Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


BASKET A2 - Udine annichilisce l'imbattuta capolista Fortitudo

Con alte percentuali dal perimetro e un’attenta difesa l’Apu fa suo il match clou

 

APU OWW – FORTITUDO BOLOGNA   87 - 56

(25-10; 43-30; 67-44)

APU: Vedovato, Clark 15, M.Alibegovic 16, Caroti 18, Arletti 5, Gaspardo 9, Delia 4, Da Ros 3, Agostini ne, Zomero ne, Monaldi 2, Ikangi 15. Allenatore: Vertemati

FORTITUDO: Giordano, Sergio, Conti 7, Bolpin 11, Panni 3, Kuznetsov, Fantinelli 6, Freeman 10, Ogden 10, Morgillo 1, Taflaj 8. Allenatore: Caja

ARBITRI: Radaelli, Almerigogna, Cassina

NOTE: Tiri liberi: Apu 17/20, Fortitudo 4/6. Tiri da 3 punti: Apu 20/40, Fortitudo 6/25. Usciti per 5 falli: Freeman, Morgillo, Pannio. Doppio tecnico all’allenatore Caja.   

UDINE – Contro l’imbattuta capolista Fortitudo l’Apu inscena una prestazione super, con elevate percentuali dalla lunga e una difesa attenta, accumulando gradualmente un ampio vantaggio impensabile alla vigilia. Partita subito in quinta con una serie infinita di conclusioni dalla lunga di Clark, Caroti e Ikangi, Udine arrivava al vantaggio massimo di +17 (40-23) all’8’ della seconda frazione con una tripla di Alibegovic.

La capolista Fortitudo, sbattendo regolarmente contro la difesa bianconera, pareva imbambolata, trovando qualche spunto con Bolpin e Freeman ma evidenziando grande fatica nel rimanere incollata alle costole di un’Apu caricatissima che approda al +19 (49-30) in avvio di terzo quarto con la quinta tripla di Caroti e al + 20 (52-32) con Ikangi a imitare il play. Pareva una partita senza più storia, con la sesta tripla di un mostruoso Caroti a portare Udine a + 21 (60-39) al 6’ del terzo quarto e dilatando nel prosieguo, con anche un’efficace difesa, un vantaggio costante. La Fortitudo provava a ricucire il risultato ma il +24 (73-49) del 3’ della frazione conclusiva lasciava poche speranze alla formazione di Caja, che contro la miglior Apu stagionale pareva la brutta copia della squadra sempre vincente vista finora.

Edi Fabris

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/11/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,20925 secondi