Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


SECONDA E - Il Villesse sfiora l'impresa

Pareggio in pieno recupero per La Fortezza. Ad inizio ripresa una punizione di Irie Alain fa esultare la squadra di mister Valentinuzzi nel caldo derby che apriva la terza di ritorno. La gioia però viene cancellata al 7’ di recupero quando la rete di Battistutta salva la capolista

 

LA FORTEZZA – VILLESSE: 1-1                                                                                                                      
Gol
: 4’st Irie Alain; 52’st Battistutta

LA FORTEZZA: Ballerino; Andrea Franz; Abrami; Suerz; Cantarutti; Venuti; Feruglio; D’Odorico; Ferraro; Luca Franz; Scrazzolo. A disposizione: Cucit; Oriecuia; Gaspardis; Bedin; Stoini; Battistutta; Volk; Piccolo. Allenatore: Fabio Maranzana.

VILLESSE: Dovier; Costantini; Celante; Bernecich; Callegaro; Marcenaro; Ermacora; Kliba; Zejnuni; Irie Alain; Aristone. A disposizione: Duca; Piccolo; Papais; Visintin; Bon; Riccetti; Pizzignach; Muzzo; Simeone. Allenatore: Luca Valentinuzzi.

ARBITRO: Jacopo Medizza (sez. Pordenone)

Era una delle gare sempre più sentite della stagione. Il derby La Fortezza GradiscaVillesse apriva la terza giornata di ritorno nel girone E di Seconda Categoria e l’imperativo era vincere. I padroni di casa stanno disputando un grande campionato, sono primi con 6 punti di vantaggio sulla seconda e non vorranno rallentare, mentre il Villesse è invischiato nella lotta salvezza e nonostante le nove lunghezze di distacco dalla salvezza, la squadra non ha alcuna intenzione di mollare.

Le aspettative erano alte e il divertimento non è mancato. Comincia bene la Fortezza e al 4’ Franz e un minuto dopo Ferraro hanno due occasioni da gol, non sfruttate a dovere. Al 7’ su calcio d'angolo Venuti di testa manda la palla fuori. I locasli continuano a spingere e anche Ferraro ci prova con una rovesciata dal limite dell’area senza trovare fortuna.La Fortezza attacca e al 40’ crea la chance più nitida quando una botta di Scrazzolo si stampa sulla traversa e altri due minuti dopo anche il tentativo di Suerz scavalca la traversa non di molto. Il primo tempo si chiude con il risultato di 0-0.

Nella ripresa il Villesse parte in maniera più decisa e al 4’ arriva la rete un po' a sorpresa degli ospiti. Una punizione da posizione distante di Irie Alain passa in mezzo alla barriera ed inganna Ballerino, il quale si fa passare la palla sotto la pancia e fa portare in vantaggio gli avversari. La sfida diventa più nervosa, i padroni di casa si gettano in avanti per trovare almeno il pari, mentre il Villesse cerca di rallentare in ogni modo la partita. Negli 8’ minuti di recupero ecco arrivare la beffa per la squadra in vantaggio perché su uno degli ultimissimi palloni lanciati dal La Fortezza, a un minuto dal termine Battistutta, subentrato da poco, trova l'incornata vincente per il definitivo 1-1.

Una partita terminata in pareggio molto dolorosa da digerire per il Villesse che è andata un passo dal sogno di vincere un derby da sfavorita per via della situazione in classifica delle due compagini, dove però la loro grinta li aveva portati quasi ad ottenere il bottino pieno. Dall’altro lato, La Fortezza Gradisca si tiene stretto questo punto guadagnato al termine di un match molto duro e rimane saldo al primo posto, anche se le inseguitrici Terzo e Mossa potrebbe rifarsi sotto. In ogni caso il destino è tutto tra le mani ed i piedi dei calciatori di mister Maranzana e l’obiettivo sarà tornare al successo già nel prossimo turno contro il combattivo Moraro.

Stato d’animo diviso, invece,  per come è andata la partita perché sperava nel colpaccio per il direttore Sportivo del Villesse, Davide Zonch:  “C’è rammarico perché potevamo vincerla, abbiamo proprio preso gol alla fine. Loro hanno preso una traversa e altre chance nella prima frazione di gioco, certamente meglio loro. Secondo tempo però meglio noi. Nonostante la beffa finale, sono contento della prova dei ragazzi, hanno lottato e dato tutto. Sicuramente si è sentita la mancanza in attacco del nostro bomber Luigi Simeone, per fortuna dalla prossima ci tornerà a disposizione. Nel primo tempo abbiamo faticato perché sentivamo certamente la tensione del derby, poi ci siamo sciolti e abbiamo disputato una buona gara. Ora testa alla prossima e avanti per la nostra strada”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 18/02/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,42008 secondi