Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PORDENONE - Burrai decide dal dischetto. Espugnata Lecco

Ramarri corsari nell’andata dei quarti di finale playoff. Gara condizionata dal terreno di gioco. Il portiere di casa evita più volte di capitolare. Ritorno in programma mercoledì 31 maggio a Fontanafredda

LECCO-PORDENONE 0-1
Gol: 41′ st Burrai (rig.).

LECCO (3-5-2): Melgrati; Celjak, Battistini, Bianconi; Giudici (36′ st Zambataro), Zuccon, Ilari (1′ st Ardizzone), Girelli, Lepore; Buso, Pinzauti (28′ st Mangni). A disp.: Stucchi, Maffi, Maldini, Enrici, Lakti, Scapuzzi, Tordini, Stanga, Martorelli, Cusumano, Bunino, Galli. All.: Luciano Foschi

PORDENONE (4-3-2-1): Festa; Andreoni, Pirrello, Bruscagin, Benedetti (44′ st Ingrosso); Torrasi (36′ st Deli), Burrai, Pinato (25′ st Gucher); Zammarini; Dubickas (26′ st Magnaghi), Candellone (43′ st Piscopo). A disp.: Martinez, Gallo, Giorico, Palombi, La Rosa, Biancon, Edera, Negro. All.: Di Carlo.

ARBITRO: Fiero di Pistoia. Assistenti: Valente di Roma 2 e Pressato di Latina. Quarto ufficiale Marotta di Sapri.

NOTE - Ammoniti: Pinato, Bruscagin, Festa e Benedetti. Angoli 2-6. Recupero: 2′ pt, 5′ st. Espulso il presidente di casa Di Nunno, dopo le proteste e l’entrata in campo dopo il gol del Pordenone.

 
LECCO - Il Pordenone mette una serie ipoteca sul passaggio del turno per accedere alle semifinali playoff. La squadra di Domenico di Carlo espugna Lecco, al termine di una gara con numerosi colpi di scena, giocata per tre quarti della stessa in condizioni precarie di equilibrio, per la violenta pioggia precipitata sul sintetico di Lecco. Il Pordenone nello schieramento iniziale rinuncia ad Ajeti, fermato dalla squalifica, proponendo una quartetto difensivo composto da Benedetti, Pirrello, Bruscagin e Andreoni, Burrai dirige le operazione davanti alla difesa, mentre Zammarini, Pinato e Torrasi sostengono le due punte Candellone e Dubisckas. Con questo risultato nel ritorno ai ramarri basterà perdere con un gol di scarto per staccare il pass per il penultimo atto degli spareggi promozione.
Il Pordenone parte bene e crea subito un’occasione in mischia al 6′, con Melgrati che salva sulla velenosa conclusione di Bruscagin.  Al 17′ altra palla gol clamorosa per i Ramarri: ancora Melgrati evita l’autogol sul maldestro intervento di Battistini, l’azione prosegue con Dubickas che da due passi manda sopra la traversa.. Al 21′ ci provano i padroni di casa con Buso, che trova sulla sua strada un gran colpo di reni di Festa. Subito dopo tentativo di Burrai, che sbaglia mira di poco. Al 25′ ancora Pordenone: Zammarini conclude con il destro a giro ben all’interno dell’area, spedendo il pallone fuori di una manciata di centimetri rispetto alla porta difesa da Melgrati. Poi si scatena un autentico diluvio, che obbliga l’arbitro a sospendere il match nel finale di frazione, salvo poi far riprendere il gioco in condizioni oggettivamente impossibili. Si riprende dopo quindici minuti oltre l’intervallo  e al 10′ il Pordenone va ancora una volta vicino al gol: Burrai conclude con il destro dalla distanza trovando un altro bel salvataggio di Melgrati. Al 21′ ancora il  Pordenone vicinissimo al vantaggio: Melgrati salva con un intervento clamoroso sulla linea sul tiro di Burrai, poi concede il bis sul tentativo di tap-in ravvicinato di Dubickas. Il Pordenone passa al 41′. Rigore concesso per fallo di Zambataro su Deli, l’arbitro non ha alcun dubbio nell’indicare il dischetto. Dagli undici metri va Burrai, che segna e regala il successo. Il patron del Lecco Di Nunno entra addirittura in campo per contestare l'operato dell’arbitro, in occasione della concessione della massima punizione. Nel finale il Lecco si riversa in avanti, ma la difesa neroverde controlla agevolmente e si presenta sotto il settore ospiti per raccogliere il meritato applauso dei propri tifosi.

Foto: profilo Facebook Lecco Calcio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 27/05/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,16885 secondi