Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


COPPA PRIMA - Bujese e Fiumicello preparano la finale di sabato

Cleto Polonia: "Avremo 3 assenti, ma la rosa è lunga. Conteranno l'aspetto mentale e la voglia". Trentin: "Siamo al completo, affronteremo una squadra molto fisica e particolarmente temibile sui calci piazzati"

Le reginette dei gironi B e C di Prima, rispettivamente Bujese e Fiumicello, stanno sempre più facendo il conto alla rovescia per la finalissima della coppa Regione di categoria, in programma sabato alle 17.30 a Trivignano Udinese.

Cleto Polonia
(allenatore della Bujese): “Abbiamo uno squalificato e un paio di infortunati da due mesi, che perciò saranno fuori. Si tratta del centrocampista Buttazzoni, di una punta, ovvero Marcuzzi, e di mio figlio Michele, che ho l’onore di allenare. La rosa, però, è lunga e perciò non è un problema. Abbiamo concluso il campionato due settimane fa, la scorsa settimana abbiamo sostenuto quattro allenamenti di carico e questa, invece, sarà normale anche per il meteo. Contano di più ormai l’aspetto mentale e la voglia, loro hanno stravinto il loro campionato…”.

Paolo Trentin (tecnico del Fiumicello): “Per noi le ferie devono aspettare, siamo sul pezzo già da mo’ con la vittoria sullo Zarja. Volevamo terminare in bellezza e siamo riusciti a fare il record di punti, chiudendo a 81. Aspettiamo questa finale con voglia e ansia. Non so quante volte ci siano arrivate le vincenti di due gironi, magari ce ne arrivava una e si giocava la coppa contro un’avversaria quarta o quinta classificata in campionato. Ci siamo allenati bene, c’è qualcuno un po’ in ritardo di condizione, ma in questi giorni salirà di tono e sabato avrò tutti i giocatori a disposizione. La tensione e l’emozione potranno giocare degli scherzi in senso negativo, sono curioso di vedere il nostro approccio. Affronteremo una squadra forte e molto fisica, oltre che particolarmente pericolosa sui calci piazzati. Quindi schiererò una formazione fisica per pareggiare la situazione sotto questo profilo”.

Massimo Laudani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 16/05/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,12445 secondi