Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE A - L'Udinese spazza via il Milan

A distanza di sei mesi i bianconeri tornano a vincere in casa: e, come lo scorso settembre, battono una “meneghina”. Di Pereyra, Beto ed Ehizibue le reti che inchiodano un piccolo Diavolo. Inutile il rigore (fatto ribattere) del momentaneo 1 - 1 firmato Ibrahimovic. Sottil (espulso), Perez, Becao e Walace (tutti diffidati e ammoniti), però, salteranno la trasferta di Bologna. Che arriverà dopo la sosta per le Nazionali

UDINESE – MILAN   3 - 1
Gol:
10’ pt Pereyra, 49’ pt Ibrahimovic (rigore), 51’pt Beto, 26’ st Ehizibue

UDINESE: Silvestri, Becao, Bijol, Perez, Ehizibue (44’ st Ebosele), Samardzic (29’ st Lovric), Walace, Pereyra (36’ st Arslan), Udogie (44’ st Zeegelaar) Beto, Success (29’ st Thauvin). A disposizione: Padelli, Piana, Abankwah,  Nestorovski, Pafundi. Allenatore: Sottil.

MILAN: Maignan, Kalulu, Thiaw, Tomori (31’ st Calabria), Saelemaekers (19’ st Rebic), Tonali, Bennacer (19’ st Krunic), Tourè, Diaz (31’ st De Keteleare), Leao, Ibrahimovic (31’ st Origi). A disposizione: Tatarusanu, Mirante, Adli,  Bakayoko, Kjaer, Florenzi, Pobega, Vranckx, Gabbia. Allenatore: Pioli.

ARBITRO: Doveri di Roma 1. Assistenti: Cecconi e Bercigli. Quarto uomo: Feliciani. Var: Nasca. Avar: Paganessi.

NOTE: serata fresca, terreno in buone condizioni. Spettatori: 24.992. Paganti: 16.782, incasso: 787.797. Abbonati: 8.210, quota: 91.892. Espulso: Sottil. Ammoniti: Perez, Kalulu, Walace, Ebosele, Tonali, Becao. Angoli: 6 - 5 per il Milan. Recupero: 6’ + 7’.

UDINE. Ha atteso sei mesi, l’ Udinese, per regalare al proprio pubblico (anche se da sempre, quando arriva una grande, sembra di stare un po’ in trasferta) una nuova gioia casalinga. E se il 18 settembre 2022 al “Friuli” cadde l’ Inter, stavolta Pereyra e soci hanno riservato identico trattamento (anche nello score) al Milan: e sono 7 punti nelle ultime tre gare. La formazione di Sottil ha ampiamente meritato la vittoria, appoggiandosi alle proprie virtù, sfruttando i limiti di un Milan che in campionato continua ad attraversare momenti bui (i rossoneri erano reduci dal pari interno con la Salernitana...) e regalandosi una notte magica. Uniche complicazioni, le assenze da digerire in vista della trasferta di Bologna - alla ripresa del campionato, dopo la sosta per gli impegni delle Nazionali - alla quale Sottil (espulso) più gli ammoniti Becao, Perez e Walace (tutti diffidati) non potranno partecipare.

LA CRONACA. Il primo a provarci (minuto 4) è Success: la conclusione mancina finisce nel dimenticatoio. Molto, molto meglio Pereyra al 10’: Samardzic ruba palla a centrocampo (pigro e leggibile il passaggio di Bennacer) involandosi verso l’area rossonera: gli subentra il “Tucu” che, con un rasoterra beffardo, inganna Maignan. L’immediata replica (al 14’) è firmata Ibrahimovic, il cui calcio piazzato termina (seppur di poco) sopra la traversa. Avanza il Milan ma nè Saelemaekers, né l’indolente Leao mettono in crisi Silvestri. E al 28’ è addirittura Beto a respingere una punizione laterale di Bennacer. Al 40’ destro a giro di Leao: Silvestri la mette in angolo. Prima della pausa, però, c’è spazio per due momenti chiave. Bijol intercetta con il braccio (anche se prima il cuoio rotola sulla coscia dello sloveno) un pallone lavorato da Leao: Doveri - sollecitato dal Var - concede il rigore. Silvestri ipnotizza Ibrahimovic, ma il tiro viene ripetuto causa “invasione” (di Beto) e lo svedese stavolta trasforma con una botta rabbiosa. Il Milan pensa di averla raddrizzata, ma si sbaglia di grosso. Al 51’, infatti, Success lavora un pallone per Beto, il quale anticipa Thiaw, fulminando Maignan.

Ripresa con il Milan a tentare di fare la gara. Al 7’ Thiaw sale in cielo: il colpo di testa termina in braccio a Silvestri. Dopo alcune mischie e un doppio cambio operato da Pioli, l’ Udinese allunga: azione prolungata e assist di Udogie a beneficio di Ehizibue che, solo soletto nei pressi del palo (ma in posizione regolare) deposita in rete. Entrano anche Thauvin e Lovric e, con il Milan in evidente confusione, al 30’ Udogie innesca Pereyra, il quale impatta al volo mandando a lato. Al 38’ invece Krunic, da buona posizione, sbuccia la battuta. Sottil sostituisce anche entrambi gli esterni, ma non c’è bisogno di particolari accorgimenti. Prima della fine c’è ancora qualche falò, però l’ Udinese è attenta, determinata, insuperabile e finisce a braccia alzate.

LE PAGELLE. Silvestri 6,5, Becao 7, Bijol 7, Perez 7, Ehizibue 7, Samardzic 6,5, Walace 6,5, Pereyra 7, Udogie 7, Beto 7, Success 7, Thauvin 5,5, Lovric 6, Arslan sv, Ebosele sv, Zeegelaar sv. Allenatore: Sottil 8. (r.z.).

Foto: pagina Facebook Udinese calcio clicca qui

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 18/03/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



IL PUNTO - La nuova Terza categoria

Sarà il match di ritorno dei play-out tra Zompicchia e Aris San Polo a determinare l'ultima squadra retrocessa dalla Seconda categoria. La sfida si ...leggi
23/05/2024
















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,12951 secondi