Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PROMO A - Il Fontanafredda sbanca l'Assi e si porta a -2 dalla vetta

Una prodezza in avvio di Lisotto regala il vantaggio ai rossoneri, che poi soffrono la maggiore brillantezza dei padroni di casa, i quali sciorinano una prima frazione di gran qualità collezionando numerosi corner e andando diverse volte alla conclusione ma senza riuscire a trovare il guizzo vincente. Secondo tempo più equilibrato con occasioni importanti da una parte e dall’altra, ma le migliori sono ancora per i padroni di casa, che ne sprecano due colossali con Marchiori e Fantuz prima di trovare l’1-1 con Asamoah. Poi entra Andrea Toffoli ed è decisivo: dal suo assist il gol di Sautto che risolve la sfida e regala tre punti di platino ai rossoneri che si avvicinano al Casarsa, di scena domani nel big-match contro la Forum Julii

CORDENONESE 3S-FONTANAFREDDA 1-2
Gol: 
6’ Lisotto, 74’ Asamoah, 83’ Sautto

CORDENONESE 3S: Piccheri, Bellitto (69’ Asamoah), Magli, Infanti (87’ Brunetta), Bortolussi, Carlon, Lazzari, Gaiotto (87’ Vriz), Marchiori, Trentin (56’ Fantuz), Denni De Piero. A disposizione: Mirco De Piero, Bianchet, Vit, Fratter, Marco Spessotto. Allenatore: Pino Rauso.

FONTANAFREDDA: Mason, Muranella, Gregoris, De Pin, Tellan, Franzin (86’ Cameli), Valdevit (75’ Andrea Toffoli), Zucchiatti, Salvador, Lisotto (46’ Sautto), Nadal (75’ Biscontin). A disposizione: Mognol, Enrico Spessotto, Nuka, Vittorio, Luca Toffoli. Allenatore: Fabio Campaner.

ARBITRO: Gianmarco Lunazzi sez. Udine.  Assistenti: Luca Rivellini sez. Udine e Francesco Bonino sez. Maniago. 

NOTE – Espulso al 93’ mister Campaner. Ammoniti: De Pin, Valdevit, Marchiori e mister Rauso. Angoli: 6-1. Recuperi: 1’pt, 7’ st.

Dopo la sconfitta, all’Ol3 Arena, che ancora brucia, la Cordenonese 3S punta a rifarsi questo pomeriggio nel sentito derby contro il lanciatissimo Fontanafredda, nel tentativo di bissare l’impresa dell’andata (1-1 al Bottecchia con Lazzari che rispose a Salvador) e cogliere punti preziosi per ottenere il prima possibile la salvezza. Sull’altro versante la squadra rossonera mira all’obiettivo massimo, quasi obbligatorio visto il percorso della capolista Casarsa, per continuare ad inseguire il sogno scudetto. I ragazzi di Campaner vogliono proseguire il brillante cammino iniziato il 17 dicembre: dal 2-1 all’Union Martignacco solo vittorie. Serve il sesto successo di fila per portarsi provvisoriamente a due punti dal Casarsa, di scena domani nel big-match di giornata contro la Forum Julii.

Alla lettura delle formazioni si rilevano un paio di cambi da parte dei due allenatori rispetto alla gara di domenica. Tra le file dei locali In campo dal 1’ Lazzari, dopo aver scontato il turno di squalifica che gli ha impedito di partecipare alla gara contro l’Ol3. Dall’inizio anche Denni De Piero, partono dalla panchina Asamoah e Fantuz. Tre cambi invece per Campaner, che deve rinunciare all’influenzato Grotto. Titolari Franzin, Zucchiatti e Nadal, entreranno probabilmente a gara in corso Sautto e Luca Toffoli.

Allo stadio “Assi” gara a ritmi alti sin dalle prime battute, e già al 3’ gli ospiti costruiscono la prima importante palla gol. Fantastica l’azione dei rossoneri ispirata da Lisotto, palla filtrante per Muranella che corre verso il fondo palla al piede e sforna un assist delizioso in mezzo all’area per Salvador il quale calcia di prima intenzione verso la porta, Piccheri salva d’istinto. Momento del gol rinviato di appena tre minuti, con Lisotto che nei pressi del limite dell’area mira l’angolino alla destra di Piccheri e buca la rete con un perfetto rasoterra. Non si fa attendere la reazione dei padroni di casa, che si gettano immediatamente in avanti a caccia del pareggio. Al minuto 8 applausi da tutti gli spettatori presenti in tribuna per il missile dalla lunga distanza di Bellitto che non va troppo distante dalla porta. I rovesciamenti di fronte sono repentini, l’intensità è altissima, i locali vogliono il pari e il Fontanafredda vuole già mettere in ghiaccio il risultato. Gara dunque apertissima. Al 17’ recriminano i padroni di casa per un presunto tocco di mano di Gregoris, l’arbitro lascia correre. E’ un momento favorevole ai padroni di casa, che continuano a premere senza sosta. Al 18’ sassata di Denni De Piero dall’interno dell’area, palla di poco a lato. Due minuti più tardi il tentativo di Gaiotto, stavolta e’ Mason a salvare i suoi. Ancora un minuto dopo ci prova Magli con un tiro cross a giro, nessun problema stavolta per Mason che accompagna sul fondo. Da annotare anche due belle conclusioni da fuori da parte di Infanti, la prima terminata tra le braccia del portiere avversario e la seconda di poco alta sopra la traversa. La Cordenonese 3S continua ad attaccare incessantemente con gran cuore e generosità trascinata dagli ispiratissimi Infanti, Trentin e Gaiotto mettendo alle corde gli avversari che sembrano aver perso quello smalto dei primi minuti, ma non nella fase difensiva eccellentemente svolta da Gregoris e Nadal. Fiocca comunque il conto dei corner per i padroni di casa, altrettanto numerosi i tiri verso la porta. Al 29’, sugli sviluppi di un corner di Infanti, tenta la deviazione sottomisura Lazzari ma non centra il bersaglio. Poco dopo Gaiotto scambia con Marchiori e va al tiro, ancora attento Mason. Un minuto dopo, su assist dalla destra di Lazzari, spreca una buona opportunità Gaiotto che cicca la conclusione da posizione favorevole, non riesce poi per un soffio Marchiori ad intervenire per ribadire in fondo al sacco. Prima dello scadere del tempo altri due tentativi per Denni De Piero e Marchiori, ma il guizzo vincente non arriva.

In avvio di ripresa cambio forzato per mister Campaner, che toglie dal campo il calciatore che sta decidendo il derby, Lisotto, infortunato. Al suo posto Sautto. Si riprende subito con gli stessi ritmi altissimi della prima frazione, e al 48’ il Fontanafredda ha un’ottima opportunità per raddoppiare. Superlativo il recupero difensivo di Bellitto su Salvador. Piu frizzanti in queste prime battute gli ospiti dopo un primo tempo molto complicato, e al 53’ arriva un’altra opportunità con Salvador che, ottimamente servito da Zucchiatti, calcia di prima intenzione. Piccheri, attento, para in due tempi l’insidiosa conclusione. Su rovesciamento di fronte colossale opportunità per pareggiare da parte dei padroni di casa, con Gaiotto che imbecca magistralmente Marchiori ma l’attaccante spreca calciando sopra la traversa. Il match continua a regalare emozioni da una parte e dall’altra senza un attimo di sosta. Al 58’ vanno ad un passo dal raddoppio gli ospiti sugli sviluppi di un corner contestato, la sfera finisce sul fondo di pochissimo. Quattro minuti dopo bella conclusione dalla lunga distanza di Magli, Mason blocca in due tempi. Su rovesciamento di fronte lo splendido tentativo da fuori di Salvador che però non centra la porta. Finale di partita altrettanto entusiasmante. Fantuz, perfettamente servito da Denni De Piero, si divora il pari calciando a lato dall’interno dell’area. Pareggio che arriva poco dopo, quando sugli sviluppi di una punizione il neoentrato Asamoah trova in area il guizzo vincente che fa esplodere di gioia i tifosi locali. A questo punto Campaner si gioca le carte Biscontin e Andrea Toffoli, ed è proprio quest’ultimo a trovare il gol dell’1-2 ribadendo in rete la corta respinta di Piccheri sulla spettacolare conclusione da fuori di Muranella. L’arbitro però non convalida la rete, tra qualche protesta dei rossoneri, per la presunta posizione di fuorigioco del neoentrato. Anche gli ultimi minuti sono scoppiettanti, con il Fontanafredda che vuole rimettere la freccia ma anche con una Cordenonese 3S tutt’altro che intenzionata ad accontentarsi del pareggio. All’80’ ancora un tentativo da fuori di Fantuz che finisce di poco alto sopra la traversa. Tre minuti dopo arriva il nuovo vantaggio del Fontanafredda. Andrea Toffoli, impatto devastante sul match, confeziona un assist d’oro dalla sinistra per Sautto che, in area, trova la zampata decisiva. Nonostante la doccia fredda i padroni di casa non mollano, e all’88’ si rendono ancora pericolosi con un bolide da fuori di Carlon. Mason ci mette una pezza. L’ultima emozione allo scadere con una punizione di Salvador di poco a lato alla destra di Piccheri. Finisce qua.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/02/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,13389 secondi