Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PRIMA C - All'Opicina non riesce tutta la rimonta col Sovodnje

In vantaggio di tre reti nel primo tempo e per quasi tutta la partita in inferiorità numerica, i goriziani rischiano di farsi sfuggire il primo successo casalingo. Ai triestini il tempo è tiranno

SOVODNJE – OPICINA 3-2
Gol:
pt 17’ Kožuh (S), 22’ aut. Marinelli (O), 42‘ rig. M. Juren (S), st. 40‘ Cortellino (O), 45‘ Colotti (O).

SOVODNJE: Zanier, Markovič, A. Juren, Rijavec, Feri, Umek, Peressini (16’ Visintin), Kožuh, Marassi (25’ Gergolet), Klančič, M. Juren (75’ Predan). A disposizione: Boškin, Žibernik. All.: Nicola Trangoni

OPICINA: De Castro, Diew, Millach, Pecorari, Podgoršek, Marinelli, D. Furlan (46’ Rizzotti), Fuligno (46’ Colotti), Marta (46’ Abatangelo), Martin (75’ Cortellino), Kaurin (65’ L. Furlan). A disposizione: Mariscotti, Fiorenzo, Forti, Petrucco. All.: Lorenzo Stefani

NOTE: Espulsi: pt. 8’ Markovič (S), st. 18’ Pecorari (O), 21’ Zanier (S). Ammoniti: Predan (S), Podgoršek (O), Diew (O) Recupero: pt. 3’, st. 6’

ARBITRO: Michele Slavich (sez. Trieste).
 

SAVOGNA – Vince col brivido finale il Sovodnje nei confronti di un’Opicina che, sotto di tre reti, in zona Cesarini ne rimonta due con i subentrati e mette ansia ai padroni di casa, i quali riescono ad ottenere i primi tre punti sul rettangolo di casa.
La partita inizia non bene per i goriziani, già al minuto 8 restano in inferiorità numerica per il rosso comminato a Markovic per reazione ad un fallo subito. L’uomo in meno però non sembra creare problemi al Sovodnje tant’è che al 18’ passa in vantaggio con l’ex Juventina e Pro Romans Kozuh. Pochi minuti dopo una sfortunata autorete dei gialloblù porta sul 2-0 i padroni di casa, i quali triplicano dal dischetto con Martin Juren al 43’. Nella ripresa l’Opicina cerca di rimediare ma i locali tengono lontane le minacce, almeno fino al 40’ quando l’estremo difensore Zanier non trattiene un cross dalla sinistra, Cortellino è il primo ad arrivare sulla sfera e la mette in porta. Sulle ali del gol, i triestini insistono e al 47’ sul traversone da destra di Furlan si accende una mischia risolta in rete da Massimiliano Colotti da cinque metri. Ma il tempo è tiranno e arriva il triplice fischio. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SAVOGNA D’ISONZO (GO) – Partita vivace condita da cinque reti, tre espulsioni e soprattutto da un finale al cardiopalma. Potremmo sintetizzare così l’incontro tra Sovodnje e Opicina giocato sul campo di Savogna d’Isonzo. Alla fine portano a casa i tre punti i padroni di casa che hanno giocato quasi tutta la partita con un uomo in meno. L’Opicina dopo un primo tempo deludente si accende nella ripresa ma i gol arrivano troppo tardi per poter portare a casa qualche punto ai ragazzi di mister Stefani.

Nei primi minuti sono più vivaci i padroni di casa ma all’ 8’ Markovič viene allontanato dall'arbitro per un fallo di reazione su Millach. La partita sembra in discesa per l’Opicina che si riversa nella metacampo avversaria. L’occasione più limpida capita al 12’ sui piedi di Kaurin, ma sul rasoterra a fil di palo compie un autentico miracolo Zanier che con le punte delle dita manda in corner. Trangoni corre ai ripari e al 16’ richiama in panchina il centrocampista Peressini è inserisce Visintin. Stranamente però l’attaccante si posiziona sulla linea difensiva. E sarà propria questa intuizione che probabilmente deciderà la partita, vista l’ottima prestazione di Visintin in un ruolo per lui insolito. Già dopo un minuto infatti il Sovodnje passa in vantaggio. Klančič pennella un delizioso cross dalla destra per la testa di Kožuh che da due passi batte l’incolpevole De Castro. Passano cinque minuti e i padroni di casa raddoppiano con un’autorete di Marinelli che devìa nella propria porta un corner battuto ancora da Klančič. I ragazzi di mister Stefani provano a reagire soprattutto con Kaurin, il più lucido dei suoi, ma il numero undici prima manda alto da pochi passi e successivamente viene anticipato da Aljaž Juren. Il Sovodnje potrebbe calare il tris alla mezz'ora ma Martin Juren invece di calciare in porta preferisce servire sulla sinistra Marassi. Sul tiro del numero nove da distanza ravvicinata De Castro si supera respingendo al sfera. Nel finale l’Opicina prova a riaprire la partita, ma gli attaccanti non sono fortunati nella finalizzazione. Kaurin viene fermato in angolo da Aljaž Juren, un tiro centrale di Marta viene bloccato da Zanier e un tiro a botta sicura di Marinelli sbatte sui piedi di Rijavec. Ma al 42' i biancazzurri calano il tris. Il signor Slavich (buona la sua direzione) punisce con la massima punizione un tocco di mano di D. Furlan in area. Dal dischetto Martin Juren spiazza De Castro.

Nell’intervallo Stefani prova a cambiare l’inerzia della gara effettuando ben tre sostituzioni. D. Furlan, Fuligno e Marta lasciano il campo per Colotti, Abatangelo e Rizzotti. I cambi sembrano sortire l’effetto desiderato e l’Opicina crea alcune buone occasioni, ma Martin e Abatangelo non inquadrano lo specchio da buona posizione. Provvidenziale intervento di Umek che 12’ anticipa ancora Martin sulla linea. Al 18’ viene ristabilita la parità numerica in campo. Pecorari rimedia il secondo cartellino giallo per un fallo tattico su Martin Juren. La parità numerica però dura pochissimo in quanto dopo tre minuti viene espulso anche Zanier. Il portiere esce inspiegabilmente dalla propria area, perde il pallone e travolge Forti. Rosso diretto e doccia anticipata per il numero uno. A questo punto Trangoni è costretto a togliere Marassi per far spazio al secondo portiere Gergolet. Ma sembra che l’inferiorità numerica non influisca particolarmente sulla manovra del Sovodnje. Klančič (sempre lui) lancia in profondità Visintin che a tu per tu con De Castro tira addosso al portiere. Il finale è tutto per l’Opicina. Al 27’ Colotti serve in area Martin, ma il tiro è alto. Gli sforzi degli ospiti vengono premiati nel finale. Al 40’ il pallone calciato da L. Furlani viene respinto da Gergolet e trova la testa di Cortellino che insacca da pochi passi. Al 45’ arriva la seconda rete ospite. Gergolet respinge ancora un tiro L. Furlani e stavolta a ribadire in rete è Colotti. Nonostante i sei minuti di recupero il risultato non cambierà più.

Marino Marsič

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 01/10/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,48696 secondi