Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PRIMA B - Di Melfi e Michelini fanno esultare la Serenissima

Nell’anticipo della quarta di ritorno i padroni di casa ottengono un successo chiave per 2-1 contro la Fulgor e si avvicina alle zone più nobili di classifica. Gli ospiti perdono una possibilità di avvicinarsi al Mereto e restano sempre a sei punti dalla salvezza

SERENISSIMA PRADAMANO – FULGOR 2–1                                                                                                                Gol: 16’st Di Melfi; 35’st Llani; 42’st Michelini

SERENISSIMA PRADAMANO: Lostuzzo; Basso (34’st Mossenta); Biasuzzi; Moreale; Zampa; Cumin; Tulisso (46’st Vidussi); Di Melfi; Peressutti; Baldan (31’st Mujo); Michelini. A disposizione: Perrone; Izzo; Angulo Preciado; Sebastianutti; Meton; Gardelli. Allenatore: Paolo Collavizza.

FULGOR: Meroi; Stojanovic; Lorenzini; Monterisi; Paolini; Iussa; Graneri (23’st Gosparini); Murati (29’ Mosanghini); Llani; Spizzo (30’st Nadalutti); Gregorutti. A disposizione: Apicella; Nicoloso; Marini. Allenatore: Ernesto Candon.

ARBITRO: Patrick Bonasia sez. Gradisca d’Isonzo

NOTEAmmoniti: Biasuzzi; Moreale; Tulisso; Lorenzini; Monterisi; Llani; Candon.

PRADAMANO - L’anticipo della quarta giornata di ritorno per il girone B di Prima Categoria metteva in palio punti pesanti per gli obiettivi delle due squadre. Campo pesante a causa della tanta pioggia caduta nelle ultime ore, però Serenissima e Fulgor sono scese in campo con l’idea di darsi battaglia su ogni pallone e conquistare il successo. I locali si trovano in una posizione tranquilla di classifica, però ogni passo falso può incrinare i meccanismi collaudati del team allenato da Paolo Collavizza. Dall’altro lato, la Fulgor era costretta a ottenere punti importanti per avvicinarsi al Mereto, prima squadra al momento salva, per evitare di retrocedere.

Primo tempo dove regna l’equilibrio, squadre impegnate principalmente a non concedere troppe chance agli avversari e 0-0 risultato più giusto. Il divertimento e le reti arrivano tutte nella seconda frazione di gioco. A prendere soprattutto le redini del match sono i locali, desiderosi di portarsi avanti. Nonostante ciò, la prima chance viene creata dalla Fulgor con un tiro in diagonale di Llani, ben respinto dal debuttante Lostuzzo. Pronta la risposta della Serenissima con alcuni tentativi ad opera di Michelini e Peressutti. La spinta degli uomini di casa si fa insistente e da un calcio di punizione calciato da Biasuzzi, la palla non viene tenuta da Meroi e sulla respinta ancora Peressutti va vicino alla rete. Gli sforzi della Serenissima vengono ripagati verso l’ora di gioco, quando su una bella ripartenza, il cross preciso di Baldan arriva sulla testa di Cumin che trova la grande respinta del portiere avversario, ma da due passi ribadisce in rete Di Melfi per l’1-0. La partita resta godibile, con l’immediata reazione della Fulgor, però le ripartenze di casa fanno paura e vanno più volte vicini alla seconda rete con Tulisso, Michelini e Peressutti, tutte però non sfruttate nei migliori dei modi. Tanti sbagli spesso portano a pentirsene e infatti la Fulgor mette la gara in parità, sfruttando un bel lancio lungo in profondità di un giocatore ospite, il quale trova la testata perfetta di Llani a sorprendere l’estremo difensore di casa per l'1-1. Il pari sembra scritto; tuttavia, i due mister tentano di vincere la contesa con alcuni cambi sfruttando le panchine lunghe. E come volevasi dimostrare, il colpo vincente lo trova l’allenatore di casa Collavizza perché al 40' il subentrato Mujo serve in maniera perfetta Michelini, abile a saltare il suo diretto avversario e calciare in maniera vincente verso la porta avversaria e firmare così la rete del 2-1. Nei minuti di recupero il forcing in attacco degli ospiti non porta a particolari opportunità e può così festeggiare al triplice fischio la squadra di casa.

Un bel 2-1 davvero importante per la Serenissima in una gara avvincente che li lancia sempre più in una posizione tranquilla di classifica con i loro 32 punti e pensare a qualcosa in più ora non è più utopia. Non sorride, invece, la Fulgor di mister Candon uscita sconfitta da una partita dove contava ottenere punti per avvicinarsi alla salvezza. Nulla per loro è compromesso, però i sette punti dal Mereto iniziano ad essere tanti e la prossima gara contro il fanalino di coda Flambro dovrà essere il match del rilancio e del chiaro messaggio di crederci e lottare fino alla fine per la permanenza in Prima Categoria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/02/2024
 

Altri articoli dalla provincia...











PRIMA B - Che Pasta di Ragogna!

RAGOGNA – BASILIANO 3-1 (p.t. 1-0)Gol: 31', 51' e 60' Pasta, 72' Alex Pontoni.RAGOGNA: Stefano Lizzi, Lorenzo Vidoni, Boer, Persell...leggi
04/03/2024








Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,19861 secondi