Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SECONDA B - La Majanese non sfonda, primo punto per il Ciconicco

Nell’undicesimo turno di campionato pareggio a reti bianche tra i padroni casa al primo risultato positivo stagionale dopo una buona prestazione e gli ospiti che fanno un piccolo passettino in avanti verso la zona salvezza ancora distante al momento quattro punti

CICONICCO – MAJANESE  0 – 0

CICONICCO: Lorenzo De Vit, Pasquali, Visentini (14’st Giulio Revelant), Violino, Venir, Migotti (1’st Braida), Fabbro, Turco (38’st Daniel Revelant), Lo Re, Montagnese (31’st Sy), Freschi. A disposizione: Alessandro De Vit, Bulfone, Piovesan, Fontanini, Busana. Allenatore: Ermes Mazzolini.

MAJANESE: Mion, Persello, Matteo Battaino (2’st Pignolo), Romani, Collino (12’st Roja) , Antoniutti, Cecconi (12’ st Venir), Marcuzzi, Vidoni, Modesti (31’st Polo), Dieng. A disposizione: Zanin, Ottoborgo, Bouhsis, Andrea Battaino. Allenatore: Marco Baracetti.

ARBITRO: Marco Milan (sez. Pordenone)

NOTE – Ammoniti: Visentini, Violino, Modesti, Romani, Pignolo, Marcuzzi.

Erta uno scontro alla vigilia davvero delicato per entrambe le compagini nell’undicesimo turno di campionato per il girone B di Seconda Categoria dove il Ciconicco andava a caccia del primo risultato positivo della stagione per schiodarsi dallo zero in classifica mentre la Majanese voleva continuare a cavalcare l’onda dei quattro punti ottenuti nelle ultime due partite per avvicinarsi maggiormente alla zona salvezza.

Primo tempo equilibrato dove le due squadre preferiscono non scoprirsi senza regalare particolari chance. Più intraprendente risultano essere i padroni di casa abili a crearsi alcune chance nella prima frazione di gioco con Migotti prima di testa senza inquadrare lo specchio di porta e poi da azione di calcio d’angolo il suo tiro viene ben respinto dal portiere ospite Mion. Si fa vedere anche la Majanese con due conclusioni tentate da Vidoni ma entrambe ben disinnescate dal portiere di casa. Dopo aver rischiato prima della fine della prima frazione di gioco si rifà vivo il Ciconicco con due tentativi di Freschi e Lo re ma nessuno dei due impensierisce in maniera seria la squadra avversaria.                             La seconda frazione di gioco inizia con maggior ritmo prima con gli ospiti vicino al vantaggio con due tiri da fuori di Marcuzzi di cui il primo ben seripnto dal portiere di casa De Vit e l’altro che sfiora di poco il palo e successivamente in rapida successione i locali rispondono con una doppia occasione capitata sui piedi di Montagnese e soprattutto la seconda conclusione è la più pericolosa ma la palla si stampa sul palo esterno vanificando il vantaggio per il Ciconicco. I due mister tentano di cambiare la gara con alcuni cambi ma l’equilibrio regna sovrano con i padroni di casa più pericolosi nella metà del secondo tempo ma senza impensierire particolarmente il portiere ospite e nel finale nel tentativo di ottenere i tre puti sono gli ospiti a provarci con maggiore vigore ma senza troppa precisione e a testimonianza di ciò nel recupero nonostante due punizioni dal limite la Majanese non è capace di sfruttarle al meglio, sprecando le chance di passare in vantaggio in zona cesarini e al triplice fischio dell’arbitro la partita di conclude con uno scialbo 0-0.

Si può ritenere abbastanza soddisfatto il Ciconicco bravo a conquistare il primo punto stagionale che infonde sicuramente maggior fiducia a tutto l’ambiente mentre la Majanese ottiene il terzo risultato positivo ma certamente si aspettava di fare bottino pieno per avvicinarsi di più alla zona salvezza, ora distante quattro punti e già nella prossima giornata in casa contro il Coseano sarà costretta a fare il colpo grosso per ambire a giocarsi fino all’ultimo la possibilità di restare in Seconda categoria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 19/11/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,12227 secondi