Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PRIMA B - Diana salvo, giusto così. Dedicato a Gianpiero Molaro

I biancocelesti si impongono per 2-0 nella sfida play-out con il Riviera: un risultato maturato nel segno del ricordo per il tecnico scomparso nello scorso febbraio

DIANA - RIVIERA 2-0
Gol: 28' Mauro (aut.), 90' Colautti.

DIANA: Belligoi, Piazza, D’Antoni, Pecoraro, Pecile (12’st D’Angelo), Varutti, Barjaktarovic (47’st Lauzana), Apicella (21’st Righini), Carnelos (35’st Venuto), Daouda (27’st Leonarduzzi), Colautti. Allenatore: Loris Foschiani.

RIVIERA: Furlani, Mauro, Panfili, Zenarola, Barazzutti, Manzocco (27’st Stornelli), Ferro, Canola, Morassutto (17’st Gonzales), Bozic (1’st Londero), Biancotto. Allenatore: Joszef Negyedi.

ARBITRO: Nicole Puntel (sez. Tolmezzo).

NOTE - Ammoniti: Pecile, Barjaktarovic, Colautti, Daouda, Barazzutti.
 
SAN VITO DI FAGAGNA. Giusto così. Anche se - come sempre c'è il rovescio della medaglia nei play-out - dispiace per il Riviera, che scende in Seconda senza aver particolarmente demeritato: i biancorossi retrocedono dopo Torreanese, Pagnacco e Tarcentina, ed è un boccone duro da digerire. 
Giusto così. La salvezza ottenuta dal Diana accarezza i cuori, anche quelli meno sensibili, pensando a Gianpiero Molaro, l'allenatore biancoceleste mancato nello scorso febbraio: il risultato, l'impresa, sono dedicati indiscutibilmente a lui, grande uomo e tecnico capace e appassionato. A seguire la partita c'era anche la moglie di Gianpiero, a sottolineare un legame affettivo che trascende il dato sportivo. 

La partita? Giocata sui nervi, nella paura di sbagliare, nel desiderio di prevalere. Più Diana nei primi 20', ma col Riviera in agguato: Carnelos spara alto da buona posizione, replica Biancotto sfiorando il bersaglio. Al 28' i biancocelesti passano: cross di Piazza, Mauro interviene per spazzare e invece spedisce il cuoio alle spalle di Furlani per il più classico e doloroso degli autogol. 
Il Riviera vorrebbe rispondere, il cronometro corre, è la squadra di Foschiani e Schiffo invece a risultare più pericolosa: Barjaktarovic e Daouda chiamano Furlani a respingere, Morassutto sull'altro fronte costringe Belligoi ad opporsi di piede. 
Nel finale, con l'undici di Negyedi alla disperata ricerca del pertugio per prolungare la gara ai supplementari, è ancora il Diana a pungere: Carnelos conclude fuori, Colautti pure, ancora Colautti al 90' sigla di forza il 2-0 che suggella il successo biancoceleste. 

Urbano Mazzucato, presidente del Diana, è commosso e felice: "La squadra è stata unita, compatta... Questa salvezza, arrivata dopo una stagione stregata, è dedicata al caro Gianpiero Molaro e anche a Loris Foschiani e Claudio Schiffo, che nel momento del bisogno, sono venuti ad aiutarci senza chiedere niente, come fanno i veri amici".  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/qOqAEQk.jpg

https://i.imgur.com/DI2tFoS.jpg

https://i.imgur.com/r9Dk4HB.jpg

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 21/05/2023
 

Altri articoli dalla provincia...






LA CURIOSITA' - Moruzzo, patria di numeri 1

Fra le dimore storiche, le ville signorili e i magnifici borghi di Moruzzo c’è chi ha maturato una spiccata passione calcistica, con particolare predilezione per il ruolo di po...leggi
13/06/2024







AIAC - Viscidi e "La partita perfetta"

Un personaggio di assoluto rilievo. Autore di un volume (“La partita perfetta”) che racconta e analizza tipiche situazioni di campo. Per entrare nel dettaglio, ...leggi
05/06/2024






Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,19218 secondi