Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


ECCELLENZA - In extremis il Tamai evita la sconfitta

Termina 2-2 la gara, bella e combattuta, tra la Pro Fagagna e le Furie Rosse. Il rammarico dei rossoneri per una vittoria sfumata a un minuto dal termine...

 

PRO FAGAGNA – TAMAI  2-2
Gol:
nel Pt al 29’ Carniello, al 37’ Clarini D’Angelo. Nel St al 30’ L.Cassin e al 50’ Zorzetto su rigore.

PRO FAGAGNA (4-3-2) Nardoni 7, Zuliani 6.5, Venuti 6.5,  Leonarduzzi 7, Peressini 6.5, Iuri 6.5, Craviari 7, Pinzano 7.5, L. Cassin 7.5 (Morsanutto sv), Comuzzi 6.5 (T. Domini 6.5), Clarini D’Angelo 7. All.: S. Chiarandini.

POLISPORTIVA TAMAI (4-3-3) Giordano 7, Mestre 6.5 (Barbierato 6.5), Zossi 7, Parpinel 6.5, Bortolin 6.5 (Netto 6.5), Piasentin 6.5, Mortati 7, Carniato 6.5 (Consorti 6.5), Zorzetto 7.5, Carniello 7.5, Bougma . All.: S. De Agostini.

ARBITRO: Matteo Moschion di Gradisca d’Isonzo 7. Assistenti: Luca Rivellini e Davide Turale di Udine.

NOTE - Pomeriggio variabile con brezza, terreno in perfette condizioni, tribuna centrale piena. Osservato un 1’ di silenzio prima dell’avvio in onore dell’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano scomparso e per tragica fine del giovane di Vivaro (PN) Gabriele Cesaratto. Ammoniti Zuliani, Venuti e Cassin (F); Carniato e Consorti (T). Angoli 5-6; Recupero 1’Pt + 6’ St.

FAGAGNA. Guardando nel complesso del match, il pareggio non fa una grinza, ma vedersi sfumare una vittoria al penultimo minuto del corposo recupero (ben 6’) decretato dal direttore di gara è come un autentico dito conficcato nell’occhio a giocatori, staff tecnico e supporter della “Dea” del Collinare. Mortificato il dirigente Alessandro Tomini al triplice fischio finale che racchiude la delusione di tutta l’equipe rossonera: “Peccato davvero, vedersi portar via una vittoria all’ultimo respiro della partita fa davvero molto male. Ci conforta il fatto che la squadra è in costante  miglioramento e  ha giocato una ottima gara contro un avversario sempre ostico, che non molla la presa fino all’ultimo”.

Ed è proprio così, perché le “Furie rosse”, disposte molto bene  in campo dall’esperto trainer De Agostini, hanno saputo sempre tenere alto il baricentro del gioco, costringendo i padroni di casa ad affannose chiusure difensive. Fagagnesi comunque sempre molto attenti e fulminanti nelle ripartenze, insomma una bella partita fra due squadre che diranno sicuramente la loro nei posti al sole della classifica del massimo campionato regionale (Tolmezzo avvisato…).

Partenza abbagliante per l’undici di Mr Chiarandini che trova subito le coordinate giuste sull’asse Craviari- Cassin. Giordano si produce subito in due uscite decisive sui fendenti del centravanti. Al 15’ s’invola Carniello che dopo alcuni dribbling andati a segno pecca di egoismo tirando dalla distanza alto sopra la traversa. 2’ dopo semina il panico in area Bougma, poi l’invito al tiro per Zorzetto che spara: Nardoni blocca con sicurezza. Al 26’ lo stesso attaccante è fermato dall’arbitro per un millimetrico offside  prima di esplodere il destro verso Nardoni. Al 28’ percussione di Pinzano e filtrante per Craviari: doppio passo e fendente respinto in corner.
A ridosso della mezzora, uno sfortunato rinvio al limite dell’area, è ribattuto sui piedi di Carniello che sfrutta l’occasione per battere a tiro sicuro rasoterra Nardoni “oscurato” nell’occasione.
La Pro non ci sta e si ributta in avanti con più grinta e salgono in bella evidenza i suoi terminali che, sorretti da capitan Pinzano, si producono in situazioni ghiotte per andare in gol. In una di queste vanno in gol splendidamente con Clarini D’Angelo che risolve una triangolazione Craviari-Cassin e di piatto destro buca Giordano. Si va al break sull’1-1.

La ripresa, più tecnica, riserva varie pause, ma quando la pressione sale è un bel vedere le due compagini battagliare. Al 21’ bella giocata  di Carniello che si libera per il siluro terra-aria con Nardoni a smanacciarlo in angolo. Sul tiro dalla bandierina di sinistra del sempre ostico Bougma, impennata a sorpresa di Piasentin e splendida respinta sopra la traversa del numero uno di casa, decisamente reattivo nella circostanza. Da un gol possibile per il Tamai si va, come vuole una regola del calcio non scritta, al vantaggio rossonero alla seconda mezzora esatta, sull’asse Pinzano–Cassin che vanno a nozze nonostante l’ermetica difesa ospite. Ribaltamento del risultato ed euforia sugli spalti.
Si va al pressing finale tutto per le “Furie rosse”. Segnaliamo tra le molte incursioni in area fagagnese quella al secondo minuto di recupero quando Nardoni salva il risultato su fendente ravvicinato di Zorzetto.
Poi, a 60’’, dalla fine ecco un contatto non certo ortodosso in area di Venuti su Carniello che per l’arbitro, a pochi passi dall’azione, è sanzionabile con la massima punizione. Dagli 11 metri Zorzetto imbuca con un tiro forte e angolato nonostante il volo di Nardoni verso il pallone che si insacca a fil di palo alla sua sinistra. (DiTe)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/TQnI9pl.jpg

https://i.imgur.com/KcYEvon.jpg

https://i.imgur.com/FoolHaS.jpg

https://i.imgur.com/FXsqfmF.jpg

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 24/09/2023
 

Altri articoli dalla provincia...












TAMAI - Annunciati i primi nuovi arrivi

Dopo aver annunciato in blocco la conferma dello staff tecnico e di buona parte della squadra della scorsa stagione, il Tamai Calcio comunica i primi nuovi acquisti p...leggi
14/06/2024







Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,73380 secondi