Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


SECONDA F - Vince il Pieris a Gradisca, frena lo Zarja: i commenti

Marega: “Potevamo chiuderla già nel primo tempo”. Lokaseljac: “Impensabile vincere 3-1 a due minuti dalla fine e poi pareggiare 3-3”

Ecco i commenti al termine delle partite disputate nell’ultimo turno del girone F di Seconda categoria.

PRIMOREC-PRIMORJE 2-1

Claudio Carlassara (dirigente del Primorec): “Finalmente è andata bene. I ragazzi ci hanno messo l’anima anche quando siamo andati sotto 1-0 e rischiavamo di perdere. D’altro canto l’impegno c’è sempre stato pure quando ne prendevamo dieci. Sicuramente abbiamo avuto più occasioni di loro in questa gara. Una volta in svantaggio abbiamo sbagliato il rigore del pareggio, che è comunque arrivato nella ripresa e poi al 91’ abbiamo raddoppiato su una papera del portiere. In ogni caso questo successo finalmente conquistato è una grande soddisfazione”.

Alessandro Spagnoletto (presidente del Primorje): “Abbiamo perso, complimenti al Primorec”.

I.S.M GRADISCA-PIERIS 0-1

Fabio Cabas (team manager dell’I.S.M. Gradisca): “Purtroppo abbiamo perso 1-0, un risultato deciso da un rigore. Abbiamo fatto bene in partita, poi c’è stato l’episodio del penalty ed è finita là. Noi abbiamo avuto un paio di occasioni, tirate fuori dal loro portiere e loro niente. Poi, cinque minuti dopo l’inizio del secondo tempo, il nostro portiere è stato espulso e questo ha inciso. Anche loro hanno avuto un rosso, ma mancavano dieci minuti, hanno avuto solo un contropiede interessante, ma si sono persi. Il pareggio ci stava per non dire di più a nostro favore e se non fosse venuto fuori l’episodio del rigore…l’allenatore del Pieris era all’ultima panchina e questo ha dato loro più motivazioni. Ora dobbiamo pensare alla trasferta in casa dello Zarja”.

Gabriele Marega (allenatore del Pieris): “Abbiamo avuto diverse occasioni e già il primo tempo lo potevamo chiudere sul due o sul tre a zero. Abbiamo segnato con Trevisan su rigore netto, loro hanno avuto un po’ di reazione solo nei primi 10 minuti della ripresa, poi l’abbiamo ripresa in mano noi”.

MONTEBELLO DON BOSCO-ZARJA 3-3

Michele Issich (mister del Montebello Don Bosco): “La squadra ha fatto bene anche quando stavamo perdendo. Non ero arrabbiato, ero contento per la prova. Non ho poi capito la politica dello Zarja, che attaccava in dieci quando vinceva per 3-1. Meglio per noi, che siamo riusciti a pareggiare tra il 91' e il 93'”.

Franco Lakoseljac (allenatore dello Zarja): “È andata peggio dell’altra volta, quando avevamo perso, ma almeno avevano fatto una buona partita. Loro sono stati più furbi. È stato terribile, una cosa impensabile vincere 3-1 a un paio di minuti dalla fine e poi pareggiare 3-3. Abbiamo avuto 20 – 25 occasioni e loro vincevano 1- 0. Poi abbiamo messo dentro mio figlio ed è arrivato il pareggio, quindi Fabris nel giro di cinque minuti e siamo andati sul 2-1. Ci siamo messi a giocare grazie alla fiducia data dal vantaggio. Abbiamo avuto un’opportunità per il 3-1 con mio figlio e anche altre occasioni. Poi loro hanno trovato il 3-2. Ho fatto due cambi per dare spazio a tutti, loro hanno preso coraggio e allo scadere hanno fatto il 3-3”. (m.l.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 12/02/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,56732 secondi