Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SPAL CORDOVADO - Futuro in bilico. Russolo: aiutateci

Il presidente Di Sopra ha fatto sapere all'amministrazione comunale la volontà di dimettersi. Lascia anche il ds Nonis. Il vicepresidente: "E' necessario che chi ha a cuore questa società si faccia avanti. Il progetto Co.mo.te non è a rischio"

Torna l'incertezza sul futuro della Spal Cordovado. Il presidente Massimo Di Sopra e il ds Emanuele Nonis hanno presentato in Comune le dimissioni, che appaiono irrevocabili. 
In proposito interviene Michele Russolo, vicepresidente e responsabile del settore giovanile. Che a Friuligol ha spiegato quanto segue:  “Posso confermare che il presidente Massimo Di Sopra ha comunicato lo scorso lunedì alla giunta comunale la sua volontà di rimettere il suo incarico dal consiglio direttivo della società. Tale volontà sarà ufficializzata la prossima settimana nel consiglio direttivo che andremo a programmare. Nello stesso consiglio sarà ufficializzata anche la presa di posizione del ds Nonis che ha comunicato allo stesso presidente la volontà di non continuare la collaborazione con la nostra società. In questi giorni, visti i numerevoli impegni nell’organizzare i tornei del settore giovanile (Torneo Co.mo.te, Torneo Memorial Giovanelli e Torneo Memorial Maurutto) non c’è stato il tempo materiale per poter pensare a quale sarà il futuro della società. Sicuramente ci sono alcuni dirigenti che vogliono continuare il progetto intrapreso soprattutto per tutelare il settore giovanile creato. A tal proposito voglio rassicurare i genitori dei nostri tesserati che il Progetto Co.mo.te continua ed è già stata attivata la programmazione per la prossima stagione. Per la Prima squadra il sogno nel cassetto è quello di formare un gruppo di lavoro di ex giocatori e dirigenti spallini che conoscono il valore della nostra società… Ho intravisto da parte della giunta comunale la volontà di trovare una soluzione alla situazione di incertezza venutasi a creare: credo e spero che le persone che in questi anni hanno dimostrato l’affetto verso la nostra società capiscano che è il momento di non tirarsi indietro e di aiutarci. Attenzione però che il tempo stringe…”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 24/05/2023
 

Altri articoli dalla provincia...









CHIONS - Il ritorno di Alessandro Lenisa

Fumata bianca al Chions per il nuovo allenatore della Prima squadra, attesa da un'altra stagione in Serie D dopo la salvezza conquistata nell'annata ormai agli sgoccioli. La società gialloblù ha comunicato di aver affidato la guida tecnica della principale squadra ad Alessandro Lenisa. Si tratta di un lieto ritorno sul...leggi
17/05/2024










Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,12932 secondi