Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PRIMA C - Cinquina da sogno per l'Opicina nel derby carsolino

Bellissima prova dei padroni di casa che si sono imposti con un netto 5-2 contro il Breg. I locali così si rilanciano e si mettono in una posizione più al sicuro per ottenere la salvezza e si avvicinano in classifica proprio ai rivali sconfitti

Era certamente la partita di cartello quella andata in scena al “Nereo Rocco” di Opicina con il derby "carsolino" tra i padroni di casa e il Breg, valido per la quinta giornata di ritorno nel girone C di Prima Categoria. Entrambe le squadre lo scorso anno militavano entrambe in Seconda Categoria e oggi ambedue sono in buona posizione nella categoria superiore con la grossa possibilità di restarci. Il Breg veniva da una domenica di riposo per il rinvio della partita con il Sovodnje, mentre l'Opicina da una partita da dimenticare in fretta in casa del Mladost e a caccia del pronto riscatto.

Proprio per questo motivo è l'Opicina a partire subito forte. All'8 minuto del primo tempo Colotti ruba palla alla difesa del Breg e con un fendente sul secondo palo batte l'incolpevole Blasevich. Gli ospiti accusano il colpo non riuscendo, nella prima parte del tempo, a costruire azioni pericolose. E per non farsi mancare proprio nulla, subiscono anche il raddoppio da parte dell’Opicina al 23', quando un’azione sulla sinistra, porta ad un passaggio al centro dove Hovhannessian da 25 metri controlla e tira fortissimo in porta. La palla passa attraverso la difesa e sorprende il portiere del Breg, forse anche infastidito dal sole, per il 2-0 degli uomini di casa. Il Breg cerca di reagire e pian pianino aumenta la pressione a metà campo, creando alcune buone occasioni sventare dal portiere di casa Candido sia su un colpo di testa a seguito di un corner, ed anche su un tiro precisissimo dal limite dell'area, esibendosi in due parate degne di nota. Alla fine, però, la pressione del Breg genera il gol, quando al 39' da un corner dalla destra, tutta la difesa è intenta a controllare il pericoloso colpo di testa del difensore Cermelj, mentre alle sue spalle sbuca D'Alesio che, sempre di testa, insacca imparabilmente, riaprendo la contesa. La rete del Breg scuote l'Opicina, la quale troppo aveva cercato di controllare la seconda parte del primo tempo. Al 43' corner da destra di Bovino, calciato tagliato di sinistro che si stampa sul primo palo, quasi beffando gli avversari. Al 45' anticipo a metà campo di Colotti, apertura sulla sinistra per Bovino, cross millimetrico sul secondo palo scavalcando portiere e difesa, ma non Abatangelo bravo ad insaccare facilmente di piatto destro per il 3-1. In pieno recupero, l’ennesimo corner in favore dell’Opicina diventa decisivo e dalla battuta di Bovino sbuca prima di tutti Colotti, abile di spalla ad insaccare per la sua doppietta personale e per portare a tre le lunghezze di vantaggio dei locali sul Breg.

Il finale di tempo è un colpo durissimo per il Breg, il quale rientra nella ripresa con l'intento di recuperare il pesante svantaggio. E il secondo tempo inizia per loro nel modo giusto perché su un controllo di Sabadin sulla trequarti, apertura smarcante per Ceglie profonda sulla destra il quale, con una piroetta e un delicatissimo pallonetto batte il portiere Candido, mettendo a segno davvero un gol stupendo riaprendo la gara sul punteggio di 4-2. L'Opicina vuole controllare la partita e non rischia più di tanto, a parte un violentissimo tiro di Sabadin parato da Candido. La partita si chiude all'80'esimo quando su un lancio in profondità, l'attaccante dell'Opicina Bovino al volo controlla offrendo ad Abatangelo una palla morbida, con l'attaccante che colpisce a sua volta al volo da 30 metri sorprendendo il portiere del Breg e chiudendo definitivamente la partita. Termina cos’ sul punteggio di 5-2 una bellissima gara tra due squadre davvero molto forti.

Lo spettacolo offerto è valso davvero l’intero prezzo del biglietto, mettendo in mostra grandi giocate e una voglia di vincere, la quale spesso in alcune contese manca. L’Opicina torna al successo e sale al sesto posto con 30 punti con uno sguardo pieno di fiducia per i prossimi appuntamenti. Il Breg dovrà certamente sistemare qualcosa nel proprio reparto difensivo, però il quarto posto al pari della Roianese a 33 punti fa ben sperare e il tempo per rimediare ci sarà, consapevoli di stare disputando un campionato di grandissimo livello, nonostante questa brutta sconfitta.

Fotocopertina:  il trio gialloblù Abatangelo, Candido e Colotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 19/02/2024
 

Altri articoli dalla provincia...

















ECCELLENZA - Bernardo: servono 8 punti. Sandrin: dare il massimo

Sante Bernardo (mister della Juventina): “A guardare quel che abbiamo prodotto l’ultimo pareggio ci va stretto, abbiamo subìto due gol a causa di ingenuità contro una squadra che è comunque molto forte. La squadra sta bene, corre, lavoriamo tanto ma siamo penalizzati dal non avere molti cambi. Sono s...leggi
12/04/2024


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,43245 secondi