Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE A - Udinese rimontata e beffata al 96'. Dall'ex Troost Ekong

Bianconeri avanti di due reti (realizzano Zeegelaar e Nestorovski) a Salerno, ma i padroni di casa risalgono la china con Kastanos e Candreva. E dopo due clamorose occasioni fallite da Beto e Arslan, la zampata decisiva del difensore


SALERNITANA – UDINESE    3 - 2
Gol:
25’ pt Zeegelaar, 30’ pt Nestorovski, 43’ pt Kastanos, 12’ st Candreva, 51’ st Ekong

SALERNITANA: Fiorillo, Bronn, Ekong, Pirola, Mazzocchi (41’ st Iervolino), Coulibaly (32’ st Bohinen), Kastanos, Vilhena (32’ st Nicolussi Caviglia), Candreva, Botheim (1’ st Bradaric, 19’ st Sambia), Piatek. A disposizione: Ochoa, Sepe, Bonazzoli, Crnigoj, Maggiore. Allenatore: Sousa.

UDINESE: Silvestri, Perez, Bijol, Masina (41’ st Buta, Pereyra, Samardzic, Walace, Lovric, Zeegelaar, Thauvin (31’ st Arslan), Nestorovski (20’ st Beto). A disposizione: Padelli, Piana, Abankwah, Semedo, Guessand, Cocetta, Centis, Russo, Bassi. Allenatore: Sottil.

ARBITRO: Baroni di Firenze. Assistenti: Marchi e Vigile. Quarto uomo: Cosso. Var: Di Martino. Avar: Muto.

NOTE: giornata soleggiata, terreno in buone condizioni. Espulso: Zeegelaar (doppia ammonizione). Ammoniti: Zeegelaar, Vilhena, Kastanos, Troost Ekong, Bijol. Angoli: 2 - 1 per la Salernitana. Recupero: 4’ + 6’.

SALERNO. La maledizione degli ex si abbatte sull’ Udinese. Candreva (sesto sfregio in carriera ai bianconeri), ma soprattutto l’insospettabile Troost Ekong - autore della rete del definitivo 3 - 2 con i friulani ridotti in dieci a causa dell’espulsione di Zeegelaar – decidono, infatti, la gara di Salerno. Una gara che la formazione di Sottil (ancora una volta, bisogna dirlo, saccheggiata dalla assenze) approccia in maniera adeguata e sembra poter gestire senza soverchie difficoltà. E invece, la rete incassata al tramonto di un eccellente primo tempo, rimette tutto in discussione. Poi la ripresa, una scatola piena di sorprese: il pari amaranto, almeno due notevoli chances buttate dai bianconeri, l’espulsione di Zeegelaar - che abbassa inevitabilmente Bijol e soci - e il castigo finale. Ad una giornata dal termine, dunque, Pereyra e soci non potranno più ambire a quota 50 e si piazzeranno al dodicesimo o tredicesimo posto (dipenderà da Udinese - Juventus di domenica prossima – senza Bijol e Zeegelaar squalificati e l’infortunato Masina da valutare - ma anche dal Sassuolo).

LA CRONACA. Con sette assenze (manca pure Becao) Sottil si vede costretto ad imbottire la panchina di Primavera, mentre Sousa, che gode di maggiori alternative, ne cambia comunque parecchi. Al 10’ Pereyra serve all’indietro Silvestri, mettendo il compagno in leggero imbarazzo: il portiere è sveglio e rimedia su Botheim. Al 12’ ci prova Vilhena: sinistro da dimenticare. Dopo alcuni minuti di letargo, la gara si risveglia al 25’: un’azione che pare destinata ad esaurirsi senza scossoni, viene illuminata da Lovric, che confeziona l’assist a beneficio di Zeegelaar. Il laterale – che non brindava da 874 giorni e oggi sostituiva lo squalificato Udogie - di destro (!) trafigge Fiorillo. E cinque minuti dopo i bianconeri concedono il bis. Una ragnatela di passaggi (se ne conteranno 10) permette a Thauvin si ispirare Pereyra, il quale scodella un invitante pallone al centro: Nestorovski è prontissimo a gonfiare la rete anticipando l’ex Troost -Ekong. La Salernitana accusa il colpo, ma al 36’ Candreva, che trasloca da una fascia all’altra, sforna un tiro - cross destinato ad esaltare le doti acrobatiche di Silvestri. Prima del riposo (minuto 43’) la rete che rianima i padroni di casa. Lovric toccato duro, rimane a  terra, la manovra prosegue, cosi Kastanos ha tutto il tempo di addomesticare la sfera e di piazzarla - con un mancino “messianico” - nell’angolo alto alla destra di un Silvestri mai cosi incolpevole.

La Salernitana inizia la ripresa all’arrembaggio, Al 9’ Kastanos mette Mazzochi a tu per tu con Silvestri, il quale si salva di piede. Al 12’, però su punizione dal limite, Candreva addomestica la sfera avviata da Mazzocchi, piazzandola a fil di palo. Quello che avrebbe dovuto sorvegliare con maggiore attenzione il portiere dell’Udinese…Gli ospiti provano a reagire, ma in due momenti (18’ di testa e 22’ di destro), a Thauvin mancano istinto e freddezza per colpire. Entra allora Beto e alla mezzora il portoghese, lanciato da un Bijol in sontuosa progressione, si infrange su Fiorillo. Sciagurato è Arslan al 33’: servito da Beto, il 5 calcia al cielo di Salerno da una manciata di metri, in comoda posizione centrale. Al 42’, poi, Zeegelaar scivola e, per rimediare su Iervolino, rimedia il secondo giallo. L’Udinese inevitabilmente si abbassa, provando a proteggere il punto: e il piano sembra funzionare. Almeno fino al 96’: quando Troost - Ekong (tu quoque) si avventa sul centro di Coulibaly, approfitta del sonnellino di Perez e fa esplodere l’ Arechi.

LE PAGELLE. Silvestri 5,5, Perez 5, Bijol 6,5, Masina 6, Pereyra 6, Samardzic 5,5, Walace 6, Lovric 6, Thauvin 6, Nestorovski 6, Beto 5, Arslan 4, Buta sv. Sottil: 6 (r.z.)

Foo: fonte pagina Facebook Udinese Calcio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 27/05/2023
 

Altri articoli dalla provincia...















IL PUNTO - La nuova Terza categoria

Sarà il match di ritorno dei play-out tra Zompicchia e Aris San Polo a determinare l'ultima squadra retrocessa dalla Seconda categoria. La sfida si ...leggi
23/05/2024




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,22283 secondi