Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


PROMO B - Baldassi: nella ripresa siamo scomparsi. Caiffa: pari giusto

I commenti al turno di campionato che ha riservato risultati misti alle formazioni della Venezia Giulia...

La 19ma “escursione” delle squadre triestine nel girone B di Promozione (giunto alla quarta di ritorno) si è conclusa con il Kras Repen festante per il successo interno per 2-0 nello scontro diretto con il Lavarian Mortean Esperia (al secondo passo falso di fila dopo quello interno con l'Ufm), con la Trieste Victory Academy a spartirsi la posta con il Ronchi (1-1 nel centro sportivo di via Petracco nel quartiere di Borgo San Sergio, i bisiachi sono in un periodo positivo e per loro è il settimo risultato utile consecutivo) e con il Sant’Andrea San Vito senza premio finale a Risano (4-1 per i friulani, mai a segno per più di due volte in un incontro stagionale e senza affermazioni casalinghe alla vigilia).

Radenko “Rigi” Knezevic (trainer del  Kras Repen): “Nelle ultime partite eravamo stati un po’ indietro, abbiamo fatto meno bene le ultime tre contro avversarie meno classificate. Questa volta era un derby tra prima contro seconda, abbiamo sbagliato un rigore, ma siamo comunque passati in vantaggio. Non abbiamo sbagliato niente e abbiamo sfruttato di più le occasioni. E’ stata una gara abbastanza tesa, da parte loro un po’ di più, ma d’altro canto era prima contro terza. Però il campionato è ancora lungo, conteranno molto i prossimi match. Abbiamo capito, che tutti danno il 120% contro di noi e poi perdono quella successiva…”.

Andrea Baldassi (portiere del Sant’Andrea San Vito): “Nel primo tempo meritavamo noi, mentre nel secondo siamo scomparsi…”.

Matteo Tropea (mister della Trieste Victory Academy): “E’ chiaro che quando passi in vantaggio, speri di fare bottino grosso, ma abbiamo mosso la classifica dopo due sconfitte nelle ultime tre gare. Nella seconda frazione è subentrata un po’ di paura di perdere in entrambe le squadre, che sono sembrate un po’ appagate anche se c’è stata qualche occasione. Ora pensiamo già a sabato prossimo, quando avremo il derby con il Sant’Andrea. Sarà una partita molto difficile su un campo piccolo e stretto”.

Stefano Caiffa (tecnico del Ronchi): “Sapevamo di affrontare una partita difficile contro una bella realtà. Abbiamo faticato a prendere sùbito le misure. Il loro vantaggio è stato giusto e non ci ha comunque condizionato, ma piuttosto ci ha svegliato. Ci siamo bilanciati e alla fine il pareggio è giusto. Nel secondo tempo si è fatta più fatica da entrambe le parti, perché ultimamente ci si allena su campi pesanti”. 

Massimo Laudani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 12/02/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,53864 secondi