Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


PRIMAVERA 3 - La Triestina rallenta la capolista Modena

A Muggia la formazione di Marino tiene testa alla quotata avversaria, conquistando un bel pareggio. Vantaggio alabardato dal dischetto con Ogliari Bartz, di Brasili la pronta risposta dei canarini


TRIESTINA - MODENA 1-1

Gol: p.t. 27’ Ogliari Bartz (rig.), 33’ Brasili.

TRIESTINA: Vadjunec, Akpa Akpro, Ogliari Bartz, Beyuku-Bowutankoy, Crosara, Dragomir, Han, Kozlowski, Mutavcic, Nkodia (22’ s.t. Guillen Gamboa), De Simone (13’ s.t. Panagiotakopoulos). A disposizione Schinella, Angelini, Cebulj, Casagrande, Charfou Dine, Chermaz, Chittaro, Oppenheim, Pian, Filippo Rossi. All.: Geppino Marino.

MODENA: Leonardi, Gandolfi, Olivieri, Teresi, Ori, Casani, Barozzini (s.t. 17’ Molara), Moratti (s.t. 29’ Paglia), Brasili (29’ s.t. Zidouh), Ghillani, Oliva (s.t. 42’ Pelloni). A disposizione Guadalupi, Borsari, Stopelli, Vicini, Molara, Berni, Lisanti, Galli. All.: Paolo Mandelli.

ARBITRO: Marco Anaclerio di Trieste (assistenti di linea Francesco Placer e Gabriele Pacini di Trieste).

NOTE - Ammoniti Beyuku-Bowutankoy (14’ p.t.), Crosara (21’ p.t.), Akpa Akpro (40’ s.t.), Olivieri (17’ s.t.), Panagiotakopoulos (24’ s.t.), Molara (45’ s.t.). Minuti di recupero: p.t. 1’, s.t. 5’.

La Primavera della Triestina – ancora alle prese con alcune defezioni e prossima alla visita alla Carrarese - foraggia il suo morale, pareggiando a Muggia contro la prima del girone A del campionato di Primavera 3 (un Modena che allunga di un punto in classifica, vista la sconfitta della Pergolettese seconda). Gli ospiti si rendono pericolosi con Barozzini, Brasili e Ghillani. Poi al 27′ viene concesso un rigore ai padroni di casa, che viene trasformato da Ogliari Baritz. Reazione immediata degli emiliani, break di Teresi con un recupero palla e filtrante in profondità per Brasili, che controlla e trova un preciso diagonale per battere il portiere Vadjunec.

In avvio di ripresa meglio i rossoalabardati, ma Leonardi controlla con attenzione i pericoli creati dai padroni di casa. Con il passare dei minuti si aprono gli spazi e diventano insidiosi i canarini, in particolare con i tentativi di Barozzini e Ghillani nella stessa azione (un salvataggio sulla riga nega l’1-2). Nel finale Taha ci prova due volte in contropiede, ma non sfonda.

Massimo Laudani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 27/01/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,13278 secondi