Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


ECCELLENZA - La Spal stecca, il Kras non perdona

Paliaga e Autiero firmano il 2-1 per i biancorossi a spese di una squadra, quella di Rossi, che incappa in un pomeriggio no. Nel finale Corvaglia accorcia le distanze

KRAS REPEN - SPAL CORDOVADO 2-1
Gol: 13’ Paliaga, 55’ Autiero, 85’ Corvaglia

KRAS REPEN
: Umari, Fernandez, Potenza (37’ Sain), Simeoni, Lukač, Racanelli (70’ Taucer) Paliaga, Autiero (80’ Sancin), Paliaga, Kocman, Poropat (61’ Murano). All. Radenko Knezevič.

SPAL CORDOVADO: Sfriso, Roman (46’ Brichese), Danieli, De Agostini, Parpinel, Guifo, De Blasi, Michielon (56’ Coppola), Miolli (46’ Corvaglia), Roma, Pavan (56’ Morassutti). All. Massimiliano Rossi.

ARBITRO: Matteo Cerqua sez. Trieste. Assistenti: Danilo Patat sez. Tolmezzo e Tomothy Dissegna sez. Gradisca d’Isonzo.

NOTE - Ammoniti: 16’ Racanelli, 25’ Autiero, 44’ Simeoni, 63’ Fernandez, 81’ Coppola, 92’ Danieli, 94’ Umari. Calci d’angolo: 2-5. Recupero: 1t. 1’ - 2t. 0’

Sfrutta l’occasione il Kras, contro la peggiore Spal della stagione, e le infligge la seconda sconfitta del campionato. Svogliata nel primo tempo, nervosa nella ripresa, la squadra di Max Rossi non è riuscita mai ad entrare in partita, consegnandosi alle reti di Paliaga nel primo tempo ed al raddoppio di Autiero nella ripresa. Si rivela inutile la segnatura di Corvaglia a 5’ della fine per riaprire il match così come infruttuoso il forcing finale degli spallini che a corto di idee finiscono per soccombere 2-1 ai carsolini di Knezevic

Subito la squadra di casa in evidenza, al 1’ con una incursione di Paliaga dal lato corto di destra dell’area piccola, pericoloso il traversone basso che attraversa tutta area piccola producendo subito un brivido alla schiena ai tifosi ospiti. Meglio molto meglio nei minuti iniziali la squadra di casa. Un ottimo Sfriso al 12’ si supera su Paliaga che però fa le prove generali per il vantaggio che arriva un minuto dopo quando l’attaccante carsolino sfrutta a dovere un rimpallo favorevole in area e con la punta del piede mette la palla alle spalle di Sfriso. Immediata la replica della Spal: al 14’ Pavan indirizza la palla verso Miolli che cerca il gol in spaccata, con la difesa di casa costretta a salvarsi in angolo. Al 17’ calciata in bocca a Umari la punizione dai venticinque metri di Michielon. Al 19’ De Blasi sradica dai piedi la palla a Racanelli, pronta la battuta, Umari si salva in due tempi.
Sul fronte opposto al 21’ Kocman sfiora l’incrocio su punizione dal vertice destro dell’area di rigore e a 10' dalla fine della prima frazione la Spal rischia il ko su un disimpegno scellerato della sua retroguardia, la palla arriva a Kocman che prova dalla lunga distanza ad impallinare Sfriso fuori dai pali. Disordinati quanto confusi i tentativi degli ospiti che, seppur mantenendo costantemente il pallino del gioco, non riescono a piazzare la giocata vincente per poter rimettere in equilibrio il match.

In realtà la gara prende tutta un’altra piega ad inizio di ripresa: al 10’ Paliaga entra in area dall’out di sinistra, costringe Sfriso alla parata con la palla che finisce sui piedi di Autiero che ribadisce in rete per il raddoppio del Kras. Tra perdite di tempo e sostituzioni il secondo tempo scorre in maniera lenta e piuttosto frammentata. Le continue interruzioni di gioco non aiutano la squadra di Rossi che perde le misure, si innervosisce e commette errori pacchiani. La fiammata di Morassutti che serve per Corvaglia a 5’ dalla fine l’assist che consente all’attaccante pordenonese di accorciare le distanze è un unico lampo nel buio di una giornata completamente da dimenticare e da buttarsi immediatamente alle spalle. Per i pordenonesi l’occasione per riprendere a correre arriverà mercoledì prossimo con il Maniago che rimane imbattuta e mantiene saldamente la vetta della classifica. Non ci sarà certo da lavorare sulle motivazioni, arriva la prima della classe ed allora tutti vorranno fare una miglior figura. Non certo di ripetere quella di oggi, che rimane assolutamente pessima.

Antonino De Blasi

https://i.imgur.com/jkl6dmA.jpgCARICA LA ROSA - Consigli utili per l'inserimento delle liste

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/wGlGK1L.jpg

ITALIAGOL – Importante aggiornamento dell’app per tutti i dispositivi

Disponibile per Android tramite Play Store e iPhone tramite Apple Store, basterà eseguire l’update per poter usufruire della nuova versione dell’applicazione per seguire tutte le notizie e ricevere i risultati in tempo reale di tutto il calcio dilettantistico locale

- DOWNLOAD PER IOS
- DOWNLOAD ANDROID

Rilasciato un importante aggiornamento di Italiagol, l’App che da 8 anni sta accompagnando la redazione e gli utenti di FriuliGol.it nell'aggiornamento di risultati e notizie del calcio giovanile, dilettantistico e amatoriale del Friuli- Venezia Giulia.

La nuova versione è disponibile per tutti i dispositivi Android ed è scaricabile tramite Play Store (clicca qui) e per gli iPhone scaricabile tramite Apple Store (clicca qui). Per chi ha già l'applicazione installata sarà solo necessario effettuare l'aggiornamento.

Importante: una volta installata la nuova versione, gli utenti che, oltre alla lettura di risultati e news, vorranno fornire aggiornamenti dei risultati delle loro squadre, dovranno effettuare il login, o la registrazione per chi non si è mai registrato. Disponibile anche il login via account Facebook, per iPhone anche via account Apple.

https://i.imgur.com/4z0SGul.png

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/10/2022
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,12660 secondi