Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


BASKET A2 - Apu sul velluto contro Orzinuovi

Contro una delle cenerentole del girone, Udine si rifà senza eccessive difficoltà della beffa del derby contro Trieste, con Clark mvp dell’incontro

 

APU OWW – AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI        82 - 61

(18-18;  51-35;  63-47)

APU: Vedovato 4, Clark 20, M.Alibegovic 3, Caroti 6, Arletti 6, Gaspardo 17, Delia 2, Da Ros 6, Agostini, Zomero, Monaldi 12, Ikangi 6. Allenatore: Vertemati

ORZINUOVI: Donzelli 13, Mayfield 12, Bertini 5, Alessandrini 4, Trapani 8, Gasparin 4, Brown 6, Leonzio 2, Ndzie, Zugno 7. Allenatore: Zanchi

ARBITRI: Miniati, Tallon, D’Amato

NOTE: Tiri liberi: Apu 18/19, Orzinuovi 13/20. Tiri da 3 punti: Apu 16/36, Orzinuovi 6/18. Nessun uscito per 5 falli.    

UDINE – Serviva una vittoria, all’Apu, per consolidare la classifica e rifarsi il morale dopo la beffa di tabella subita all’ultimo secondo nel derby di Trieste e questa è arrivata contro una delle cenerentole del girone, un’Orzinuovi che ha tenuto botta per un quarto e mezzo per poi mollare nella seconda frazione sotto i colpi di Clark (3/4 da 2, altrettanto da 3), Monaldi (3/6 dalla lunga) e Gaspardo (2/2 da 3, 4/4 ai liberi) autori del break che ha prodotto il primo stacco fra le due squadre, fino al vantaggio massimo di +17 (51-34) prima del riposo.

Brown e Mayfield tenevano a galla la barca bresciana e l’Apu viveva di rendita, soffrendo un po’ la difesa di Orzinuovi ma mantenendo costante il vantaggio (55-42 dopo 3’con un semigancio di Delia).  Divario che si faceva più ampio nel prosieguo grazie soprattutto alle iniziative di Clark, mvp dell’incontro (, e di Ikangi, che con una tripla  riportava a +17 (62-45) l’Apu all’8’. E prosieguo senza troppa storia, con Udine al +21 (68-47) dopo 2’ ad amministrare l’ampio vantaggio senza dannarsi l’anima e divertendosi fino alla fine.

Edi Fabris

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 11/11/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,14284 secondi