Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PRIMA C - Il Costalunga la spunta sul Mladost, che recrimina

Immediato vantaggio dei triestini, ad inizio ripresa gli ospiti colpiscono la trasversa. Un rigore un po' generoso chiude la pratica, Gratton: «Non possiamo far di più». Veneziano: «Dubbioso sul rigore, ma c'era anche uno per noi»

COSTALUNGA - MLADOST 2-0
Gol: 4’ Lapel; 25’st Romich (rig.).

COSTALUNGA: Nisi, Bandiera, Demola (26’st Zanelli), Sorgo, Vasiljevic, Semani, Lapel (1’st Ghersinich), Bonetti, Savron (43’st Spinoso), Grando (32’st Pertosi), Romich (32’st Wellington). A disposizione: Gherbaz, Bianchin, Serafini, Cociani. All.: Luca Gratton.

MLADOST: Gergolet, Peric, Furlan (10’st Negrin), Pelos (26’st Milan), Scocchi (23’ Federico Mucci), Iodice (Rizza), Ligia, Zin, Ocretti, Samuel Mucci (Petronio), Bianco. All.: Roberto Veneziano

ARBITRO: Alessandro Della Siega sez. Tolmezzo.

NOTE - Ammoniti: al 17’ all. Gratton e Veneziano, al 31'st Federico Mucci e Vasiljevic.

TRIESTE - L’equilibrio nel risultato è durato 4’, quando Savron è scappato via a destra e poi ha scaricato a Lapel, che dal limite ha infilato un bel sinistro a giro per l’1-0 sul secondo palo. Il vantaggio è stato poi conservato da Nisi con un bell’intervento al 24’. I triestini si sono resi a loro volta pericolosi al 37’ con Lapel, entrato in area dalla destra da dove ha calciato di poco alto. E al 40’, quindi, Savron si è accentrato dalla sinistra per poi calciare di destro dal limite, mirando l’angolino. Gergolet ha sventato in angolo con un tuffo.
Alla prima azione della ripresa (dopo pochi secondi) Ligia ha colpito la traversa, mangiandosi le mani per l’esito. Al 3’ Ghersinich ha calciato con buono stile una punizione dai 20 metri, ma alla fin fine il suo mancino è risultato essere centrale. Al 16’ è arrivato un legno per il “Costa”….punizione dai 25 metri di Grando (defilato sulla sinistra) e il suo destro carico di effetto è sceso (complice forse la bora) e ha colto il sette. La partita si è chiusa a metà round. Al 24’ l’arbitro ha concesso un rigore per un tocco di mano su una rimessa laterale (scelta non condivisa dagli ospiti) e Romich, dotato di movenze alla Angel Di Maria, ha aperto il suo destro per firmare il 2-0. L’ultima nota al 49’, quando Spinoso è entrato in area, il suo dribbling ubriacante lo ha fatto arrivare sotto-porta da dove ha sparato alto di poco.

I tre punti sono stati conditi dai gialloneri con le caraffe di birra e con i panini (offerti anche agli ospiti), mentre il Mladost ha puntato soprattutto sul vin brulè a fine partita. E dopo il triplice fischio…

Luca Gratton (allenatore del Costalunga): «Noi possiamo fare di più, lo abbiamo già dimostrato. Loro sono una squadra rognosa e dovevamo fare il 3-0 per chiuderla. In ogni caso abbiamo tenuto bene sul nostro campo, sfruttando il fatto di essere sul sintetico. Però dobbiamo gestire le emozioni della partita».

Roberto Veneziano (tecnico del Mladost): «L’inizio della ripresa è stato migliore rispetto a quanto fatto nel primo tempo, tanto che abbiamo colpito una traversa che avrebbe potuto riaprire la partita. Non era facile con il vento di bora, che c’era. Si è voluto giocare….se fosse stato per noi, l’avremmo posticipata. Non era facile neanche per il fattore campo legato al sintetico. E’ stato concesso un rigore decisamente generoso su una rimessa laterale, sulla quale la palla è finita sul braccio di uno dei miei giocatori e l’arbitro, che nel complesso l’ha gestita bene a parte un altro episodio, non ha preso in considerazione che la traiettoria poteva essere stata cambiata dalle raffiche…e invece un rigore per noi non ci è stato dato. Vabbè, dobbiamo pensare a fare risultato la prossima in casa nostra. Altrimenti la situazione in classifica potrebbe farsi difficile».

Massimo Laudani

Foto: Costalunga

https://i.imgur.com/jkl6dmA.jpgCARICA LA ROSA - Consigli utili per l'inserimento delle liste

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/wGlGK1L.jpg

ITALIAGOL – Importante aggiornamento dell’app per tutti i dispositivi

Disponibile per Android tramite Play Store e iPhone tramite Apple Store, basterà eseguire l’update per poter usufruire della nuova versione dell’applicazione per seguire tutte le notizie e ricevere i risultati in tempo reale di tutto il calcio dilettantistico locale

- DOWNLOAD PER IOS
- DOWNLOAD ANDROID

Rilasciato un importante aggiornamento di Italiagol, l’App che da 8 anni sta accompagnando la redazione e gli utenti di FriuliGol.it nell'aggiornamento di risultati e notizie del calcio giovanile, dilettantistico e amatoriale del Friuli- Venezia Giulia.

La nuova versione è disponibile per tutti i dispositivi Android ed è scaricabile tramite Play Store (clicca qui) e per gli iPhone scaricabile tramite Apple Store (clicca qui). Per chi ha già l'applicazione installata sarà solo necessario effettuare l'aggiornamento.

Importante: una volta installata la nuova versione, gli utenti che, oltre alla lettura di risultati e news, vorranno fornire aggiornamenti dei risultati delle loro squadre, dovranno effettuare il login, o la registrazione per chi non si è mai registrato. Disponibile anche il login via account Facebook, per iPhone anche via account Apple.

https://i.imgur.com/4z0SGul.png

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 22/01/2023
 

Altri articoli dalla provincia...










PROMO B - Fermi tutti: c'è Ufm-Azzurra!

Vigilia di campionato per il girone B di Promozione, impegnato nel weekend nella 17ª giornata. Turno che rischia di diventare un crocevia fondamentale per la vittoria finale: domenica al “Boito&rdqu...leggi
27/01/2023









Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,11175 secondi