Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PRIMA B - L'Aurora non si ferma più: Trivignano al tappeto

Fondamentale vittoria dei rossoblù, che grazie alle reti di Puddu e Mussutto nel primo tempo mettono ko i bianconeri, difendeno la vetta e allungando su una delle principali inseguitrici. Nella ripresa nervi tesi e animi bollenti: ben 10 cartellini gialli, con i padroni di casa che chiudono in 10 a causa dell’espulsione di Rocco


AURORA BUONACQUISTO - TRIVIGNANO 2 - 0
Gol
: 22’ Puddu, 30’ Mussutto.

AURORA BUONACQUISTO : Bovolon, Zamolo, Del Negro, Fasano (30’ st Novelli), Del Piccolo, Boscolo, Mussutto, Pecile (20’ st Rocco), Puddu (39’ st Elia), Bivi (43’ st Kassir), Cappabianca (34’ st Caporale). A disposizione: Castenetto, Miani, Spaziante, Foschiani. Allenatore: Marco Marchina.

TRIVIGNANO: Zanello, Donda (20’ st Francovig), Bravo, Scomparin, Miolo  (11’ st Burino), Martelossi, Pascolo, Chimenti (25’ st Collavizza), Issakoli, Sclautero (4’ st Turchetti), Spinello (25’ st Malisan). A disposizione: Gregoratto, Gasparin, Fabbro, Bertoni. Allenatore: Ermanno Sinigaglia.

ARBITRO: Elvis Poletto (sez. Pordenone).

NOTE - Ammoniti: Mussutto, Chimento, Bravo, Turchetti, mister Sinigaglia, Pascolo, Elia, Caporale. Espulso Rocco (doppia ammonizione).

Una splendida giornata di sole accompagna il big match di giornata del girone B di Prima categoria: a contendersi tre punti preziosissimi sono Aurora Buonacquisto, prima in classifica, e Trivignano, terza in graduatoria ma distante appena due lunghezze dalla vetta. L'importanza della gara non spaventa però le due squadre, che scendono in campo molto propositive e arrembanti. I primi 20 minuti di gioco sono cosa dei padroni di casa e molto merito va dato alla coppia Puddu-Mussutto, particolarmente ispirata. Proprio su questo asse nasce la prima palla-gol  della partita: Mussutto conquista il fondo e serve al centro per Puddu, che schiaccia bene di testa; la conclusione sembra destinata a rete, ma Zanello con un intervento provvidenziale salva il risultato. Poco dopo il portiere ospite si ripete, mettendo i guantoni sulla cannonata da fuori area di Del Negro, destinata a rete. Al 22’ però l’attento numero uno è costretto ad arrendersi: Puddu riceve largo sulla sinistra, conquista metri e poi sterza improvvisamente verso il centro, lasciando partire un perfetto sinistro a giro; Zanello sembra ben posizionato, ma una deviazione della difesa prolunga all’ultimo istante la traiettoria del pallone, che si insacca alle spalle dell’incolpevole portiere. La rete galvanizza i locali, che al 30’ si ripetono: rapida ripartenza, guidata da Mussutto, che riceve largo sulla destra,  disorienta l’avversario con una finta e si sposta la palla sul destro, fulminando Zanello con un perfetto diagonale rasoterra che termina all’angolino. Poco dopo lo stesso Mussutto ha l’occasione di chiudere i conti: l’attaccante rossoblù viene infatti liberato da una lettura errata di Martelossi, che lascia scorrere il pallone verso il proprio portiere senza accorgersi del numero 7 appostato alle sue spalle, libero così di controllare la sfera e affrontare nell’uno contro uno Zanello. L’estremo difensore rimane però calmissimo e non abbocca alle finte dell’esterno, riuscendo a neutralizzare la situazione con una perfetta uscita rasoterra. E’ l’ultima occasione del primo tempo, che termina quindi sul punteggio di 2-0.

In avvio di ripresa gli ospiti scendono in campo più spregiudicati, consci di dover rischiare per provare a riacciuffare il match; il fortino dei padroni di casa regge però agli assalti bianconeri senza correre grossi rischi. Il primo tiro in porta della ripresa porta la firma di Burino, che al 14’ raccoglie una respinta di testa della difesa e calcia verso la porta: il tiro è però centrale e Bovolon blocca senza problemi. Nonostante la supremazia territoriale degli avversari, è ancora l’Aurora ad andare vicina al gol: corner di Puddu, mischia sul primi palo da cui sbuca Del Negro, che impatta di testa; ottima risposta di Zanello in due tempi. Al minuto 29 provvidenziale intervento di Zamolo, che anticipa in extremis Issakoli, lanciato solo a rete. Sono pochissime le occasioni pericolose, nella seconda metà della ripresa, mentre non mancano interventi duri e proteste. Sono soprattutto gli ospiti a lamentarsi, recriminando per l’arbitraggio, giudicato poco equo: piovono quindi cartellini, con il direttore di gara che deve faticare non poco per mantenere l’ordine. Al 45’ i padroni di casa restano in 10 per via dell’espulsione di Rocco, che perde la testa e rimedia il secondo cartellino giallo della sua partita. I bianconeri provano ad approfittarne nonostante il match sia ormai agli sgoccioli e in pieno recupero sfiorano il 2-1 con Scomparin, che in tuffo prova a correggere a rete una punizione di Pascolo; il pallone finisce però di un soffio sopra la traversa, vanificando lo sforzo degli ospiti. E’ l’ultimo squillo di una partita molto intensa e fisica; il fortino rossoblù resiste e la squadra padrona di casa allunga su una pericolosa inseguitrice, portandosi a +5 sui bianconeri.

L’assedio alla vetta però non è finito: il Deportivo Jr infatti tiene il passo e nell’altro anticipo di giornata supera con un netto 3-1 il Riviera, portandosi momentaneamente al secondo posto, ad appena 3 punti dal trono dei padroni di casa. Campionato quindi ancora apertissimo, nell’attesa di vedere se anche Fulgor e Buiese riusciranno a tenersi in scia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/vlAjdHJ.jpg

https://i.imgur.com/pjKw1VP.jpg

https://i.imgur.com/OnMhZeT.jpg

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 18/03/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,11676 secondi