Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PROMO A - Aviano, che impresa! Casarsa, niente settebello

Colpo grosso al Cecchella per la squadra di Stoico, che si aggiudica tre punti di importanza cruciale in chiave salvezza mettendo ko la capolista. Agli ospiti, che cadono dopo sei vittorie di fila, non basta il calcio piazzato di Venier. Mattatore della sfida Marco De Marchi, autore di una fantastica doppietta

 

CALCIO AVIANO - CASARSA 2-1
Gol: 29’ De Marchi, 46’ Venier, 90’ De Marchi

CALCIO AVIANO: De Zordo, Crovatto (62’ Sulaj), Chiarotto (72’ Alietti), Della Valentina, Bernardon, Francetti (72’ Del Ben), Elmazoski, Rosolen, De Marchi (91’ Querin), Rosa Gastaldo, Tanzi (77’ Wabwanuka). A disposizione: Polo Friz, Doliana, Sisti, Tassan Toffola. Allenatore: Gianluca Stoico.

CASARSA: Nicodemo, Venier, Fabbro (57’ Giuseppin), Ajola, Petris, Toffolo (86’ Fantin), Cavallaro, Bayire, Dema, Brait (77’Birsanu), Vidoni (46’ Tocchetto). A disposizione: Bertoni, Alfenore, Zanin, Sera, Minighini. Allenatore: Michele Pagnucco.

ARBITRO: Andrea Gibilaro sez. Maniago. Assistenti: Francesco Bonino e Biagio Belfiore sez. Maniago.

NOTE – Ammoniti: Francetti, Tanzi, Sulaj. Angoli: 5-3. Recuperi: 2’ pt, 4’ st.

Al Cecchella l’Aviano lancia la sfida alla capolista: Stoico, che debuttò sulla panchina dei gialloneri proprio nella gara di andata vinta 4-2 dai casarsesi, punta nell’anticipo a sovvertire il pronostico, per abbandonare almeno provvisoriamente il quart’ultimo posto che significherebbe retrocessione. Servono necessariamente punti ai gialloneri, serve anche ritrovare la via del gol smarrita nelle ultime tre gare.
Per la prima della classe, invece, giocare in anticipo è un’opportunità importante da sfruttare, con sempre meno giornate che mancano alla fine del campionato. Una vittoria permetterebbe ai gialloverdi di portarsi almeno momentaneamente a + 8 sul Fontanafredda, atteso domani dal complicato test contro l’Ol3. Per questo Pagnucco chiede ai suoi di non avere cali di attenzione e di continuare lo spumeggiante percorso per vedere l’obiettivo sempre più vicino.
Diverse le novità dei due allenatori rispetto alla scorsa giornata. Stoico, che deve rinunciare allo squalificato Del Savio, ne cambia quattro. Dentro Chiarotto, Francetti, De Marchi e Tanzi. Partono dalla panchina Wabwanuka, Mazzarella e Querin. Altrettante le variazioni di Pagnucco, senza Paciulli, Bertuzzi e lo squalificato Tosone. Dall’inizio Fabbro, Petris, Cavallaro e Brait. Panchina per Sera e Tocchetto.

Subito impegnato Nicodemo ad allontanare, dopo appena un minuto di gioco, l’insidioso corner battuto da Rosolen. Al 5’ arriva anche il primo tiro in porta da parte dei padroni di casa, con Rosa Gastaldo che calcia dopo un pregevole spunto sulla destra di Elmazoski ma non spaventa particolarmente Nicodemo, che blocca in sicurezza. Aviano comunque decisamente vivace in queste prime battute, il Casarsa studia le contromosse.
Passano altri quattro minuti e la squadra di Stoico si rende ancora propositiva in attacco, con Rosa Gastaldo che si invola sulla destra e crossa al centro rasoterra, De Marchi fa sfilare la sfera ma nessuno dei compagni è lì appostato per ribattere in fondo al sacco da distanza ravvicinata. I padroni di casa continuano a fare la partita e a premere. Al 14’ Rosa Gastaldo evita con una finta Petris e va nuovamente al tiro, ma il tentativo è debole e centrale e preda facile di Nicodemo. Un minuto dopo i locali vanno vicinissimi al vantaggio, con Francetti che manda di poco alto sopra la traversa il cioccolatino dalla destra di Crovatto.
Il Casarsa prova a scuotersi e al 16’ arriva la prima occasione anche per i gialloverdi. Assist dalla destra di Cavallaro, decisivo l’intervento di Bernardon che intercetta la conclusione da due passi di Brait. Ci prova anche da palla inattiva il Casarsa al 22’, ma il colpo di testa di Bayire sugli sviluppi di una punizione di Ajola termina a lato. Gli ospiti, dopo un inizio complicato, sembrano aver ingranato la giusta marcia e continuano a guadagnare metri facendosi minacciosi dalle parti di De Zordo. Al 27’ pregevole l’azione personale di Bayire sulla sinistra, la mira però è imprecisa.
Nel miglior momento dei casarsesi l’Aviano passa. Bravo Nicodemo a deviare in angolo una conclusione indirizzata all’incrocio, ma proprio sugli sviluppi del corner nasce il gol della squadra di Stoico grazie ad una grandissima giocata di De Marchi, che raccoglie la sponda di Elmazoski e, spalle alla porta, in girata deposita nell’angolino basso alla destra di Nicodemo. Gli ospiti provano subito a reagire, ma la conclusione di Ajola dalla lunga distanza non trova il bersaglio. Al 37’ ancora pericolosa la capolista, con Brait che raccoglie un corto rilancio di Chiarotto e confeziona un preciso traversone in area per Dema, il cui colpo di testa finisce di poco sul fondo. Al 43’ ci riprova ancora dalla destra il Casarsa, con Cavallaro che prova a ribadire in testa l’invito di Venier. Palla a lato di un soffio.

Dopo il tè, subito un cambio per Pagnucco che dà maggiore peso offensivo inserendo Tocchetto al posto di Vidoni. E il Casarsa la pareggia subito. Cavallaro guadagna una punizione dal limite, del calcio piazzato si incarica Venier che calcia in maniera magistrale per potenza e precisione sul secondo palo, con la sfera che tocca il legno prima di entrare in fondo al sacco.
Nei minuti successivi non mancano le azioni d’attacco, seppur non si tramutino in reali occasioni, e la gara resta combattuta e molto frizzante, sicuramente piacevole per il numerosissimo pubblico presente sugli spalti. Il Casarsa, raggiunto il pareggio, vuole mettere la freccia, ma l’Aviano è decisamente tonico e non sembra per nulla intenzionato a limitarsi a difendere l’1-1 e vuole provare a vincerla.
Al 61’ arriva anche la palla-gol per i locali per riportarsi in vantaggio, superlativo Nicodemo a deviare in corner la conclusione di Elmazoski indirizzata nell’angolino alla sua sinistra. Al 70’ ancora pungente l’Aviano con Rosa Gastaldo che prova ad indirizzare in rete l’assist dalla sinistra di Elmazoski, ma il suo colpo di testa è centrale e preda facile di Nicodemo.
Prova invece a far male in ripartenza il Casarsa, ma il tiro di Cavallaro finisce alto sopra la traversa.
Al 74’ colossale opportunità per gli ospiti di andare sull’1-2, con Bayire che recupera palla e serve a sinistra Tocchetto, ci vuole un super De Zordo a negare la gioia del gol al classe 1994. Insiste il Casarsa, che si rende nuovamente pericoloso al 79’ con Dema e, sugli sviluppi del corner seguente, con Giuseppin. Bernardon ancora decisivo. Gli ospiti aumentano ulteriormente la pressione e all’81’ hanno ancora una palla gol importante, ma Cavallaro calcia troppo centralmente su perfetto suggerimento di Tocchetto.
Con il Casarsa un po’ sbilanciato per cercare la vittoria, l’Aviano prova a colpire negli spazi inevitabilmente maggiori e all’84’ si fa ancora trovare pronto Nicodemo sull’insidiosa conclusione di Del Ben. Finale palpitante. Altra chance per Cavallaro, bravissimo De Zordo su Ajola, ma a trovare il gol è ancora De Marchi, che fa esplodere di gioia l’Aviano indirizzando in rete di testa la punizione di Rosolen.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 24/02/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,12037 secondi