’ st Samardzic), Udogie, Success (13’ st Beto), Deulofeu (36’ st Nestorovski). A disposizione: Padelli, Piana, Ebosele, Jajalo, Nuytinck, Ehizibue. Allenatore: Sottil.

ARBITRO: Minelli di Varese. Assistenti: Baccini e Colarossi. Quarto uomo: Sozza. Var: Marini. Avar: Prenna.

NOTE: serata tiepida, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Veloso, Perez, Becao, Henry, Depaoli, Pereyra. Angoli: 9 - 4 per l’ Udinese. Recupero: 1’ + 6’.

 

VERONA. La sosta non rallenta l’Udinese. Che coglie il sesto successo di fila, certificando la miglior partenza nei suoi 50 campionati di serie A. Un’ Udinese ancora una volta regina del campo, capace di rimontare (come già accaduto a Monza ed a Sassuolo, come in casa contro l’Inter) una rete di svantaggio, stavolta subita a causa di una disattenzione in retrovia. Ma contro il Verona, sinceramente, è stato tanti a pochi (ci è sembrato patetico che, per giustificare la sconfitta l’ex Cioffi, mister dalla panchina chiaramente traballante, abbia voluto aggrapparsi a qualche decisione arbitrale contraria) e già nel primo tempo i bianconeri si sono divorati almeno 4 nitide palle gol. Se poi lo sfregio decisivo è arrivato al 93’ (ancora Bijol, sempre di testa, al secondo centro di fila), va bene lo stesso. E domenica, al “Friuli”, andrà in onda un Udinese - Atalanta che, Napoli permettendo, profumerà di primato. Chi l’avrebbe detto, un mese e mezzo fa?

LA CRONACA. Due minuti scarsi e l’ Udinese è già minacciosa. Montipò sbaglia il rinvio, Udogje intercetta e serve Makengo: il piede è il destro, dunque quello meno dolece, e la palla termina a lato. Al 4’ è Becao a proporsi: l’appoggio del brasiliano è però impreciso. I bianconeri avanzano anche con i difensori: girata di Perez che Montipò mette in angolo. Ripartenza Verona al 7’: Tameze sgomma, ma il cross per Henry è devitalizzato in uscita dal prontissimo Silvestri. Becao pensa più ad offendere che a proteggere, sguarnisce un po’ la zona e i gialloblu osano: Perez spazza. Verdi, all’esordio, vuole stupire: Henry si precipita sul pallone dall’ex Torino, ma Bijol fa buona guardia. Non ci sono pause: dall’altra parte “zingarata” di Deulofeu che apparecchia per Lovric. Il destro al volo dello sloveno termina sopra la traversa. Al 17’ il catalano fa da sé anche se il rasoterra è preda di Montipò. L’Udinese sembra aver ripreso la gara in mano, ma è il Verona a passare. Minuto 23: un cross senza pretese viene “impennato” da Bijol e termina dalle parti di Doig. “Snobbato” da Pereyra, il laterale scozzese inventa un diagonale mancino rasoterra che sorprende Silvestri. Al 28’ il “Tucu” potrebbe riscattarsi. Sul servizio del solito Becao, il capitano va con il piattone sinistro: il tocco è però troppo morbido e agevola l’intervento di Montipò. Al 36’ gravissimo errore di Deulofeu che, pescato da Pereyra a qualche metro dalla meta e senza alcuna opposizione, colpisce di…spalla, collezionando una figuraccia. Walace tenta allora dalla distanza al 38’: stavolta la mira è quella giusta, ma Montipò vigila. L’ultimo capitolo di un avvincente prima frazione è ancora bianconero: sulla respinta del portiere - in anticipo su Becao - Walace prova il sinistro a giro che termina a fil di palo.

Trascorre un quarto d’ora della ripresa, lo svantaggio permane e allora Sottil ne cambia tre: finisce il turno di Success, Makengo e Perez (ammonito), inizia quello di Beto, Samardzic ed Ebosse. Al 18’, al culmine dell’ennesimo fraseggio friulano, Lovric calcia a giro dal limite: fuori di poco. Entra anche Arslan e al 23’ un destro del centrocampista è parato da Montipò. Il quale, poco dopo, può soltanto implorare che il sinistro di Samardzic non finisca in porta. E gli va bene. Ma al 25’ il pari è realtà: Samardzic avvia con un “cucchiaio”, Deulofeu rifinisce per Beto, che sentenzia con un rasoterra. Il Verona cerca di pungere (Lasagna serve a spaventare, ma non fa alcun male) mentre gli ospiti la vogliono assolutamente vincere. Anche con l’apporto di Nestorovski. E infatti, al 93’, Bijol - inspiegabilmente dimenticato dai nemici - decolla sul consueto “arcobaleno” di Samardzic e, di testa, trafigge Montipò. Missione compiuta pure stavolta.

LE PAGELLE. Silvestri 6, Becao 6,5, Bijol 8, Perez 6,5, Pereyra 6, Lovric 6, Walace 6,5, Makengo 5,5, Udogie 6, Success 5,5, Deulofeu 6,5, Beto 7, Samardzic 7,5, Ebosse 6, Arslan 6, Nestorovski sv. Allenatore: Sottil 8.  (r.z.)

Fotocopertina: fonte pagina facebook Udinese calcio

https://i.imgur.com/jkl6dmA.jpgCARICA LA ROSA - Consigli utili per l'inserimento delle liste

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/iUsKN8I.jpg

https://i.imgur.com/wGlGK1L.jpg

ITALIAGOL – Importante aggiornamento dell’app per tutti i dispositivi

Disponibile per Android tramite Play Store e iPhone tramite Apple Store, basterà eseguire l’update per poter usufruire della nuova versione dell’applicazione per seguire tutte le notizie e ricevere i risultati in tempo reale di tutto il calcio dilettantistico locale

- DOWNLOAD PER IOS
- DOWNLOAD ANDROID

Rilasciato un importante aggiornamento di Italiagol, l’App che da 8 anni sta accompagnando la redazione e gli utenti di FriuliGol.it nell'aggiornamento di risultati e notizie del calcio giovanile, dilettantistico e amatoriale del Friuli- Venezia Giulia.

La nuova versione è disponibile per tutti i dispositivi Android ed è scaricabile tramite Play Store (clicca qui) e per gli iPhone scaricabile tramite Apple Store (clicca qui). Per chi ha già l'applicazione installata sarà solo necessario effettuare l'aggiornamento.

Importante: una volta installata la nuova versione, gli utenti che, oltre alla lettura di risultati e news, vorranno fornire aggiornamenti dei risultati delle loro squadre, dovranno effettuare il login, o la registrazione per chi non si è mai registrato. Disponibile anche il login via account Facebook, per iPhone anche via account Apple.

https://i.imgur.com/4z0SGul.png


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 03/10/2022
 

Altri articoli dalla provincia...










ARBITRI - Un premio per Zufferli

Lunedi 14 novembre  al Teatro Comunale di Vicenza, la ventiduesima edizione del  Galà  del Calcio Triveneto, iniziativa organizzata dall’Associazione Italiana Calciatori ...leggi
21/11/2022

TRICESIMO - E' divorzio con Chiarandini

La voce “strisciava” da tempo, ma ora è diventata ufficiale: archiviato l’ennesimo pareggio (quello con la Virtus Corno, quarto nelle ultime cinque gare), il Tricesimo...leggi
21/11/2022








Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,10394 secondi