Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


ECCELLENZA - Caselli: il pareggio ci va stretto. Carola: serve vincere

Godeas: "E' stata più dura di quanto non dica il risultato". Giovannini: "Abbiamo giocato bene". Simeoni: "Non molliamo"

Denis Godeas (tecnico del Sistiana Sesljan): “La partita è stata difficile come da previsioni contro una squadra che era all’ultima spiaggia o quasi. Siamo stati bravi a trovare il gol nel primo tempo e a gestirlo. Nella ripresa, invece, ci siamo abbassati troppo. In ogni caso abbiamo segnato il 2-0 e abbiamo sfiorato il terzo in un paio di situazioni. E’ stata più dura di quanto dica il risultato, ma abbiamo fatto la nostra partita”.

Federico Giovannini (difensore-centrocampista e capitano del San Luigi): “E’ stata una buona prestazione assolutamente; l’abbiamo giocata bene con buone occasioni da parte nostra. Nel complesso è stata una partita equilibrata”.

Alessio Caselli (allenatore in seconda e preparatore atletico del Chiarbola Ponziana): “Una partita in cui siamo andati meritatamente in vantaggio con un gran gol di Sistiani. Abbiamo quindi iniziato la ripresa un po’ sottotono e abbiamo giustamente preso il gol del pari per poi rifarla noi. Un punto che ci va stretto”.

Riccardo Carola (mister dello Zaule Rabuiese): “Dopo il gol della Pro Cervignano abbiamo assediato la loro porta. Il secondo tempo è stato a senso unico, ma la palla non ha proprio voluto saperne di entrare e al 94' abbiamo preso il secondo gol… Siamo in un momento di difficoltà, ma dobbiamo assolutamente cercare il modo di ritrovare una vittoria per poter risollevare la classifica e lo spirito. I ragazzi ce la stanno mettendo tutta”.

Tullio Simeoni (club manager del Kras Repen): “Abbiamo affrontato una squadra, il Chions, che è in testa alla classifica. E’ una squadra organizzata e quadrata, che imprime il suo gioco. Le abbiamo tentate tutte per renderci pericolosi, ma nel momento in cui avremmo potuto segnare, la palla calciata direttamente in porta dal calcio d’angolo è sbattuta sull’incrocio dei pali opposti, è uscita e un avversario l’ha presa, è partito ed è andato a fare il gol dello 0-1… Potevamo essere più bravi a difendere in questa circostanza, ma bisogna riconoscere agli avversari di essere una buona formazione. Ce la siamo giocata senza timori reverenziali, ma abbiamo inanellato un’altra sconfitta. Mancano nove partite e la prossima sarà mercoledì, quando avremo il derby serale in casa del Sistiana. Nell’allenamento del lunedì sera faremo il punto della situazione su eventuali acciacchi dei ragazzi. Relativamente alle squalifiche, avremo fuori solo mio figlio Stefano. I risultati di quest’ultimo turno ci hanno portato all’ultimo posto. Le tenteremo comunque tutte per lasciare questa posizione, non molliamo sicuramente. Dobbiamo uscirne di squadra e col collettivo, non con i singoli”.

Massimo Laudani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 13/03/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,53563 secondi