Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


BASKET A2 - Incredibile Gesteco, trascina l'Apu alla bella

Battuta la corazzata Apu in gara quattro dei quarti di finale play off con una prestazione tutto cuore, gli uomini di Pillastrini si giocheranno lo “spareggio” per la semifinale. Appuntamento per giovedi, alle 20, al Carnera

GESTECO – APU   74 - 65

(Parziali: 17 - 16, 38 - 25, 55 - 50)

GESTECO: Rota 12, Redivo 14, Pepper 3, Miani 8, Dell’Agnello 6, Furin 4, Mouaha 9, Battistini 8, Cassese 10. Ne: Micalich, Balde e Barel. Coach: Pillastrini

APU: Monaldi 15, Briscoe 15, Gentile 18, Esposito 6, Terry 7, Palumbo 7, Nobile 2, Gaspardo 5, Pellegrino, Antonutti, Fantoma. Ne: Dabo. Coach: Finetti.

ARBITRI: Vita, Nuara e Attard.

NOTE: Liberi: Gesteco 11/17, Apu 12/24. Tre punti: Gesteco 13/32, Apu 5/23. Rimbalzi: Gesteco 38 (Mouaha 8), Apu 36 (Terry 9). Assist: Gesteco 17 (Dell’Agnello 5), Apu 8 (Gentile 6). Falli tecnici: Gentile, Monaldi, Finetti, Mouaha. Cinque falli: nessuno. Spettatori: 2.400.

CIVIDALE. Non succede, ma se succede…E’ successo. Contro ogni pronostico la Gesteco (stra)vince gara quattro e trascina la presuntuosa Apu alla bella dei quarti di finale dei play off. Una gara che la Pillastrini band (premiato prima del match come miglior allenatore dell’anno), gestisce praticamente dall’inizio alla fine: meritandosi, in un paio di momenti chiave (sottoforma di triple sganciate da Rota e Miani), pure un aiuto dagli Dei del basket.

Il primo mini break è della Gesteco che scatta sul 7 - 2, con Udine che deve solo salire di livello, nonostante i due precoci falli rimediati dall’irritante Briscoe. Un parziale di 10 – 1, figlio dell’ispirazione di Esposito e Palumbo consente agli ospiti di mettere la freccia, anche se l’eccellente Cassese - piazzando la tripla - manda un altro segnale importante, preludio di una serata da cornice.

Con tre tasselli di quintetto abbastanza inediti (Furin, lo stesso Cassese, Battistini) Cividale non solo regge l’urto, ma è capace di scappare sul 30 - 20 con una clamorosa schiacciata in contropiede di Battistini che, alla pari di gara tre, impatta felicemente sul match. Udine non segna più (2/13 dall’arco alla pausa lunga) e anche dai liberi lascia a desiderare, mentre la Gesteco sguazza nel suo caos organizzato, tesaurizza praticamente ogni occasione, fallo tecnico a Gentile compreso: 33 - 20. E se Briscoe combina finalmente qualcosa, spezzando il feeling ducale, il disperato mattone che Rota scaglia con successo verso il canestro è uno di quei segnali che indirizzano la serata.

La premiata ditta Rota e Redivo - doppia tripla - dilata il margine sul 47 - 31 del 23’ mentre l’ Apu, visibilmente innervosita, colleziona due falli tecnici in rapida successione (Monaldi e coach Finetti), spalancando le porte ad un inatteso 51 - 35. Il ritrovato Briscoe e Terry permettono però ai bianconeri di grattuggiare quasi tutto il disavanzo, presentandosi ancora competitivi all’ultimo giro.

Ma due perse consecutive innescano altrettanti contropiede finalizzati da Mouaha (59 - 50). L’ Apu però non è morta, Monaldi (prestazione nel complesso disastrosa) e Gentile la tengono in scia sino al 60 - 63. Cividale sembra in riserva, sino a quando Redivo infila una tripla ignorante. Ma è davvero letale quella che Miani imbuca allo scadere dei 24”: a 1’41” dal traguardo i gialloblu volano sul 69 - 61. E’ finita: tutto si deciderà a gara cinque. Appuntamento per giovedi, alle 20, al “Carnera”. Chi l’avrebbe detto? (r.z.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/toC7Osc.jpg

https://i.imgur.com/sOFrIVj.jpg

https://i.imgur.com/ell9BlK.jpg

https://i.imgur.com/ltZxmmn.jpg

https://i.imgur.com/gWiYSie.jpg

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 22/05/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,13967 secondi