Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


CJARLINS MUZANE - Princivalli e Bonafede: premio alla dedizione

La rete di Lucatti consegna tre punti d’oro agli aranciocelesti contro la corazzata Clodiense. L’analisi del mister e del giovane difensore


La prima affermazione casalinga stagionale del Cjarlins Muzane arriva nel contesto più inaspettato, contro la capolista Union Clodiense fin qui dominatrice del girone C di Serie D.
La zuccata di Lucatti regala finalmenteagli aranciocelesti un finale dolce, con tre punti che possono rappresentare l’inizio della risalita.

A fine gara, così il tecnico Nicola Princivalli: “Sono tre punti che purtroppo valgono uguale, ma danno sicuramente tantissimo morale. Non è stata una partita bella, con poche occasioni e probabilmente da 0-0, ma queste sono le gare sporche di Serie D dove devi avere fame e voglia, dove un episodio singolo può risolverla. Avevo chiesto ai ragazzi di non mollare un centimetro, anche perché la Clodiense fa della palla sporca dentro l’area la sua forza. Questo è un premio alla dedizione delle ultime settimane, i ragazzi volevano dimostrare che fin qui non sono stati davvero loro: sono certo che ora tutti proveranno di essere bravi e poter uscire dalle difficoltà. Si dice che una squadra costruita per vincere non possa salvarsi, ma io penso il contrario”. La spinta decisiva è arrivata dalla panchina, con il corner battuto da Calabrese e la girata vincente di Lucatti: “Avevo iniziato con Moraschi perché volevo movimento davanti per battagliare su tutte le palle a terra ad alto ritmo, per poi giocarmi la carta Lucatti per farsi valere sulle palle inattive in situazioni di stanchezza. Ci è voluta anche fortuna”.

Il successo dona nuovo smalto al Cjarlins: “Sono contento soprattutto per i ragazzi, ho visto quanto hanno sofferto ed era giusto ricevessero un premio. L’importante è ripartire già da domani con la mentalità giusta, ci servono altri punti. Dobbiamo correre”.

Gli fa eco anche Mattias Bonafede, giovane difensore arancioceleste: “Tre punti importantissimi, che ci danno tanto per coraggio per lavorare con un po’ di spirito in più”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 19/02/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,75707 secondi