Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


PRIMA C - Sciarrone: due punti persi. Gratton: una prestazione super

I commenti alla quarta di ritorno nei contributi dei tecnici di Roianese e Costalunga, nonché di Potasso, Nonis e Muiesan

Luca Gratton (tecnico del Costalunga): “I ragazzi hanno sfornato una prestazione bellissima. Abbiamo peccato di grande ingenuità nel subire il terzo gol nel momento in cui invece dovevamo fare un’ulteriore salto di qualità e vincere la partita. Peccato, perché siamo stati al livello e per lunghi tratti superiori alla prima della classe”.

Marzio Potasso (mister del Muggia 2020): “È stata una bella partita, giocata con ritmi alti fino alla fine. Il Costalunga ha fatto una grande partita, quindi ancora di più faccio i complimenti alla mia squadra per aver reagito al loro gol iniziale. Abbiamo capovolto il risultato e verso la fine, con il risultato in parità, abbiamo cercato e ottenuto la vittoria nonostante fossimo in inferiorità numerica”.

Jacopo Nonis (allenatore in seconda dell’Opicina): “I miei più sinceri complimenti al Mladost per il cuore e la grinta messi su un terreno al limite della praticabilità. Noi non abbiamo fatto un gran primo tempo, pur costruendo diverse occasioni e abbiamo regalato l'1-0 con un suicidio difensivo. Nella ripresa onestamente non posso dire niente ai ragazzi. Hanno dato tutto, trovando l'1-1, sbagliando un rigore, colpendo un palo e una traversa, abbiamo battuto una ventina tra corner e punizioni...”.

Maurizio Sciarrone (trainer della Roianese): “Sicuramente due punti persi. Abbiamo subìto il pareggio a 20” dalla fine del recupero dopo aver condotto quasi tutta la partita. Probabilmente sarebbe finita con una nostra vittoria, se un rigore abbastanza casuale non avesse riaperto la partita a 10’ dal fischio finale. A quel punto l’Isonzo ci ha creduto ed è riuscito a pareggiare allo scadere. Peccato, ma rimane la prestazione e il rammarico che se avessi avuto qualche cambio in più, stavolta contavamo assenze importanti, avremmo fatto risultato pieno”.

Vittorio “Toio” Muiesan (“conducator” del San Giovanni): “Speriamo veramente di riscattarci la prossima! Abbiamo preso sùbito il primo gol al primo minuto e questo vuol dire che la testa non c’era ancora… Sul 3-1, però, li abbiamo messi in difficoltà e hanno avuto dei “problemi”. Attaccavamo, attaccavamo e quando lo fai, può succedere nel calcio che prendi la rete… Potevamo fare il 4-2 e il 4-3, i nostri ragazzi non hanno mollato e questo è positivo. Tanto più perché abbiamo giocato in dieci per 40’ visto che al decimo del secondo tempo è stato espulso Varglien”. (m.l.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 12/02/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,54926 secondi