Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE A - Impresa Udinese, Juve primo ko stagionale all'Allianz

Lautaro Giannetti firma un successo fondamentale per la squadra di CioffI

JUVENTUS - UDINESE 0-1 (0-1)
Gol: 25’ Giannetti

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Alex Sandro; Weah (62’ Yildiz), McKennie, Locatelli (77’ Nicolussi Caviglia), Rabiot, Cambiaso (84’ Cerri); Milik, Chiesa (77’ Iling-Junior). A disposizione: Pinsoglio, Scaglia, Kostic, Miretti, Rugani, Alcaraz, Djalò, Nonge. All.: Allegri.

UDINESE (3-5-2): Okoye; Perez, Giannetti, Kristensen; Ehizibue (65’ Ferreira), Lovric, Walace, Samardzic, Zemura (66’ Festy); Thauvin (77’ Brenner), Lucca (77’ Success). A disposizione: Silvestri, Padelli, Zarraga, Davis, Kamara, Tikvic, Kabasele, Payero. All.: Cioffi.

ARBITRO: Abisso. Assistenti: Vecchi-Mastrodonato.

NOTE - Ammoniti: Ehizibue (U), Bremer (J), Gatti (J), Walace (U), Success (U), Nicolussi Caviglia (J). Recupero: 2’ e 5’.

TORINO - Erano davvero in pochi, fino a qualche ora fa, a ipotizzare un successo dell'Udinese a Torino contro la Juve. Tutto portava a pensare alla vittoria della squadra di Allegri: lo storico del confronto, la classifica, il momento delle squadre, con la Juventus determinata a rifarsi dopo il ko di San Siro, il potenziale delle due contendenti. Difficile credere alle parole di Cioffi a pochi minuti dall'inizio della gara. Quel "Non siamo qui per scambiare le maglie" dava la sensazione di un urlo destinato a cadere nel vuoto. Invece Cioffi, che in mente aveva come riferimento il successo del 4 novembre a San Siro, stavolta ha saputo catechizzare bene i suoi, apparsi da subito molto attenti a rispettare le consegne e concentrati sui rispettivi compiti.

Da subito Giannetti ha dato l'impressione di aver trasmesso sicurezza ai compagni ma a sorpresa ha scelto di fare anche il bomber alla sua seconda gara da titolare in Italia. Al 25' ha approfittato di una respinta maldestra di Alex Sandro per infilare Szczesny. E' stato l'unico tiro in porta dell'Udinese nel primo tempo. La Juve ci ha provato a rimettere la gara sui giusti binari, ma proprio non era serata.

Allegri nella ripresa ha messo in campo tutte le armi per scardinare una Udinese ben disposta e coriacea, ha ottenuto il possesso palla senza però mai mettere davvero in difficoltà Okoye, tranne che nel colpo di testa di Milik parato d'istinto dal portiere nigeriano. Cioffi si è concesso anche Success, bravo nel finale a tenere palla e lottare, costringendo spesso al fallo i torinesi. Brividi al gol di Milik, giustamente annullato da Abisso, ma è stato l'unico momento in cui il risultato è stato veramente messo in discussione. Per il resto una Udinese perfetta ha respinto una Juventus non così irresistibile, ma anche per i meriti dei ragazzi di Cioffi. Una vittoria di squadra, costruita e ottenuta grazie al contributo di tutti. Un passo importante verso la salvezza, ma il cammino è ancora lungo.

Foto: fonte pagina Facebook Udinese Calcio clicca qui

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 12/02/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,12119 secondi