Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PRIMA A - Poker Rivignano. Zucco: sono contento. Modotto: più umiltà

A Sclaunicco i nerazzurri vincono il derby con il Lestizza per 4-1 ed il tecnico locale va su tutte le furie: “Non si possono giocare 35 minuti in questo modo, sembrava un’amichevole di fine stagione. È inammissibile”

LESTIZZA – RIVIGNANO 1-4
Gol: 35’ Belleri (rig), 37’ Antoniozzi (rig), st Panfili, Belleri, Belleri

LESTIZZA: Borghini, Nicholas Moro, Gigante, Gabriele Bezzo, Ferro, Lirussi, Santos, Dusso, Giuliani, Massimiliano Bezzo, Antoniozzi. A disposizione: Pagani, Seretti, Cecatto, Silva. Allenatore: Daniele Modotto.

RIVIGNANO: lista gara non disponibile. Allenatore: Massimo Zucco

ARBITRO: Michel Ivanaj sez. Basso Friuli

SCLAUNICCO - Vittoria netta del Rivignano a Sclaunicco, casa del Lestizza, per 4-1 nell’anticipo della ventiquattresima giornata del girone A di Prima categoria. A passare in vantaggio è la formazione ospite al 35’ su calcio di rigore, procurato e trasformato da Belleri. Dopo cinque due minuti su ribaltamento di fronte, però, arriva il pareggio sempre su penalty procurato da Moro e calciato e realizzato da Antoniozzi per i locali. Nella ripresa gli ospiti cambiano modulo, risistemandosi con Panfili che viene arretrato. Questa modifica paga ed il 4-4-1-1 porta al nuovo vantaggio proprio di Panfili con un pregevole colpo di testa su bell’assist di Buran da corner. Tris ad opera di Belleri, per la sua doppietta personale, bravo a saltare difensori e portiere in dribbling per il 3-1. Arriva infine il poker con una bella discesa di Baron, che serve ancora a Belleri una palla che aspetta solo di essere insaccata per la tripletta dell’attaccante nerazzurro. Da segnalare l’infortunio di Baron per una forte contusione e Romanelli.

Il tecnico del Rivignano, Massimo Zucco, è soddisfatto: “Campo in condizioni non buone. La partita era molto sentita soprattutto da loro che sono dietro in classifica. È sempre un derby e c’è una giusta rivalità. Abbiamo raggiunto i 40 punti e sono contento di poter proseguire in serenità il campionato”.

La risposta dell’allenatore di casa, Daniele Modotto, molto amareggiato per l’atteggiamento dei suoi: “Per quasi un’ora abbiamo fatto bene, direi leggermente meglio di loro. Poi invece abbiamo fatto malissimo, il punto più basso toccato quest’anno. Molto male dal punto di vista soprattutto mentale, sembravamo già salvi e che fossimo noi avanti in classifica. Abbiamo avuto alcuni infortuni che ci hanno penalizzato, ci siamo allenati per un lunghissimo periodo tirando la corda e probabilmente qualcuno avrebbe avuto bisogno di rifiatare. Penso che anche altre squadre abbiano questi problemi quindi non è un alibi. In questo momento c’è una difficoltà mentale e caratteriale molto rilevante e preoccupante. Il campo è orribile, come un po’ tutti i campi in giro per la regione in questo periodo dell’anno. È un impedimento per noi ma anche per gli avversari, una squadra che deve salvarsi deve essere più umile, non si possono giocare 35 minuti in questo modo, sembrava un’amichevole di fine stagione. È inammissibile”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 18/03/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,12622 secondi