Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


IL BIG-MATCH - Zanuttig: "Vedremo chi ne avrà di più..."

L’Ufm si impone di misura sul Kras e conquista la vetta. Selva regala alla formazione cantierina i tre punti che le consentono di superare i biancorossi e conquistare la prima piazza in classifica. Il tecnico monfalconese: “Sono soddisfatto per il risultato di oggi, i ragazzi se lo meritavano. Adesso entriamo nel vivo del campionato”. Sul fonte opposto il team manager Simeoni:"E' mancata la cattiveria"

Il match clou della ventesima giornata del girone B di Promozione premia l’Ufm, vittorioso di misura sul Kras. Squadre che arrivavano alla gara di oggi appaiate al secondo posto a quota 41 punti, a una sola lunghezza dal Lme capolista, mentre al termine dei novanta minuti sono proprio i monfalconesi a instaurarsi solitari in vetta alla classifica a quota 44.

I padroni di casa partono con un approccio alla gara piuttosto sottotono, considerando anche la posta in palio e la papabile tensione in campo. Buon avvio invece per il Kras, che costruisce delle buone occasioni in avanti nei primi venti minuti con Paliaga, senza però riuscire a capitalizzare. L’Ufm esce alla distanza e poco dopo lo scoccare della mezzora si porta in vantaggio con un colpo di testa di Selva. Primo tempo che termina 1-0 e secondo tempo che inizia seguendo il copione del primo. Il Kras va vicino al gol con Pitacco, ma la porta di casa oggi sembra invalicabile. L’Ufm gestisce il vantaggio per tutta la seconda frazione di gioco e al triplice fischio finale può meritatamente festeggiare la prima posizione in classifica.

Commenta così la gara Andrea Zanuttig, allenatore dell’Ufm: “Loro sono una squadra forte e ben strutturata con giocatori che hanno militato nel professionismo. Sono soddisfatto per il risultato di oggi, i ragazzi se lo meritavano. Siamo alla settima vittoria di fila, abbiamo recuperato 10 punti sul Kras e 9 sul Lme nel girone di ritorno. Non dimentichiamoci che c’è in corsa anche la Virtus Corno, che ha qualità ed è davvero forte. Adesso entriamo nel vivo del campionato e vedremo chi ne avrà di più da qui alla fine”.

“Non possiamo recriminare nulla, perché abbiamo avuto le nostre occasioni – il parere di Tullio Simeoni, dirigente del Kras – Ci è mancata cattiveria sotto rete, che avrebbe potuto portare il match su un altro binario. Loro sono stati più concreti nel crederci. È ancora tutto aperto, noi siamo sempre lì davanti e mancano ancora parecchie partite”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/n8SKUQq.jpeg

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 18/02/2024
 

Altri articoli dalla provincia...

















ECCELLENZA - Bernardo: servono 8 punti. Sandrin: dare il massimo

Sante Bernardo (mister della Juventina): “A guardare quel che abbiamo prodotto l’ultimo pareggio ci va stretto, abbiamo subìto due gol a causa di ingenuità contro una squadra che è comunque molto forte. La squadra sta bene, corre, lavoriamo tanto ma siamo penalizzati dal non avere molti cambi. Sono s...leggi
12/04/2024


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,44586 secondi