Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PROMO B - Il Lme non sbaglia e si prende la vetta solitaria

Nel recupero della nona giornata i biancoblu non si fanno sorprendere nella sfida testacoda in casa della Risanese e con un combattuto 4-2 ottengono 3 punti fondamentali per prendersi il primo posto

RISANO - Ricominciare dopo la sosta può portare sempre a dei problemi e dei tranelli lungo il cammino. Nel recupero della nona giornata di campionato, ultima del girone d’andata, il Lavarian Mortean Esperia era di scena sul campo della Risanese, penultima in classifica ma vogliosa di sorprende i più quotati avversari. Gli ospiti di mister Pittilino non possono sbagliare per poter restare in testa al campionato di Promozione girone B, con l’obiettivo di andare in vetta solitaria per una notte e mettere pressione al Kras Repen, impegnato domani sul difficile terreno di gioco della Pro Cervignano.

La gara è fin dalle prime battute molto lottata con i padroni di casa molto aggressivi senza particolari timori reverenziali, consapevoli della forza degli avversari ma desiderosi di iniziare al meglio il nuovo anno. Il Lavarian Mortean Esperia non inizia al meglio la contesa e a sorpresa passa in vantaggio la Risanese su calcio di rigore conquistato da Guobadia su fallo di Mantovani e Degano dal dischetto è freddissimo, realizzando così l'1-0. I locali mantengono il vantaggio per mezzora, ma devono soccombere nel giro di 8 minuti, quando i biancoblù si scatenano. La rete del pareggio viene messa a segno da Rosero, abile a sfruttare una spizzata di Zucchiatti sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il Lavarian sembra rinfrancato e trova subito il ribaltone con una bella azione di Mantovani, bravo a liberarsi e calciare in porta segnando così il 2-1 con una deviazione decisiva di un difensore di casa. La Risanese accusa il colpo e capitola per la terza volta in pochissime battute. Stavolta ad esultare è Ietri, perfetto dagli 11 metri a trasformare un penalty conquistato ottimamente da Tirelli per fallo del portiere dei locali.

Nella ripresa la Risanese rientra con spirito combattivo e la riapre ancora su rigore ma stavolta il tiro dal dischetto di Codromaz si infrange sulla traversa (la palla sembrava avesse superato interamente la linea di porta ma il direttore di gara non ha concesso il gol) ma il più lesto di tutti sulla respinta risulta essere Caraccio per il 2-3. I padroni di casa ci credono ma le loro speranze vengono spente sul nascere dal Lavarian. Sul risultato in bilico gli ospiti spingono a più non posso, sfiorando la rete in due circostanze con Rosero e Zucchiatti ma le loro conclusioni vengono respinte dal palo. Alla fine, proprio al 90’, il Lme chiude le ostilità per merito di una bella azione di Madi, il quale offre un cioccolatino solo da scartare per Ietri, abile a segnare il 4-2 e mettere a referto la sua personale doppietta (quindicesimo centro in campionato per il bomber dei biancoblù).                  

Termina così un bellissimo match, più combattuta del previsto per merito di una coriacea Risanese. Alla fine, però, l’attacco atomico del Lavarian ha avuto la meglio per ottenere 3 punti davvero fondamentali in ottica campionato.

«Abbiamo rispettato il pronostico ma questa sfida è stata più dura del previsto – commenta l’allenatore del Lavarian Mortean Esperia, Fabio Pittilino --  Mi tengo stretto questi 3 punti ma non mi è piaciuta la nostra prestazione e sicuramente nelle prossime uscite dovremo fare molto di più per ottenere ulteriori successi e mantenerci in testa al campionato».

Sconfitta la Risanese ma a testa alta, dopo una prova coraggiosa di grande volontà. A conferma del bicchiere mezzo pieno, nonostante l’ennesimo esito negativo di questa difficile stagione, sono le parole del dirigente Cristian Brugnola: «Siamo partiti forte con la rete del vantaggio. Poi alcune disattenzioni difensive sono state punite dagli avversari ma siamo stati soddisfatti dalla prova dei ragazzi. In questa gara non si è visto l’enorme divario in classifica tra noi e loro ma abbiamo dimostrato di poter lottare contro tutti, onorando al meglio le gare che ci attenderanno nel girone di ritorno».

In classifica il Lme conquista la vetta solitaria con 36 punti e ora potrà godersi la contesa del Kras Repen, impegnato domani sull’ostico campo della Pro Cervignano e costretto a rispondere al successo ottenuto dai biancoblu. Infine, la Risanese resta bloccata al penultimo posto con soli 3 punti conquistati e ancora alla ricerca del primo successo stagionale. Bisogna essere franchi, le speranze salvezza sono sempre più minime ma i bianconeri hanno dimostrato di crederci ancora e con prestazioni del genere, le gare di ritorno potranno regalare a loro sicuramente maggiori soddisfazioni in questo avvincente girone B di Promozione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 13/01/2024
 

Altri articoli dalla provincia...














ECCELLENZA - Sanvitese e Pro Gorizia, una battaglia decisa al 93'

SANVITESE - PRO GORIZIA  2-3Gol: 20' Piscopo, 37' Lucheo (P.G.), 39' Brusin (SA), 72' Nourdine (SA), 93' Lucheo (P.G.). SANVITESE: Costalonga, Trevisan (39’st Dalla Nora), Vittore, Bertoia, Nourdine, Bortolussi, Mccanick (24’st Gattullo), Brusin, Mior, Cotti Cometti (29&rsq...leggi
10/03/2024





Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,12530 secondi