Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


ECCELLENZA - A Cervignano il Fiume Bannia recupera. Pari giusto

Bertoli dal dischetto porta in vantaggio i gialloblù, in avvio di ripresa arriva la replica di Di Lazzaro

PRO CERVIGNANO – FIUME VENETO BANNIA 1-1
Gol: 21’ Bertoli (rig.), 48’ Di Lazzaro

PRO CERVIGNANO: Dascal, Casasola (84’ Santosuosso), Dimroci, Cestari, Peressini (53’ Vuerich), Rover, Bertoli, Zunino (70’ Paneck), Specogna, Delle Case (61’ Movio), Tegon (91’ Catinella). All.: Bertino.

FIUME VENETO BANNIA: Zanier, Nieddu, Fabbretto, Di Lazzaro, Dassie, Zambon, Sclippa (82’ Pizzioli), Sbaraini, Sella, Alberti, Barattin (90’ Caldarelli). All.: Colletto.

ARBITRO: Alessandro Biscontin sez.Pordenone. Assistenti: Francesco Bonino sez.Maniago e Biagio Belfiore sez.Maniago.

Note - Ammoniti Alberti, Di Lazzaro, Cestari. Angoli 3-6. Recupero: 0’ e 5’.

Si accontentano di un punto a testa Pro Cervignano e Fiume Bannia nell’infrasettimanale di Eccellenza. Un pareggio che per quanto andato in scena al Comunale “Pierino Dissabo” possiamo decretare come il giusto risultato.

Partita statica nella fase iniziale: le due squadre si studiano, giocano sul possesso palla, padroni di casa più lenti nella manovra e che sfruttano la trappola del fuorigioco per fermare le poche incursioni avversarie che partono sempre dai piedi di Sclippa dalla fascia destra. Non succede praticamente nulla fino al 21’, quando la Pro Cervignano si guadagna un calcio di rigore. Alla battuta dagli undici metri Bertoli: pallone sull’angolino alto a destra e portiere battuto. Il primo tempo dei gialloblù si può sintetizzare tutto in questo calcio di rigore.
Poi, fino al termine del primo tempo, c’è solo una squadra in campo che cerca di reagire allo svantaggio guidata da capitan Alberti. Le azioni partono quasi sempre da lui: lanci lunghi e precisi in avanti dove Barattin e Sellan duellano con la difesa avversaria tentando in tutti i modi la via del pareggio. Al 30’ lancio in avanti di Alberti per Sclippa che vede Nieddu libero sulla destra, lo serve e il suo cross trova la testa dello stesso Sclippa con la palla che termina alta. Due minuti più tardi tremano gli undici di mister Bertino: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Dassie viene fermato dai padroni di casa sulla linea, con il portiere ormai battuto. È sempre Dassie a rendersi pericoloso al 37’ colpendo alta la sfera di testa dopo un calcio di punizione di Alberti, partito dal limite dell’out di sinistra. L’unico guizzo della Pro Cervignano è un tiro di Zunino potente da fuori, parato da Zanier

L’inizio del secondo tempo è la prosecuzione del primo e al 48’ gli ospiti trovano il meritato pareggio. Sclippa crossa al centro dalla destra, Sellan la sfiora soltanto e sulla ribattuta Di Lazzaro calcia forte e preciso gonfiando la rete per il gol dell’1-1.
Da questo momento inizia la partita dei padroni di casa, che finalmente alzano la testa e fanno emergere quella grinta mancata nell’arco dei primi 45 minuti. L’autore del gol della Pro Cervignano, Bertoli, è tra i più attivi dei suoi e ci prova in un paio di occasioni. E’ suo il tiro da fuori che al 64’ termina oltre la traversa. Si fa vedere anche il compagno di reparto Specogna: prima si fa parare un tiro centrale da Zanier e qualche minuto più tardi raccoglie un passaggio preciso di Bertoli, ma la palla finisce fuori.
I neroverdi non si fanno però schiacciare e il duo Alberti–Sclippa anche nel secondo tempo crea qualche ansia alla difesa di casa. L’azione forse più nitida per gli ospiti è però sui piedi del neoentrato Caldarelli che nel primo dei 5 minuti di recupero finali, si smarca, entra in velocità in area per raccogliere un calcio di punizione del suo capitano, riuscendo solo a pizzicare la palla. Non c’è più tempo per ulteriori azioni e il triplice fischio finale sancisce un giusto 1-1.

Meri Gattel

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/03/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,58481 secondi