Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


CJARLINS MUZANE - Codromaz e l'ultimo posto: è un fatto personale!

Il difensore friulano sulla crisi della squadra: "Dopo un buon avvio abbiamo accusato un'involuzione mentale, psicologica, ma non ci sono giustificazioni per quello che sta succedendo. Non sono certo tornato nel mio Friuli per retrocedere, bisogna reagire e dare il massimo a partire già da domenica. Parlato? Ha alzato l'intensità degli allenamenti, puntando molto anche sulla preparazione atletica"


L'Argentina perde con l'Arabia Saudita, la Germania le busca dal Giappone... e il Cjarlins Muzane si ritrova ultimo in classifica (insieme al Montebelluna) nel girone C di serie D. Paradossi calcistici, situazioni imprevedibili, quasi impossibili: ma nel calcio niente è impossibile, è il bello e il brutto di uno sport che, specie nei tempi brevi, può portare diritti al manicomio. 
Il cronista la prende alla larga (il Mondiale, gli scivoloni di Argentina e Germania...), ma Roberto Codromaz, centrale difensivo friulano classe 1995, subito afferra il toro dalle corna e affronta la crisi di risultati e di classifica del Cjarlins Muzane: "Che il calcio non fosse una scienza esatta è risaputo, ma certi valori devono venire fuori! Sono convinto che più del 50% del risultato dipenda dall'aspetto mentale, psicologico; sotto questo profilo, siamo in netta difficoltà. Però, appunto, bisogna reagire, cominciando a comportarsi come una squadra che deve salvarsi, badando al sodo, al risultato, e dando tutti il massimo". 

Che la situazione sia particolare lo ammette anche l'ex Udinese Primavera, Feralpisalò, Triestina, Rimini, Juve Stabia, Ravenna, Piacenza e Teramo: "Eravamo partiti bene, poi... Avessimo vinto le partite con Clodiense e Luparense, e meritavamo di vincerle, l'entusiasmo ci avrebbe caricato a mille e adesso chissà dove saremo. Invece, pian piano c'è stata un'involuzione mentale provocata dalle aspettative elevate e dalle vittorie che non arrivavano. Sia chiaro: non ci sono alibi, giustificazioni per quello che sta succedendo, una squadra come questa, una squadra supportata da una società come il Cjarlins, deve tirarsi fuori dai guai".

Roberto Codromaz, da friulano vero, non promette: "Servono i fatti, non parole. Non credo si possano dare colpe particolari a mister Tiozzo; e penso che l'arrivo di un tecnico del calibro di Carmine Parlato possa portare risposte e soluzioni utili, preziose, proprio perché il risultato viene fuori dal concatenarsi di numerosi fattori e di infiniti particolari. Noi stiamo regalando troppo, incappando in errori individuali, è il momento di pensare esclusivamente alla squadra, non a voci di mercato o a interessi individuali. Per il sottoscritto, poi, si tratta di un fatto personale, di orgoglio: non sono certo tornato a giocare nel mio Friuli per fare figuracce o addirittura retrocedere, assolutamente no: bisogna ribaltare la situazione e cominciare subito a farlo, da domenica, perché è già tardi. Ci stiamo allenando forte, molto forte, Parlato sta puntando molto anche sulla preparazione atletica, stiamo lavorando con maggiore intensità e credo che i risultati di questa impostazione si vedranno". 

Il difensore di San Pietro al Natisone è sbarcato in D dopo 8 anni di professionismo: "Il campionato è particolare, non condivido l'obbligo di schierare i 4 fuoriquota obbligatori perchè non aiuta i giovani e condiziona tantissimo le squadre. In C ho fatto parte sia di formazioni che puntavano in alto, sia che dovevano salvarsi, ma una situazione come quella del Cjarlins non mi era mai capitata. Inoltre, questo è un girone estremamente equilibrato, senza squadre dominanti o cenerentole. Quasi tutte badano al sodo più che al gioco; tutte giocano alla morte ogni singola partita. Dobbiamo farlo anche noi".
  

https://i.imgur.com/jkl6dmA.jpgCARICA LA ROSA - Consigli utili per l'inserimento delle liste

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/wGlGK1L.jpg

ITALIAGOL – Importante aggiornamento dell’app per tutti i dispositivi

Disponibile per Android tramite Play Store e iPhone tramite Apple Store, basterà eseguire l’update per poter usufruire della nuova versione dell’applicazione per seguire tutte le notizie e ricevere i risultati in tempo reale di tutto il calcio dilettantistico locale

- DOWNLOAD PER IOS
- DOWNLOAD ANDROID

Rilasciato un importante aggiornamento di Italiagol, l’App che da 8 anni sta accompagnando la redazione e gli utenti di FriuliGol.it nell'aggiornamento di risultati e notizie del calcio giovanile, dilettantistico e amatoriale del Friuli- Venezia Giulia.

La nuova versione è disponibile per tutti i dispositivi Android ed è scaricabile tramite Play Store (clicca qui) e per gli iPhone scaricabile tramite Apple Store (clicca qui). Per chi ha già l'applicazione installata sarà solo necessario effettuare l'aggiornamento.

Importante: una volta installata la nuova versione, gli utenti che, oltre alla lettura di risultati e news, vorranno fornire aggiornamenti dei risultati delle loro squadre, dovranno effettuare il login, o la registrazione per chi non si è mai registrato. Disponibile anche il login via account Facebook, per iPhone anche via account Apple.

https://i.imgur.com/4z0SGul.png


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 24/11/2022
 

Altri articoli dalla provincia...





ARBITRI - Un premio per Zufferli

Lunedi 14 novembre  al Teatro Comunale di Vicenza, la ventiduesima edizione del  Galà  del Calcio Triveneto, iniziativa organizzata dall’Associazione Italiana Calciatori ...leggi
21/11/2022

TRICESIMO - E' divorzio con Chiarandini

La voce “strisciava” da tempo, ma ora è diventata ufficiale: archiviato l’ennesimo pareggio (quello con la Virtus Corno, quarto nelle ultime cinque gare), il Tricesimo...leggi
21/11/2022













Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,11908 secondi