Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


FEMMINILE - Tavagnacco sprofonda, ma due ex festeggiano

Dopo 25 anni (e due retrocessioni nelle ultime quattro stagioni) la società del presidente Moroso ritorna in serie C. Nell’ultima gara con il Napoli, però, Matilde Copetti (compagna di classe di Meret al liceo) e Federica Veritti, cresciute nel settore giovanile gialloblu ed ora punti di forza della formazione campana, hanno gioito per la promozione in A


E’ tristemente terminata domenica scorsa (anche se la sentenza era arrivata sette giorni prima a Cesena), la stagione probabilmente più disastrosa della storia del Tavagnacco. Quella che, caratterizzata da ben 13 sconfitte consecutive e a distanza di 25 anni, ha rispedito il club del presidente Moroso nell’inferno della serie C. In attesa di capirci qualcosa sugli sviluppi futuri (se futuro ci sarà e, in ogni caso, le società serie talvolta indicono delle conferenze stampa per comunicare le proprie intenzioni) registriamo l’esultanza di due ex friulane, svezzate nel settore giovanile gialloblu (a proposito, esiste ancora?). Domenica scorsa, infatti, il Napoli ha festeggiato proprio a Tavagnacco (battendo Donda e compagne per 1 - 0) il ritorno in serie A. E a referto con le partenopee c’erano, appunto, Matilde Copetti e Federica Veritti. La prima, portiere classe 1997, ha già esordito in serie A con Sara Di Filippo durante il campionato 2014/2015; successivamente è transitata da San Zaccaria, Ravenna e Lugano, prima di accasarsi dalle parti di Posillipo. E vincere, come ha fatto (conquistando lo scudetto) il suo vecchio compagno al liceo udinese “Copernico”, Alex Meret. Nel capoluogo campano ha trovato adeguata accoglienza - riabbracciando la sua grande amica Valentina Puglisi – pure Veritti, ragazza del 1999 di professione difensore (esterno basso o centrale), già capitana con il gialloblu friulano addosso e vista in serie A pure con la casacca del Verona quando, guarda caso, al timone c’era sempre Sara Di Filippo. Prima fetta di stagione alla Sassari Torres (aveva infatti già incrociato il Tavagnacco dalla sponda sarda), la majanese ha sposato a dicembre 2022 la causa napoletana: scelta più che mai azzeccata per una piccola, grande rivincita. Matilde e Federica, due sorrisi grandi cosi: mentre il Tavagnacco... (r.z.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/oAFtydk.jpg

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 02/06/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,16217 secondi