Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE A2 - Alla fine l'Olympia Roveredo si arrende: splendido Maccan!

La squadra di Sbisà recupera Lari e riesce a piegare 6-4 la terza forza del campionato al termine di una gara avvincente...

MACCAN PRATA - OLYMPIA ROVERETO 6-4
Gol: 9’ Eric (M), 12’ Secchi (O), 14’ Lari (M), 16’ Zecchinello (M), 19’ Secchi (O). Nella ripresa, 9’ Secchi (O), 10’ Maddalosso (O), 14’ Eric (M), 17’ Eric (M), 20’ Zecchinello (M).

MACCAN PRATA C5: Boin, Martinez, Genovese, Marcio, Eric, Binancato, Spatafora, Imamovic, Khalil, Zecchinello, Verdicchio, Lari. All. Sbisà.

OLYMPIA ROVERETO: Bernardelli, Zeni, Veronesi, Moufakir, Frisenna, Caregnato, Maddalosso, Ceschini, Onzaca, Cristel, Iancu, Secchi. All. Saiani.

ARBITRI: Saccà, Navarra. Crono: Gasparetto.

NOTE - Ammoniti Frisenna, Moufakir. Spettatori: 500 circa.

Quarta giornata di ritorno con il Maccan che ospita tra le mura amiche del PalaPrata l’Olympia Rovereto, terza forza del campionato. Partono molto aggressivi Zecchinello e compagni con 4 azioni ben costruite nei primi minuti di gioco a cui manca un pizzico di precisione in fase conclusiva. Risponde con veemenza l’Olympia, con due conclusioni ravvicinate chiuse prontamente da Verdicchio. Al 5’ si registra il ritorno sul parquet di Filippo Lari a distanza di 50 giorni dall’infortunio di Milano. Proprio sui piedi del bomber riminese capita il pallone più ghiotto di questa prima frazione di match, con il 32 giallonero che però chiude troppo il mancino sull’assist di Eric
E’ un monologo giallonero dal 5’ al 10’ minuto, con gli uomini di Sbisà che chiudono qualsiasi varco in fase difensiva e macinano gioco e occasioni nella metà campo d’attacco, sino all’1-0 firmato da Eric
Continua a premere il Maccan con Genovese e Martinez, ma è l’Olympia a trovare il fondo della rete con un tocco sotto porta di Secchi, che vale l’1-1 al 12’. 
La gara vive di grandi emozioni in entrambe le metà campo con Verdicchio che si supera in chiusura aiutato dalla traversa e salvato dal palo qualche secondo dopo. Quando gli uomini di Saiani sembrano poter affondare il colpo ci pensa un assolo di capitan Spatafora a cambiare gli equilibri. Sul cross del difensore giallonero Frisenna in scivolata tocca con la mano per evitare il tap-in di Lari. Sul conseguente rigore è proprio il capocannoniere del Maccan e del campionato a dare il vantaggio alla squadra di casa. Passano appena due minuti e Zecchinello capitalizza una splendida azione di squadra, costruita da recupero palla e condotta magistralmente da Eric. Vale il 3-1 al 16’. Proprio quando il Maccan sembrava essere padrone della sfida, accorciano ancora gli ospiti, sempre con Secchi, lesto a farsi trovare in mezzo all’area per ribadire in rete. Si va negli spogliatoi sul 3-2.

Maccan che riprende in modo propositivo i secondi venti minuti, andando vicinissimo al quarto gol con Spatafora prima e con due occasioni di Lari poi. La partita si addormenta per qualche minuto, uscendo dal torpore delle occasioni con un lampo di Marcio, bloccato da Ceschini
Rovereto è brava a prendersi pari e vantaggio nel giro di pochi secondi con Secchi (tripletta per lui) e Maddalosso, praticamente a metà frazione.
I gialloneri rischiano di sbandare, poi trovano l’opposizione di un grandissimo Ceschini che salva la porta con una straordinaria chiusura su Lari, bloccando poi un tiro di Eric sugli sviluppi del corner. E’ il preludio al pareggio. Sulla pressione del Maccan pasticcia l’Olympia concedendo un pallone nella propria metà campo, con Eric che si incunea tra due difensori insaccando all’angolino. Passano tre minuti ed ancora l’universale brasiliano a piazzare la zampata. Recuperata palla si invola centralmente, mettende la palla all’angolino, insaccando così il vantaggio. A 14” dalla fine Zecchinello mette la parola fine al match rubando palla sul forcing trentino con il portiere in movimento, e insaccando a porta vuota.
Finisce 6-4 per gli uomini di Sbisà che restano a +9 su Sestu e guardano alla gara di martedì di Coppa Italia con grande ottimismo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/02/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,11916 secondi