Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


SECONDA E - La Fortezza stende il Villesse, bene il Torre e il Moraro

Tre gli anticipi della venticinquesima giornata. L’undici di Gradisca si impone tra le mura amiche con un netto 5-2, vittorie casalinghe anche negli altri due match

Finisce con il risultato di 5-2 l’anticipo della venticinquesima giornata del girone E di Seconda categoria tra La Fortezza e Villesse. Padroni di casa a segno con Battistutta, autore di una tripletta, Noto e Travan. Primo tempo dominato dalla squadra di Gradisca, che va negli spogliatoi sul 2-0. Ripresa che prosegue sulla falsariga della prima frazione di gioco, con La Fortezza che chiude i conti e il Villesse che riesce a rendere meno amaro il passivo grazie ai due gol di Msafti. “Non siamo mai stati in partita, hanno giocato meglio loro. È stata una giornata no, loro erano più determinati, noi siamo entrati in campo molli e hanno meritato di vincere”, il commento di Davide Zonch, ds del Villesse.

Vittorie casalinghe anche per il Torre Tapogliano e il Moraro, che hanno regolato rispettivamente il Buttrio e la Gradese negli altri due anticipi in programma. D’Agostino apre le marcature per il Torre realizzando l’1-0 con un colpo di testa a scavalcare il portiere. Il raddoppio, sempre di testa, da parte di Russiani al termine di una mischia. Nel secondo tempo Vecchi porta i suoi sul 3-0 con un destro da dentro l’area che sbatte sulla traversa e poi termina in rete. Chiarandini sigla infine il gol della bandiera per il Buttrio su calcio di rigore causato dal fallo di Cosani.

Al Moraro basta invece il gol di testa di Petriccione, su cross di Beltramini, dopo poco meno di un quarto d’ora, per superare la Gradese. Ospiti mai veramente pericolosi dalle parti di Clede se non con qualche punizione. I padroni di casa hanno anche avuto l’occasione per andare sul 2-0 ma non sono stati abili a sfruttare alcuni contropiedi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 25/03/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,46348 secondi