Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


ECCELLENZA - Juventina e Pro Gorizia, pochi ma buoni

Due rose ridotte da infortuni e squalifiche, due squadre decise a non mollare. La disamina di mister Bernardo e del ds Valdiserra

Sante Bernardo (tecnico della Juventina): “Domenica avremo la Forum Julii e dobbiamo fare punti. Rientreranno Tuan e Cerne dalle squalifiche, mentre gli altri indisponibili lo saranno ancora. Fare gli allenamenti talvolta in otto è un limite, questo è un aspetto dell’essere in pochi in questo momento. Se potessimo poi allenarci su un campo come quello del San Luigi, avremmo più ritmo. Devo fare in ogni caso i complimenti ai ragazzi, perché sono stati bravi contro il San Luigi mercoledì sera. Hanno lottato con voglia, facendo bene contro una buona squadra tanto più considerando che eravamo contati (in 15) con il secondo portiere e avevamo il figlio del presidente Kerpan al rientro dopo tre mesi. Veramente devo dire un grande bravo ai miei. Qualche sbavatura c’è sì stata, ma non posso recriminare assolutamente vista la situazione. Abbiamo tra l’altro fatto una buona prova sul piano tattico. Faccio anche i complimenti a mister Sandrin, che sta portando avanti un grande progetto dall’anno scorso con ragazzi giovani che sono già cresciuti molto. Le punizioni? Le calciavo (da giocatore, ndr), il venerdì ci fermiamo a provarle”.

Maurizio Valdiserra (direttore sportivo della Pro Gorizia): “Mercoledì abbiamo vinto 1-0, è stata una grande prestazione di un gruppo unito nonostante tutte le vicissitudini dell’ultimo periodo. La squadra ha fatto bene bene e ho fatto i complimenti ai ragazzi, che erano contenti per la serata. Sono onorato di far parte di questo gruppo, perché i nostri giocatori non mollano e non molleranno. Bene l’intera rosa per tutti i 90 minuti e non solo per un tempo, un fatto più importante per il fatto dell’avere più fuoriquota in campo. E’ stato bello che sono accorsi una ventina di tifosi per tifare per tutta la gara. Marzo è il mese dei festeggiamenti per i 100 anni della società e non so se quest’ultimo risultato è un viatico per domenica, però sicuramente i ragazzi non si tireranno indietro di un centimetro. Purtroppo ci mancherà anche Bradaschia, incappato nella quinta ammonizione e, perciò, squalificato. Non rientrerà nessuno degli assenti, perciò nella prossima i disponibili saranno 15 e non 16. E’ una situazione che ci portiamo dietro da un mese e non cambierà, perché non sono infortuni da poco. Non so come andrà la gara di domenica, perché ogni partita fa storia a sé e il Tricesimo sta lottando per uscire dai play-out e viene dalla vittoria a Fagagna... Anche loro non molleranno come noi, che abbiamo l’obiettivo del secondo posto”.

Massimo Laudani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 17/03/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,50232 secondi