Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PRIMA B - Implacabile Union 91. Vola il Cussignacco, Mereto in crisi

La squadra di Chiacig espugna San Vito di Fagagna e aggancia la Manzanese in vetta alla classifica. Quarta vittoria di fila per i biancorossi di Caruso, che stendono il Rivignano. Inciampa sul Nimis il Basiliano, tornano alla carica Serenissima e Deportivo. Il Flambro riassapora il successo, Moruzzo e Ragogna si dividono la posta

L'Union 91 non molla la presa e torna a far coppia al vertice con la Manzanese. La risposta della squadra di Chiacig al derby vinto ieri dagli orange in casa del Centro Sedia lascia dunque inalterata la diarchia al comando del girone B di Prima categoria. All'appello manca, tra l'altro, lo scontro diretto che si giocherà a Percoto il 21 aprile. Ma è presto per guardare così lontano, anche perché non mancano le alternative, con l'inseguimento ora guidato dal Cussignacco, giunto alla quarta vittoria consecutiva. 
Ha avuto vita complicata l'Union 91 a San Vito di Fagagna, feudo di un Diana a lungo in partita, tanto più con gli ospiti ridotti in 10. Poi ecco arrivare dopo la metà della ripresa l'uno-due che decide il confronto, con le reti di Pellizzari e, dal dischetto, Zufferli, a confezionare il 2-0 conclusivo, mentre la retroguardia di Chiacig si conferma come la meno battuta del campionato.  
Corre l'Union 91, incalza il Cussignacco, che ridimensiona un Rivignano in discreta emergenza e in giornata no: i biancorossi di Caruso dominano la sfida, colpendo nel primo tempo grazie a De Nardin e Beuzer, e nella ripresa con Scubla, Pascutti e Giacomini per un perentorio 5-0. 

Stecca a metà, invece, il Basiliano, che avanti di due reti, quelle segnate presto dal letale Alex Pontoni, deve poi subire alla distanza l'uno-due dell'indomito Nimis: Rahimi e Samuel Comelli ricuciono il divario, permettendo agli azzurri di ottenere un bel punto che dimostra come l'undici di Marco Comelli sia squadra vera.
 
Sul Basiliano piomba la Serenissima, che supera 3-0 i Grigioneri, risolvendo il match già nel primo tempo, caratterizzato dagli acuti di Cumin, Michelini e Peressutti. E riparte la caccia ai play-off del Deportivo, reduce dalle sconfitte di misura patite con le battistrada Union 91 e Manzanese: a Tavagnacco capitola la Fulgor, domata 2-1 dai padroni di casa, che vanno a segno con Croatto e Vasile, vanificando la stoccata di Stojanovic.  

A ben vedere, cambia poco però nella bagarre salvezza, anche perchè il Moruzzo non riesce ad avere ragione del Ragogna (1-1 con botta e risposta tra Zuliani e Marcuzzi), e il Flambro certifica il momento nero del Mereto, che incassa la quinta sconfitta consecutiva che però, risultati delle rivali alla mano, risulta meno costosa del prevedibile. I viola - seconda vittoria per loro - la spuntano per 2-1 con gli acuti di Stocco e Piazza; non basta invece al Mereto il gol del solito Namio per ritrovare il risultato positivo che latita ormai da oltre un mese. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 25/02/2024
 

Altri articoli dalla provincia...














PRIMA B - Tre giorni di sfide infuocate

Turno spezzatino, l'undicesimo di ritorno, nel girone B di Prima categoria. Si inzierà questa sera (ore 20.30) con il derby Mereto - Basiliano, un derby pepato ma soprattutto importante a liv...leggi
12/04/2024





Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,11496 secondi