Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


TRIESTINA - Interrotto il filotto positivo. Sconfitta con l'Atalanta

Gli alabardati si sono svegliati tardivamente a seguito del doppio svantaggio nei confronti dei nerazzurri

ATALANTA UNDER 23 – TRIESTINA 2-1
Gol: 4' Cissè, 41' Ghislandi, 24'st Adorante.

ATALANTA UNDER 23 (4-3-1-2): Vismara, Del Lungo, Varnier, Ceresoli, Palestra, Gyabuaa (44' st Mendicino), Cortinovis (31' st Awua), Ghislandi (16' st Solcia), Mallamo, Cissè (44' st Capone), Di Serio (31' st Sidibe). A disposizione: Gelmi, Avogadri, Berto, Muhameti, Falleni, Chiwisa, Rosa. All.: Modesto

TRIESTINA (4-3-1-2): Matosevic, Ciofani (1' st Germano), Moretti, Malomo, Anzolin, Pierobon (23' st Fofana), Correia, Vallocchia (11' st Celeghin), D’Urso (11' st Finotto), Redan, Lescano (11' st Adorante). A disposizione: Diakite, Agostino, Gunduz, El Azrak, Kacinari, Rizzo, Pavlev. All.: Tesser

ARBITRO: Andrea Zanotti sez. Rimini. Assistenti: Rodolfo Spataro sez. Rossano, Luca Capriuolo sez. Bari, quarto ufficiale Andrea Calzavara sez. Varese.

NOTE Ammoniti: Cissè, Gyabuaa. Calci d'angolo: 7-3. RecuperI: 2' e 5'. Freddo e umido, terreno scivoloso in alcuni punti per l’umidità.

Dopo lo stop in Coppa Italia, che è ha comportato l’uscita dalla stessa negli ottavi di finale per mano di Vicenza (dopo aver vinto le prime due uscite nella manifestazione extra-serie C), la Triestina ha interrotto il suo filotto positivo in campionato. Uno stop meritato in occasione del posticipo della 14ª giornata. I tifosi triestini sognavano due mosse, ovvero ridurre le cinque lunghezze di distanza dalla capolista Mantova e superare il Padova secondo con un punto di margine sulla formazione giuliana. Con il senno del poi alcuni provano a consolarsi, ripensando alla brutta stagione 2022-23 (culminata in una salvezza miracolosa) e alla situazione da affrontare nel post-morte dell’ex patron Mario Biasin un anno e mezzo fa.

Relativamente a quest’ultimo infrasettimanale, l’Atalanta ha provato più a lungo a giocare e solo la scintilla derivata dal 2-1 ha portato gli ospiti a una reazione di nervi, ma non troppo lucida (per quanto la formazione di Attilio Tesser avrebbe potuto raggiungere il 2-2 con Finotto e Adorante a cui si somma una bella occasione di Correia sull’1-0). Cissè ha rotto il ghiaccio al 4’, capitalizzando una concessione della difesa avversaria. Al 40’ il 2-0 con un sinistro di Ghislandi, liberatosi bene. Al 23’ della ripresa la retroguardia di casa ha un momento di concessione e Adorante trova il suo secondo centro nella serie C in corso dopo quello al 90mo contro il Lumezzane (e la punta ne ha segnati poi tre in coppa).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 05/12/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,56017 secondi